Dieci soluzioni ai dieci problemi più comuni di OS X El Capitan

OS X El Capitan è già in testa nella classifica dei download di Mac App Store ma non manca chi si lamenta di alcuni problemi, come normalmente accade con ogni nuova versione del sistema operativo. Le soluzioni possibili in alcuni casi sono molto semplici

Il nuovo OS X El Capitan è disponibile da pochi giorni ma è già in testa nei download del Mac App Store. È un sistema operativo con nuove funzionalità e benché nei mesi passati sia stato testato in anteprima da sviluppatori e beta tester è normale che con l’arrivo della versione definitiva, con un numero maggiore di utilizzatori che sfruttano macchine configurate nei modi più disparati, si presentino problemi piccoli e grandi.

Alcuni problemi riguardano l’incompatibilità con vecchie applicazioni: Apple ha migliorato alcune funzionalità di sicurezza intrinseche nel sistema, impedendo la modifica non autorizzata di alcune cartelle riservate al sistema anche agli utenti con privilegi di amministratore, modifica che potrebbe impedire il funzionamento di alcune particolari utility.

Per queste bisognerà attendere release aggiornate dai rispettivi sviluppatori; nel caso di problemi minori, spesso si tratta di mettere le mani su semplici impostazioni o preferenze. Di seguito alcuni dei problemi più comuni e le rispettive soluzioni.

Schermata grigia all’avvio

Alcuni utenti lamentano dopo l’installazione la comparsa di una schermata grigia all’avvio e il blocco completo del sistema (il Mac sembra bloccato e non prosegue fino alla fase di login). Quando ciò accade, il problema potrebbe avere a che fare con file di cache corrotti. È possibile obbligare il sistema a ricostruire alcuni file di cache in modo molto semplice: basta avviare il Mac in modalità sicura.

La modalità in questione (detta anche “Avvio sicuro”) è una modalità di avvio del Mac che consente l’esecuzione di alcuni controlli e impedisce a determinati programmi di caricarsi e aprirsi automaticamente. L’avvio del Mac in modalità sicura controlla il disco di avvio e tenta di risolvere i problemi a livello di directory se necessario, carica solo le estensioni kernel fondamentali, impedisce l’apertura automatica degli elementi di avvio e degli elementi di login, disabilita i font di terze parti installati dagli utenti, elimina le cache dei font, le cache del Kernel e altri file della cache di sistema. Insieme, queste modifiche possono contribuire alla risoluzione o all’isolamento dei problemi del disco di avvio.

Per eseguire l’avvio in modalità sicura, accendete il Mac premendo e tenendo premuto il tasto Maiuscole (lo SHIFT a sinistra della “Z” per intenderci) e rilasciatelo quando vedete la barra progressiva. Dopo aver visualizzato il logo Apple, potrebbe essere necessario più tempo del solito per visualizzare la schermata di login o la scrivania.

Ciò avviene perché il Mac esegue un controllo della directory del disco di avvio nell’ambito della modalità sicura. Al termine della verifica eseguite il login con il vostro nome utente e password, attendente la comparsa dei menu del Finder e riavviate normalmente: OS X ha ricostruito alcune file di cache e ora dovrebbe avviarsi correttamente come sempre. Se il Mac si riavvia automaticamente in modalità sicura, OS X potrebbe aver rilevato un problema che sta provando a risolvere.

SpaziSeparatiSplit View non funziona

Una delle novità di OS X 10.11 è il supporto alla Split View, funzione che permette di attivare una vista suddivisa affiancando in automatico due app una accanto all’altra a tutto schermo, permettendo di lavorare senza distrazioni.

Split View può essere attivata in due modi diversi.

Il primo modo consiste nel premere il pallino di colore verde in alto a sinistra nella finestra del programma corrente, premere e tenere premuto il pallino e posizionare la finestra a destra o a sinistra dello schermo; stessa cosa con il secondo programma da visualizzare a tutto schermo.

Il secondo modo consiste nell’usare Mission Control, comodo se un programma è già eseguito a tutto schermo: richiamate Mission Control (di default il tasto F9), trascinate sulla finestra in miniatura del programma già avviato a tutto schermo il secondo programma che desiderate aprire come finestra affiancata, fate click sulla miniatura unica che si è creata e voilà: le due app saranno visualizzate a tutto schermo affiancate.

Se lo Split View non funziona probabilmente dipende da un’impostazione nella sezione Mission Control delle Preferenze di Sistema. Aprite le Preferenze Mission Control e assicuratevi che sia selezionata la voce “I monitor hanno spazi separati”. Dopo la selezione di questa voce è necessario eseguire un logout (Menu Mela -> Esegui logout) e poi accedere con il proprio account normalmente e riprovare.