fbpx
Home Sconti speciali Facebook sta testando server con chip ARM

Facebook sta testando server con chip ARM

Facebook sta testando processori ARM e Tilera nei suoi data center, valutando sul campo soluzioni non x86 che dovrebbero consentire risparmio di energia elettrica e migliori performance. E quanto avrebbero riportato a ZDNet due ingegneri hardware che lavorano per il noto social network e sono coinvolti nei test: Amir Michael (responsabile delle infrastrutture) e Matt Corddry (responsabile della progettazione hardware).

Sulla carta i consumi sono concretamente inferiori rispetto ai prodotti X86: un server basato su Calxeda consuma circa 5W per nodo, rispetto ai 20 Watt delle CPU Xeon più equilibrate. Per una realtà come Facebook i vantaggi possono essere concreti: il data center di Prineville (Oregon) consumerà una volta terminato circa 80MW, di cui almeno 64MW per alimentare i server. La differenza tra i 20 Watt e 5 Watt per nodo accennata prima può essere dunque decisiva.

I processori X86 AMD e Intel sono ottimi per compiti generici; man mano che le aziende si spostano sempre più verso il cloud, i big del settore studiano come guadagnare in termini di efficienza energetica e soluzioni alternative per carichi di lavoro importanti. Le soluzioni ARM si presentano come ideali: bassi consumi e prestazioni adeguate. Secondo gli studi di Facebook, il chip Tilera a 64 bit in grado di offrire un throughput del 67% maggiore rispetto alle soluzioni Intel nella gestione di un carico di lavoro Memcached.

[A cura di Mauro Notarianni]

Offerte Speciali

Su Amazon torna Mac mini M1 in pronta spedizione

Mac mini M1 con SSD 256 GB al minimo storico: solo 744 € su Amazon

In offerta con sconto di più di 50 € su Amazon il recentissimo Mac mini con processore M1: 8 core grafici e 8 core di calcolo con SSD da 256 GB per sfruttare al massimo anche macOS Big Sur.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,799FansMi piace
92,895FollowerSegui