fbpx
Home Macity Curiosità Inghiotte un AirPods e dopo un giorno lo espelle, funziona ancora

Inghiotte un AirPods e dopo un giorno lo espelle, funziona ancora

Non si riesce a capire come Ben Hsu si sia addormentato con gli AirPods nelle orecchie per poi scoprire, una volta svegliato, di averne ingerito uno. Ma questo è proprio quello che è successo e scoprirlo non è stato immediato nemmeno per lui.

Il giovane uomo di Taiwan che vive a Kaohsiung a sud ovest della capitale, non riusciva più a trovare uno dei due auricolari: nulla da fare nemmeno sotto il cuscino e tra le lenzuola. Così ha fatto quello che tutti gli utenti di AirPods farebbero, vale a dire usare la funzione Trova i mie AirPods per localizzarlo.

Fortunatamente il beep emesso dall’auricolare mancante proveniva dalla sua stanza da letto, ma all’inizio un po’ incredulo il suono sembrava seguirlo ovunque. Successivamente, dopo altri tentativi e spostamenti, ha realizzato quasi con orrore che il beep di localizzazione proveniva proprio dal suo stomaco.

Inghiotte un AirPods e dopo un giorno lo espelle, funziona ancoraPur non avvertendo alcun dolore né fastidio, Hsu si è recato nell’ospedale della città, dove il dottore del pronto soccorso ha confermato la presenza dell’auricolare nell’intestino grazie ai raggi X. In questo articolo riportiamo l’immagine della lastra dal Daily Mail, la stessa immagine visibile anche nel video YouTube che racconta in mandarino l’incredibile vicenda.

Il medico ha rassicurato il famelico di auricolari perché l’AirPods inghiottito stava già attraversando il suo sistema digestivo, escludendo così la necessità di un intervento chirurgico per l’estrazione. Il dottore Chen Chieh-fan ha prescritto un lassativo, raccomandando all’uomo di ispezionare quanto espulso per assicurarsi della presenza dell’AirPods inghiottito.

Il finale, maleodorante ma a sorpresa, è avvenuto il giorno dopo, quando Ben Hsu è riuscito ad andare di corpo in un bagno del porto in cui lavora, recuperando l’auricolare inghiottito diverse ore prima per un mistero che rimarrà tale probabilmente per sempre.

Ma come è successo per iPhone caduto in un lago ghiacciato e Apple Watch recuperato dopo 6 mesi nell’oceano, anche questa volta il gadget Apple sorprende perché dopo questo viaggio all’interno del corpo, attraverso succhi gastrici e quant’altro e dopo una (si spera) approfondita pulizia, l’AirPods inghiottito mostrava ancora la batteria carica e suonava ancora.

«La batteria era ancora al 41 percento! È stato incredibile» ha dichiarato l’uomo definendo la sua esperienza con il dispositivo Apple «Magica», aggettivo che d’ora in poi suonerà alle nostre orecchie in modo completamente diverso.

Storia incredibile e finale a sorpresa non possono far dimenticare le dichiarazioni del dottore che confermano l’enorme pericolo corso dal malcapitato. Il medio infatti ha precisato che il guscio in plastica di AirPod ha ridotto il rischio di deglutire una batteria agli ioni di litio che avrebbe potuto causare una grave rottura nell’intestino.

Su Macitynet trovate gli articoli per sapere tutto su AirPods: la recensione di AirPods 2 con comandi vocali Hey siri e custodia per la ricarica wireless, confronto e differenze tra AirPods 2 e quelli di prima generazione, infine in un solo articolo tutto quello che c’è da sapere per usarli al meglio.

Offerte Speciali

BeatX, auricolari wireless parenti di AirPods: solo 71€

BeatsX, gli auricolari parenti di AirPods su Amazon costano solo 79€

I BeatsX, auricolari Bluetooth prodotte da Apple che si ricaricano con il cavo Lightning e condividono lo stesso chip di AirPods, sono in sconto su Amazon: solo 79€
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,437FansMi piace
95,282FollowerSegui