Corsi e Certificazioni macOS 10.13 High Sierra in Èspero

Disponibili in Èspero a Milano e Roma i nuovi corsi e certificazioni su macOS 10.13 High Sierra. Corso uffciale a Milano il prossimo 26-27-28 febbraio

espero E icon 740 1

Ti occupi del supporto tecnico di computer Apple o gestisci un laboratorio di computer Mac per un istituto scolastico? La tua azienda richiede una certificazione per sistemisti Apple? Sei già un amministratore di sistema con esperienza e vorresti aggiornare le tue competenze per approfondire meglio le importanti novità introdotte in High Sierra?

Certified Support Professional è il percorso che Apple consiglia di seguire per migliorare la propria esperienza nel supporto al sistema operativo macOS e per superare con profitto il relativo esame di certificazione. I candidati parteciperanno ad un’esperienza didattica di 3 giorni in un’aula laboratorio, riceveranno una formazione approfondita sul supporto tecnico al nuovo sistema operativo di casa Apple – High Sierra 10.13 – e, giunti al termine, saranno pronti per sostenere l’esame di certificazione.

Il corso sarà tenuto da un Apple Certified Trainer in un ambiente stimolante dove ogni studente potrà imparare a gestire le problematiche di macOS, grazie ad un mix di presentazioni e dimostrazioni pratiche basate su casi reali. Non mancheranno inoltre le possibilità di esercitarsi immediatamente e confrontarsi in maniera costruttiva e cooperativa. Support Essentials non sarà solo utile per preparasi a sostenere l’esame finale, in realtà consentirà al futuro sistemista di sviluppare le abilità necessarie ai fini della comprensione dei concetti chiave del cuore di macOS, nonché a studiare e saper adoperare gli strumenti e risorse più adatti al troubleshooting.

La certificazione conseguita sarà riconosciuta a livello internazionale da Apple, consentendo di dimostrare le proprie capacità nella gestione e nell’isolamento alla giusta categoria dei casi di malfunzionamento di macOS.

espero HIGH SIERRA

Novità per questa nuova versione targata High Sierra 10.13

Spiega Cristian Grosso, collaboratore di Èspero e tecnico/sistemista certificato «Apple ha intrapreso un importante percorso di rinnovo del suo sistema operativo maturato 16 anni in botti di buon vecchio e consistente UNIX; nessuna nuova funzionalità, piuttosto una grande rivoluzione sotto il cofano in stile Snow Leopard ed una nuova ottica nel settore enterprise grazie ai miglioramenti apportati a livello di velocità, prestazioni e sicurezza».

Ecco alcuni dei punti salienti del salto nel futuro di macOS:

• la migrazione verso APFS, il nuovo file system progettato per le unità flash, capace di rendere operazioni come la duplicazione di un file pressoché istantanee. Esso inoltre vanta cifratura integrata, protezione dai crash e backup semplificato

• l’addio progressivo alle app a 32-bit

• il supporto alle schede grafiche esterne in modalità Thunderbolt

• l’introduzione di un nuovo formato di compressione per le immagini e per i video HEVC e H.265, un passo avanti molto importante per chi lavora nel campo del video editing

• l’aggiornamento delle API grafiche per il supporto al VR. Grazie ad ARKit molte aziende potranno finalmente considerare i propri Mac come la soluzione ideale per la creazione ed il rilascio di nuove app di realtà aumentata

• il machine learning in grado ad esempio di consentire a Safari di eliminare in maniera intelligente il cross-site tracking delle inserzioni pubblicitarie presenti nei siti web (funzione Intelligent Tracking Prevention)

• l’introduzione di funzionalità in ambito server senza la necessità di installare l’app dedicata. Ogni installazione di macOS High Sierra offrirà la possibilità di attivare e gestire alcuni dei servizi di punta della versione server come ad esempio “Caching Service”: se si devono gestire gli aggiornamenti di un numero consistente di dispositivi Apple e sincronizzare costantemente i dati iCloud tra di essi il servizio di caching sarà utile per prevenire un dispendio consistente in termini di tempo ed un assottigliamento della larghezza di banda nella rete locale.

Come non mai in questi ultimi anni Apple ha deciso di tagliare nettamente con il passato, il lavoro di affinamento al motore dei suoi Mac sarà la guida del prossimo futuro, ragione per cui diventare sistemisti certificati oggi è un plus non indifferente: consentirà di capire meglio il passato per supportare gli utenti nel prossimo futuro quando questa transizione sarà completata.

Il corso Support Essentials 10.13 (durata 3 giornate consecutive h9-18 in via Cadolini 30 Milano) è previsto per la data 26-27-28 febbraio 2018, prezzo a persona €1.090+IVA, le iscrizioni chiudono una settimana prima dell’inizio. Chi desidera sostenere l’esame può farlo al prezzo aggiuntivo di €230+IVA a voucher a fine corso (mercoledì 28 febbraio pomeriggio) o in date successive. L’esame è disponibile anche a Roma presso la sede Èspero: prossima data lunedì 26 febbraio ore 14.

Per informazioni [email protected] o contatto telefonico 02.365.560.00.