Imation si ritira dal mercato dei media registrabili

Imation, importante player nel settore dei supporti registrabili, ha annunciato che non opererà più nel settore dei CD, DVD, e Blu-Ray registrabili. La decisione presa in conseguenza del costante declino di questo mercato

Imation

Il mercato dei supporti registrabili (CD, DVD, Blu-Ray) è in costante declino. Sempre meno aziende producono supporti specifici e un importante player del settore ha annunciato che non opererà più in questo mercato. Imation, la multinazionale statunitense titolare di marchi quali TDK e Memorex, ha annunciato che da dicembre di quest’anno fermerà la produzione dei supporti.

Imation ha sviluppato e prodotto nastri magnetici e media registrabili. La richiesta di questi prodotti è evidentemente diminuita limitando le prospettive di crescita, al punto di ritenere opportuna la chiusura degli stabilimenti. L’azienda ha fatto sapere che si concentrerà su prodotti quali le soluzioni IronKey (chiavette USB con funzionalità di sicurezza integrate) e i prodotti della serie Nexsan, soluzioni aziendali di data storage sicure e ibride.

Il Consiglio di Amministrazione di Imation ha già autorizzato il piano di chiusura per le attività extra-europee, incluse quelle legate al business della produzione di supporti di memoria a nastro magnetico, del segmento Consumer Storage and Accessories (CSA) ponendo fine anche all’accordo di licenza a lungo termine con TDK Corporation.

Imation è una società nata nel 1996 da una divisione di 3M. Il quartier generale si trova a Oakdale (Minnesota). Nel 2006 ha acquistato Memorex e l’anno dopo il Recording Media business di TDK. La produzione dei supporti ottici Blu-ray era stata avviata nel 2006.

Imation