I veicoli a guida autonoma di Apple sono ora il doppio di quelli Google

Le auto a guida autonoma che Apple sta testando sulle strade statunitensi sono cresciute negli ultimi due mesi, passando da 27 a 45. La flotta di autovetture è per grandezza la seconda del suo genere in California e il doppio più grande di quella di Google.

Apple Car

Le auto a guida autonoma che Apple sta testando sulle strade statunitensi sono cresciute negli ultimi due mesi, passando la flotta da 27 a 45, la seconda più grande della California . Lo riferisce Financial Times spiegando che la Casa di Cupertino continua a occuparsi di ricerca e sviluppo nel settore dei veicoli a guida automatica.

I dati riguardanti le 45 auto sono ricavati dagli uffici californiani della Motorizzazione. Che Apple è al lavoro su questi veicoli ormai non è più un mistero. Il CEO Tim Cook in persona lo scorso giugno aveva detto che l’azienda da lui guidata si stava “concentrando su sistemi autonomi”.

La flotta di autovetture è per grandezza la seconda del suo genere in California, dietro solo a Cruise Automation, affiliata di General Motors che sta testando 110 veicoli, alle 24 auto di Waymo (proprietà di Google/Alphabet) e le 38 di Tesla.

Waymo e altre aziende starebbero eseguendo test in Arizona e altri stati e dunque non significa che Apple sta eseguendo prove con un numero maggiore di veicoli. Uber ha il permesso per testare 29 veicoli in California ma l’incidente di ieri, con una donna colpita mentre stava attraversando la strada fuori dalle strisce pedonali, ha costretto l’azienda a interrompere i test in corso.

Apple Car

Si vocifera che Apple sia inizialmente interessata alla guida autonoma per un servizio shuttle destinato a trasportare i dipendenti dell’azienda da un edificio a un altro. Lo shuttle in questione dovrebbe essere un veicolo commerciale di un produttore tradizionale con integrate le tecnologie di guida autonoma di Apple. Il progetto della Mela dedicato è denominato PAIL, in altre parole “Palo Alto to Infinite Loop”, l’indirizzo del tradizionale quartier generale di Apple.

Negli USA sono oltre 50 le aziende che testano tecnologie legate alla guida autonoma. Nel nostro Paese a inizio di questo mese il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti ha firmato il Decreto che autorizza soluzioni tecnologiche per adeguare la rete infrastrutturale italiana ai nuovi servizi smart e per i veicoli automatici. Intel prevede che l’economia delle auto autonome varrà 7mila miliardi di dollari nel 2050.