fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato Foxconn produrrà veicoli elettrici per conto della startup cinese Byton

Foxconn produrrà veicoli elettrici per conto della startup cinese Byton

Hon Hai Precision Industry, meglio nota come Foxconn – la multinazionale nota per la produzione di componenti elettrici ed elettronici per conto di partner quali Apple e altri ancora – ha siglato un accordo con Byton, casa automobilistica cinese che produce veicoli elettrici, fondata nel 2017 con sede a Hong Kong da ex dirigenti di BMW e Nissan.

Bloomberg riferisce che Foxconn intende investire 200 milioni di dollari nell’iniziativa e le due aziende prevedono di avviare la produzione di massa del SUV elettrico Byton M-Byte nel primo trimestre del 2022. La mossa di Foxconn è vista come un’ancora di salvezza per Byton che da tempo combatte per produrre un veicolo mostrato come concept già anni addietro. Nel quadro dell’accordo, Foxconn fornirà a Byton la sua tecnologia di produzione avanzata, expertise nella gestione operativa e risorse della catena di approvvigionamento. L’azienda taiwanese è a quanto pare in trattativa anche con altri produttori cinesi di auto elettriche per potenziali collaborazioni.

Molte aziende del mondo IT stanno sempre più investendo nello sviluppo di vetture di nuova generazione, incluse vetture elettriche e smart con funzionalità di guida autonoma e tecnologie di comunicazione car-to-car. Foxconn è il partner più importante di Apple, azienda per la quale da tempo si vocifera l’ingresso nel settore dei veicoli a guida autonoma con un suo progetto noto come Project Titan. L’ingresso in questo settore per Foxconn è anche un modo per diversificare attività che dipendono per metà delle sue entrate dalla Casa di Cupertino.

Foxconn produrrà veicoli elettrici per conto della startup cinese Byton

All’inizio del 2020 Hon Hai Precision ha annunciato un piano per formare una joint venture con Fiat Chrysler Automobiles, profilando la creazione di una società paritetica, attiva nella componentistica per le auto a batteria, con riguardo anche alla connessione digitale dei veicoli. Sostanzialmente Fiat Chrysler dovrebbe apporterà la competenza nel fare le auto, mentre Hon Hai-Foxconn si dovrebbe occupare del know-how elettronico (hardware e software). A ottobre l’azienda taiwanese ha svelato il suo primo chassis per veicoli elettrici così come una piattaforma software open che dovrebbe aiutare i produttori di veicoli elettrici a semplificare l’arrivo sul mercato di nuovi veicoli. Foxconn da qualche tempo fornisce anche componenti per i veicoli a importanti aziende come Tesla.

Le ultime indiscrezioni di Apple su questo settore riferiscono che Cupertino sarebbe al lavoro su una batteria di nuova concezione e di accordi con TSMC per un chip dedicato. Non è chiaro se Apple voglia produrre un suo veicolo o proporre un insieme di tecnologia dedicate alle auto ad altri produttori. Secondo l’analista Ming-Chi Kuo una ipotetica Apple Car arriverà nella migliore delle ipotesi nel 2025.

Dal 2014 si vocifera l’ingresso di Apple nel settore delle auto a guida autonoma, un progetto che si è rivelato troppo complesso e che avrebbe costretto l’azienda a limitare per il momento le sue ambizioni. Voci circolate nei mesi passati riferiscono che Apple si è scontrata con problematiche tecniche, direttive e differenti visioni della leadership. Questa particolare divisione dell’azienda è stata intanto assegnataa John Giannandrea, senior vice president responsabile Machine Learning e AI Strategy.

Su Macitynet trovate tutte le notizie dedicate a Project Titan e Apple Car a partire da questa pagina.

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

MacBook Pro M1 scontato a 1599 euro per la versione 512GB (uno solo disponibile)

Su Amazon per la prima volta va in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 110 euro sul listino
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,985FansMi piace
93,611FollowerSegui