fbpx
Home ViaggiareSmart Bonus mobilità, da domani si può richiedere il rimborso: ecco come

Bonus mobilità, da domani si può richiedere il rimborso: ecco come

Dita sulla tastiera, mano sopra il mouse pronta a cliccare. Dovrete essere agili perché c’è il rischio che il bonus mobilità non ci sia per tutti, anche se il Ministero dice di aver improntato già altri 80 milioni di euro proprio per accontentare una platea maggiore. A partire da domani 3 novembre, ore 9:00 in punto, si accenderà il portale per poter richiedere il contributo previsto dal Governo che consentirà di risparmiare fino al 60% e massimo 500 euro sull’acquisto di biciclette (elettriche e non), monopattini e tutti gli altri mezzi che fanno parte della categoria “mobilità dolce”.

Il sito di riferimento è www.buonomobilità.it che rimanda poi al portale vero e proprio, al momento non ancora attivo, che salvo cambiamenti dell’ultimo minuto si raggiungerà tramite questo link. Il Ministero dell’Ambiente sta già preparando anche un sistema per gestire eventuali segnalazioni di disfunzioni e richieste d’aiuto da parte degli utenti che incontreranno difficoltà durante la richiesta del buono.

Procedura, questa, che richiede l’uso dello SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale che potete richiedere direttamente attraverso il sito del Governo. Se non ne avete ancora uno, vi consigliamo di crearlo già adesso in modo da essere subito pronti per poter richiedere il bonus domani mattina.

Il bonus mobilità può essere richiesto sia da chi ha acquistato un mezzo di trasporto idoneo dal 4 maggio al 2 novembre 2020, e in quel caso si otterrà semplicemente un rimborso, sia da chi intende acquistarlo successivamente. In questo caso – si legge nelle FAQ – verrà fornito un voucher che avrà validità 30 giorni e con il quale si acquisterà il mezzo direttamente con lo sconto applicato: sarà poi il negoziante ad utilizzare il voucher per recuperare il credito.

bonus mobilità domani ecco come

Come richiedere il bonus mobilità

Possono richiedere il bonus mobilità i maggiorenni che hanno la residenza (e non il domicilio) nei capoluoghi di Regione, di Provincia e nei comuni delle Città metropolitane anche sotto i 50.000 abitanti, e nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti.

Chi deve richiedere il rimborso deve aver conservato la fattura o il cosiddetto “scontrino parlante”, mentre chi prenderà il voucher per acquistarla entro i 30 giorni dalla sua attivazione non dovrà disporre di particolari documenti.

Come dicevamo domani sarà un corri-corri, in quanto «Il rimborso avverrà nei limiti delle risorse disponibili»: considerando il boom di vendite che c’è stato dopo il primo lockdown, l’idea che molti si sono fatti è che il bonus vada esaurito piuttosto in fretta.

Dove usare il bonus mobilità

Potete usarlo in tutti i negozi fisici che vendono i mezzi di trasporto sopracitati, oppure online. Amazon ad esempio è tra gli e-commerce che accettano l’uso del voucher. Trovate maggiori informazioni qui.

Per finire vi invitiamo a leggere i seguenti articoli, incentrati per l’appunto sulla mobilità sostenibile:

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,985FansMi piace
93,611FollowerSegui