Drone sfiora aereo, il proprietario arrestato in meno di 24 ore

È successo in Cina: un video mostra una ripresa impossibile: un aereo civile in fase di atterraggio, realizzabile solo con un drone. La polizia ha identificato e arrestato il proprietario in meno di 24 ore

drone sfiora aereo

Drone sfiora aereo civile: questa volta è successo in Cina, nonostante tutte le avvertenze dei costruttori e superando anche le restrizioni integrate via software, con il geofencing. Questa funzione impedisce ai droni di decollare in prossimità di aree speciali, tra cui gli aeroporti ma non solo.

Tutto è iniziato domenica mattina 15 gennaio, con la comparsa online di un video che mostra chiaramente un velivolo di Capital Airlines in fase di atterraggio, ripreso a distanza ravvicinata. Il filmato è stato ripreso presso l’aeroporto di Hangzhou, importante città industriale nella costa est della Cina nella provincia di Zhejiang.

Nel giro di poche ore il video del drone sfiora aereo diventa virale in Cina, a partire dal gettonato social locale Weibo, come riporta International Business Times. Nelle ore successive la polizia ha verificato l’autenticità del filmato: negli ultimi istanti appare anche il watermark inserito in automatico dal drone, precisando che si tratta di un modello DJI Mavic Pro.

In Cina Internet è strettamente monitorata: le autorità richiedono che per tutte le attività online gli utenti devono registrarsi con il loro vero nome e cognome, social inclusi. Non sorprende che il proprietario del drone, autore del volo spericolato e del video, sia stato identificato e arrestato lunedì 16 gennaio, in meno di 24 ore.

drone sfiora aereo