Fair Choise, così i dati diventano la nuova moneta degli utenti

Gli utenti mobile hanno pieno controllo dei propri dati e possono scegliere di usarli come moneta per accedere ai contenuti desiderati grazie a Fair Choice

Fair Choise, così i dati diventano la nuova moneta degli utenti

Tirare fuori il portafogli o pagare con i propri dati: è quel che offre il nuovo Consent Manager per editori di Ogury, azienda specializzata in Mobile Journey Marketing che ha da poco annunciato Fair Choise, una nuova funzione attraverso la quale gli utenti hanno la possibilità di scegliere se pagare l’accesso ai contenuti con i propri dati anziché con la moneta tradizionale.

Con l’anniversario dell’entrata in vigore del GDPR e del CCPA (California Consumer Privacy Act) alle porte, il tema della gestione del consenso degli utenti non è mai stato più pressante per le società che gestiscono dati. Per gli sviluppatori di applicazioni, il cambio di normativa ha significato dover raccogliere il consenso esplicito degli utenti e per ogni partner con cui lavorano. Se si pensa che un’app in media ha oltre 15 partner integrati, è chiaro capire quanto possa essere complicato implementare un consenso valido per tutti, senza causare impatti negativi nella user experience.

Fair Choise, così i dati diventano la nuova moneta degli utenti

Un altro problema che si presenta oggi è che la maggior parte dei consent notice obbliga gli utenti ad “acconsentire”, piuttosto che dare una scelta chiara ed esplicita di opt-in o out. A lungo termine questo può portare ad una perdita di fiducia da parte dei consumatori, alla diminuzione delle revenues per le aziende e al rischio di ricevere pesanti multe.

Il Consent Manager di Ogury è un provider di gestione dei consensi (CMP) registrato IAB e pienamente conforme al GDPR, che semplifica questo complicato processo per gli editori unendo tutte le richieste di consenso – di tutti i partner – in un unico luogo. In questo modo gli utenti ricevono un solo avviso per la richiesta del consenso che fornisce una chiara informativa, e la possibilità di scegliere se concedere i propri dati o meno.

Fair Choise, così i dati diventano la nuova moneta degli utenti

«L’obiettivo di Ogury è quello di aiutare le aziende a muovere i passi giusti nell’era della trasparenza dei dati e della libertà di scelta dell’utente. Vogliamo aiutare gli editori a creare un dialogo trasparente con gli utenti che si basi sul valore dei loro dati» spiega Jean Canzoneri, co-fondatore e co-CEO dell’azienda «Questo è il motivo per cui aggiungiamo Fair Choice al Consent Manager. Con questa nuova funzionalità andiamo oltre la semplice richiesta di scegliere se condividere o meno i propri dati, introducendo una terza opzione, che permette di pagare un prezzo equo in cambio di un’esperienza che non richiede la condivisione dei dati».

Fair Choise, così i dati diventano la nuova moneta degli utenti

Con questa nuova funzionalità, dando cioè agli utenti la possibilità di scegliere come pagare per accedere ai contenuti, si ripristina e rafforza la fiducia degli utenti, oggi più che mai indispensabile per la prosperità a lungo termine dell’ecosistema digitale.

Il Consent Manager di Ogury è pensato per dispositivi mobili e completamente gratuito per iOS, Android e Web mobile. E’ sufficiente integrare l’SDK – si scarica dal sito ufficiale – nell’applicazione ed il gioco è fatto: a quel punto gli editori possono accedere a Ogury Consent Manager, a Ogury Intelligent Monetization e Active Insights e configurare i parametri in base alle proprie esigenze, così come possono aggiungere il proprio logo e cambiare i colori della finestra per il consenso all’interno di un cruscotto self-service di facile utilizzo ma soprattutto possono tenere d’occhio ciò che funziona e ciò che va migliorato tramite la dashboard di monitoraggio, che tiene traccia degli utenti che danno il loro consenso – calcolando delle metriche nel tempo – e fornisce una vista dettagliata delle impression e dell’attività dell’utente.