fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato iPhone 11 è primo in Cina, anche grazie agli ordini online

iPhone 11 è primo in Cina, anche grazie agli ordini online

In Cina, le vendite di iPhone nel primo trimestre del 2020 sono diminuite solo dell’1%, un ottimo risultato in un mercato che si è contratto del 22% su base annua: anche grazie alla possibilità di acquisti online, iPhone 11 si è presto il primo posto nelle vendite.

I nuovi dati pubblicati da Counterpoint Research evidenziano come le vendite di smartphone in Cina sono diminuite del 22% nel primo trimestre, con vendite particolarmente scarse a febbraio dovute alll’emergenza Coronavirus, quando la domanda è diminuita del 35% rispetto all’anno precedente. Tuttavia, iPhone 11 e iPhone 11 Pro di Apple non hanno subito stessa sorte negativa. Anzi.

L’analista senior di Counterpoint Ethan Qi ha spiegato che sia Apple che Huawei «Sono riusciti ad aumentare la propria quota di mercato rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, superando chiaramente il mercato complessivo nel primo trimestre 2020. Le vendite di smartphone Huawei hanno registrato una crescita del 6% su base annua e le vendite di iPhone sono leggermente diminuite, solo dell’1%, mentre tutte le controparti hanno subito un crollo delle vendite con cali a due cifre».

iPhone 11 è primo in Cina, anche grazie agli ordini online

E così, iPhone 11 è stato il modello di smartphone più venduto in Cina nel primo trimestre di quest’anno, superando una lunga lista di modelli più venduti nel Paese del Dragone per 7 mesi consecutivi. I consumatori hanno continuato ad acquistare iPhone da piattaforme di e-commerce, nonostante la chiusura degli store Apple in tutta la Cina a partire da febbraio.

Apple è rimasta il primo fornitore di telefonia premium nel paese, poiché i principali produttori Android hanno subito un calo delle vendite di circa il 30 percento. Nemmeno il 5G sembra aver salvato Android, né tantomeno la nuova tecnologia di connessione Internet è riuscita a seppellire l’iPhone 4G.iPhone 11 è primo in Cina, anche grazie agli ordini online

La capacità di Apple di conquistare il primo posto in Cina con iPhone 11 è particolarmente notevole, anche perché è riuscito a battere modelli di smartphone Android 5G a prezzi inferiori, tra cui Vivo Z6 5G da 400 dollari, Xiaomi K30 5G, Realme X50 5G e ZTE AXON 11 5G. Nonostante i telefoni 5G stiano prendendo piede nel Paese, con la crescente adozione delle reti mobili 5G rispetto ad altri mercati, una stragrande maggioranza degli acquirenti premium nel Paese ha optato per l’acquisto di iPhone più costosi privi del supporto 5G.

Mentre Apple è stata costretta a chiudere tutti i suoi negozi al dettaglio in Cina durante il trimestre, Counterpoint ha osservato che la quota delle vendite online di smartphone in Cina è salita a oltre il 50% durante il primo trimestre dell’anno, in salita dal 30% nel 2019. Il rapporto prevede che la quota scenderà nel trimestre in corso o dopo che la pandemia sarà arginata. Ciò indica che i negozi al dettaglio di Apple sono importanti per il business della società, ma che i canali online hanno saputo rispondere al meglio alla crisi in corso.


Al link che segue tutto quello che è emerso finora sugli iPhone 2020. Tutti gli articoli di macitynet che parlano di Coronavirus sono disponibili da questa pagina. Invece, per tutti gli articoli che parlano di iPhone si parte da questa sezione dedicata del nostro sito web.

Offerte Speciali

iPhone XR 64 GB 569 €, sconto da 170 €

iPhone XR 64 GB 569,99 €, sconto da 170 €

Su Amazon iPhone XR da 64 GB scende ad un prezzo da Black Friday: 569,99 euro per la versione in colore nero
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,660FansMi piace
94,032FollowerSegui