Giappone, il centro di ricerca e sviluppo Apple assumerà esperti di materiali, autoveicoli e nel settore salute

Nella nuova struttura in costruzione a Yokohama, Apple assumerà persone con particolari conoscenze in settori quali la scienza dei materiali e l’applicazione industriale nei beni di consumo.

Oltre a espandere la presenza con nuovi negozi al dettaglio, Apple sta costruendo centri di ricerca e sviluppo in varie parti del mondo, inclusa una struttura a Yokohama (Giappone) che a quanto risulta si concentrerà su materiali, autoveicoli e salute.

Ne parla il Nikkei Electronic, ripreso anche da DigiTimes e Appleinsider. Apple intende usare il centro di ricerca giapponese per assumere talenti locali, persone con straordinarie conoscenze in settori nei quali è una nuova arrivata.

Benché la Mela disponga di vari team che si occupano di scienza dei materiali e delle loro applicazioni industriali nei beni di consumo, come dimostrato dai recenti progressi nella metallurgia con l’Apple Watch, solo pochi si pensa possano essere quelli in grado di occuparsi esclusivamente di veicoli e salute. Non è ancora una volta dato sapere se Apple intenda occuparsi di entertainment in auto o effettivamente d’industria automobilistica vera e propria ma in ogni caso il Giappone è leader in entrambi i campi.

La realizzazione di un centro di ricerca e sviluppo sul territorio giapponese è segno di tempi di cambiamento in una nazione tradizionalmente diffidente verso gli estranei. La collaborazione con Apple, spiega il giornale giapponese citando fonti industriali, è una sorta di stimolo predisposto dal governo locale per favorire le catene di approvvigionamento e incoraggiare l’innovazione. La domanda di tecnologia del Sol Levate è da tempo in calo man mano con società cinesi e sud coreane che hanno nel frattempo guadagnato terreno.

Il centro di ricerca e sviluppo di Apple si estenderà per 269,000 metri quadrati con spazio di lavoro su quattro piani, una struttura su un terreno in precedenza di proprietà di Panasonic. La costruzione dovrebbe partire alla fine di quest’anno e il completamento è previsto per il 2016. Si dice che altri investimenti di Apple nel paese prevedano una partecipazione all’impianto da 1.4 miliardi di dollari di Japan Display che a detta di molti sarà in gran parte dedicato alla produzione di schermi per dispositivi della Mela.

13577-8477-12280-6003-Capture-l-l