iPhone immortale funziona dopo un anno nel lago ghiacciato

iPhone 7 è il primo impermeabile, ma il vero iPhone immortale è un iPhone 4 caduto in un lago ghiacciato e rimasto sepolto nel fango per un anno. Funziona ancora

La leggenda dell’ iPhone immortale è una storia vera, che viene tramandata di generazione in generazione per ricordare ai fan della Mela quando i dispositivi di Cupertino erano in grado di superare oltre ogni misura specifiche e funzioni dichiarate dal costruttore. iPhone 7 è il primo impermeabile ma di questo probabilmente non ne era a conoscenza il povero iPhone 4 che per un banale incidente è scivolato dalla tasca del suo proprietario nel buco scavato nel lago ghiacciato per pescare.

iphone immortale foto-daniel-kalgren
Foto Daniel Kalgren

Il quel freddo giorno di marzo 2015 tutto balenava nella mente di Michael Guntrum, tranne l’idea che un giorno avrebbe potuto recuperare e usare il suo smartphone. Ma come sappiamo la storia dell’ iPhone immortale è a lieto fine. Dopo qualche tempo il lago è stato prosciugato, dando così via libera all’ingegnere Daniel Kalgren per uno dei suoi hobby preferiti: dare la caccia a improbabili tesori nascosti scovandoli con il suo metal detector. Così è stato recuperato l’ iPhone immortale, individuato con qualche beep sepolto sotto 15 centimetri di fango.

La foto del dispositivo brutalmente conservato nella sua cover testimonia la vita dura di un iPhone sfortunato. Ma l’ iPhone immortale ha commosso due uomini per poi stupire gli appassionati della Mela nel mondo. Asciugato e poi ricaricato per due giorni interi iPhone 4 si è acceso, rivelando l’identità del proprietario che è stato contattato per la restituzione. Secondo TheNextWeb che riporta l’incredibile storia la cover è una Otterbox ma il modello ora fuori produzione non sembra essere impermeabile. Impossibile immaginare una pubblicità migliore per iPhone 4 e per la cover.