fbpx
Home iPhonia iPhone iPhone 12, ecco come sarà il nuovo telefono top di Apple nel...

iPhone 12, ecco come sarà il nuovo telefono top di Apple nel 2020

Mancano ormai pochi mesi alla presentazione degli iPhone 2020, il successore di iPhone 11 e iPhone 11 Pro che, probabilmente prenderanno il nome di iPhone 12 e iPhone 12 Pro. Diamo una linea temporale ipotetica perchè quest’anno, più che in passato, sussistono incertezze di ogni sorta legate al diffondersi del Coronavirus. Che Apple possa saltare l’annata appare del tutto improbabile, visto che in circolazione ci sarebbero già delle schede logiche, ma che iPhone 12 e iPhone 12 Pro possano arrivare puntuali a settembre è rischioso scommettere (tanto che si parla di keynote di lancio ad ottobre). Intorno ad iPhone 12 e iPhone 12 Pro comunque già ruotano numerose indiscrezioni alcune delle quali attendibili altre decisamente fantasiose.

Premessa: il nome dell’iPhone 2020

Il primo problema che si pone quando si parla di un telefono Apple è quello del nome. Inizialmente, dopo il lancio del primo modello, Apple è sempre stata molto prevedibile da questo punto di vista; i suoi dispositivi hanno seguito una numerazione perfetta, passando da iPhone 3 ad iPhone 8 con la sola eccezione di iPhone SE (contemporaneo di iPhone 6s ma con il case di iPhone 5). Con il lancio di iPhone del decimo anniversario le cose si sono complicate di parecchio, ad iPhone X ha fatto seguito iPhone XS (e un iPhone XS Max), è stato rilasciato iPhone XR e poi un iPhone 11, un iPhone 11 Pro (e un iPhone 11 Pro Max) e un iPhone SE (che nulla ha a che fare con il vecchio modello e che è di fatto un modello evoluto di iPhone 8). L’ipotesi oggi più attendibile è quella che il modello 2020 si chiami iPhone 12 (nella variante “semplice” e Pro) anche se non si possono escludere altre scelte; ad esempio come ha fatto per iPad, Apple potrebbe semplicemente scegliere di distinguere tra un iPhone (senza denominazione) e un iPhone (Pro) con versioni Max e non Max. iPhone SE sarebbe, per il nome, una sorta di iPad Air. Questo lo capiremo però solo nel giorno del lancio; noi per ora abbracciamo l’ipotesi di iPhone 12 e iPhone 12 Pro.

Quattro iPhone 12

Le prime di queste ipotesi si sviluppano intorno al numero degli iPhone 12. Contrariamente al passato Apple dovrebbe lanciare ben quattro diversi modelli di iPhone, e non tre (iPhone 11, iPhone 11 Pro e iPhone 11 Pro Max, oppure iPhone XR, iPhone XS e iPhone XS Max). In pratica gli utenti potranno scegliere tra due iPhone 12, e due iPhone 12 Pro.

Alla base di questo nuovo assortimento ci sarebbe una specie di “fratellino piccolo” di iPhone 12 (ovvero dell’erede di iPhone 11); avrebbe uno schermo 5,4 pollici, totalmente nuovo nel panorama degli smartphone della Mela. La sua missione dovrebbe essere quella di raccogliere gli utenti interessati ad avere un telefono moderno ma con schermo di dimensioni ridotte e facilmente tascabile, più piccolo dell’attuale iPhone 11 Pro e fare da ponte tra iPhone 12 e iPhone SE.

L’attuale iPhone 11 sarebbe sostituto da un iPhone 12 che prenderebbe il nome di iPhone 12 Max con diagonale la classica diagonale da 6,1 pollici.

Novità arriveranno anche nella gamma Pro. Avremo sempre i due modelli, iPhone 12 Pro e iPhone 12 Pro Max, ma gli schermi saliranno di dimensioni. iPhone 12 Pro avrà uno schermo OLED XDR da 6,1 (oggi iPhone 11 Pro ha uno schermo da 5,8 pollici) mentre iPhone 12 Pro Max avrà un display da 6,7 pollici (oggi iPhone 11 Pro Max ha uno schermo da 6,5 pollici)

iPhone 12

iPhone 12 non dovrebbe essere un telefono super economico; lo si comprende dal fatto che per la prima volta in questa nicchia dell’offerta Apple apparirà uno schermo OLED Super Retina Display (prodotti da LG e Samsung). Oggi, lo ricordiamo, iPhone 11 ha un display LED e non OLED e proprio sugli schermi, sui quali ci sono molte informazioni, della nuova gamma Apple punterebbe molto per distinguersi. Anche la memoria dovrebbe essere generosa, 4GB di RAM, e il processore sarà quello più moderno disponibile in quel momento: un A14 di Apple. Il corpo sarà in alluminio, avrà una doppia camera posteriore e il supporto al 5G. Dovrebbe anche disporre di un sistema di camera truedepth frontale più piccolo, dunque presentare un notch più ristretto.

iPhone 12 Max

Il modello Max potrebbe essere considerato il successore dell’attuale iPhone 11, e condividerebbe con il fratello minore iPhone 12 molte delle caratteristiche tecniche, ma riportandole su una diagonale maggiore da 6,1 pollici. Anche qui avremo finalmente uno schermo OLED Super Retina Display, 4 GB di RAM, chip A14, supporto 5G e un sistema di camere doppio sulla parte posteriore.  In termini pratici i due smartphone saranno identici nelle loro caratteristiche. Cambierà unicamente lo schermo, proprio come accade oggi per iPhone 11 Pro e iPhone 11 Pro Max.

Negli schemi iPhone 12 è più sottile e moderno, forse arriva Smart Connector

iPhone 12 Pro

E’ questo, con tutta probabilità, il successore dell’attuale iPhone 11 Pro. Si tratterà di un telefono con una diagonale da 6,1 pollici, più grande dello schermo da 5,8 pollici di iPhone 11 Pro. Monterà un display a 120 Hz, 6 GB di RAM e lo stesso processore A14 dei modelli minori. In questo caso, però, il reparto fotografico avrebbe tre sensori sul retro, con il sistema di scansione LiDAR già visto su iPad Pro 2020. Ancora sullo schermo, le presunte specifiche parlano di un display Samsung OLED, XDR e con supporto Pro Motion (riservato alla gamma Pro) e una profondità di colore 10 bit.

Tutto su iPhone 12 e iPhone 12 Pro svelati nomi, modelli, specifiche e prezzi

iPhone 12 Pro Max

iPhone 12 Pro Max sarebbe, invece, il successore di iPhone 12 Pro Max, pur incrementando la diagonale del display, che passerebbe così da 6,5 a 6,7 pollici. A livello di caratteristiche tecniche questo Max condividerebbe quasi tutto con il modello Pro da 6,1 pollici, sia a livello di schermo, che di processore e di fotocamere. Anche in questo caso, naturalmente, non mancherebbe il supporto 5G.

Come sarà fatto iPhone 12

Più che al singolare, la domanda dovrà essere fatta al plurale. Quattro iPhone, quattro diversi modelli, che si andranno a somigliare nel form factor, ma con una grandezza del display ben differente, e caratteristiche tecniche diverse.

Design iPhone 12

Sebbene i modelli siano quattro, tutti diversi tra loro, soprattutto nella diagonale e in alcune caratteristiche tecniche, il fattore forma di tutti i modelli potrebbe beneficiare di un ritocco notevole rispetto all’attuale gamma. I rumor iniziali hanno da sempre puntato ad un rinnovamento totale, che porterebbero il prossimo iPhone ad avere una forma differente dall’attuale, con chassis più squadrato, simile ad iPhone 4 e, verosimilmente, ad iPad Pro. Questa strada, insieme ad altri rapporti precedenti secondo cui Face ID e Touch ID saranno inclusi nello schermo di iPhone 2021, farebbe però pensare ad un iPhone 2020 con notch frontale sempre presente, anche se più ridotto. Questo permetterebbe di aumentare le dimensioni dello schermo senza incidere sulle dimensioni fisiche del telefono.

Il nuovo design che andrebbe ad utilizzare acciaio sui bordi  costringerebbe Apple a produrre una serie di scanalature per ridurre l’impatto della schermatura del metallo sule trasmissioni radio. Per questo si ipotizza l’utilizzo di fibra di vetro o vetro zaffiro per proteggere le scanalature

L’affinamento del design di iPhone 12 ricadrebbe su differenti dettagli. Dalle lenti più grandi ad uno spostamento del cassetto della SIM. Potrebbe anche apparire un connettore simile a  smart connector e verrebbero ridisegnate anche le griglie per gli altoparlanti. Infine anche il bottone di accensione sarebbe spostato verso il basso. Non cambierebbe nulla nei connettori; come leggete più sotto, infatti, resterebbe ancora presente la porta Lightning.

Il vituperato notch, dove oggi si trovano sensori e altoparlante per le chiamate (e la riproduzione audio) potrebbe però diventare più piccolo, spostando l’altoparlante nella cornice. Verrebbero anche riposizionati i sensori.

iPhone 12, ecco come sarà il nuovo telefono top di Apple nel 2020
L’ipotesi su come sarà il nuovo notch di iPhone 12

Per quanto riguarda i colori, uno degli ultimi render dell’iPhone 12 lo mostra non solo con una forma squadrata ma anche in un nuovo colore, il blu. Questo design è particolarmente affascinante e originale e in piazza rende molto bene l’idea delle novità che il nuovo modello dovrebbe presentare dal punto di vista estetico. Questo colore dovrebbe sostituire il verde degli iPhone 11 Pro.

iPhone 12 blu, un video concept mostra come potrebbe essere

Caratteristiche iPhone 12

Processore iPhone 12

Tutti i diversi modelli di iPhone 12 dovrebbero condividere lo stesso processore. Come è naturale che sia, la prossima lineup sarà dotata di un nuovo chip, che verosimilmente prenderà il nome di A14. Storicamente Apple presenta un nuovo chip per ogni nuova generazione di iPhone, ed è facile ipotizzare che l’attuale A13 verrà sostituito dal chip A14. Peraltro, si ipotizza che TSMC sarà pronta a costruire i primi processori a 5 nanometri prima del previsto, ben prima del lancio di iPhone 12.

iPhone 2020 sarà una rivoluzione

RAM

Mentre i modelli attuali iPhone 11 impiegano 4GB di RAM, stesso quantitativo rilevato anche per i modelli iPhone 11 Pro, il prossimo smartphone della Mela potrebbe segnare un incremento in questo senso, ma solo sui modelli Pro.

Nello specifico, il successore di iPhone 11 Pro Max, quindi iPhone 12 Pro Max, potrebbe godere di 6 GB di RAM, così come il telefono che sostituirà l’attuale iPhone 11 Pro: iPhone 12 Pro dovrebbe anche godere di 6 GB di RAM. Chissà se Apple deciderà di impiegare tale quantitativo, solo nelle versioni con più memoria ROM. Di contro, iPhone 12 e iPhone 12 Max, dovrebbero godere di 4 GB di RAM.

Display iPhone 12

Già in  tempi non sospetti, in una nota precedente, l’analista Kuo aveva affermato che gli iPhone 2020 sarebbero stati disponibili in nuove dimensioni. Nello specifico, l’analista aveva predetto l’arrivo di iPhone da 5,4 e 6,7 pollici con display OLED, insieme a un modello da 6,1 pollici sempre con display OLED. Ad oggi le voci sono state in gran parte confermate, con la differenza che a questi si aggiungerebbe anche un quarto modello di iPhone da 6,1 pollici con schermo OLED. Del resto, tali voci sono anche rafforzate dal possibile accordo di Apple con una società cinese per la fornitura di schermi OLED. Nel dettaglio, però, bisogna distinguere tra i diversi modelli di iPhone.

Schermo iPhone 12 da 5,4 pollici:

Sfrutterà pannelli OLED flessibili di Samsung Display con integrata tecnologia Y-OCTA; questa consiste nell’integrazione di sensori (“digitizer”) che rendono possibile il riconoscimento del touch direttamente dal pannello OLED in fase di produzione, permettendo di eliminare un layer e la necessità di appoggiarsi ad altri fornitori per questa funzione. L’iPhone 12 da 5,4″ vanterà un display con risoluzione di 2340 x 1080 pixel a 475 PPI.

Schermo iPhone 12 Max da 6,1 pollici:

Dovrebbe sfruttare pannelli OLED flessibili di BOE e LG Display, integrare un layer che rende possibile il riconoscimento del tocco, e offrire una risoluzione di 2532 x 1170 pixel a 460 PPI.

Schermo iPhone 12 Pro da 6,1 pollici:

Integrerà un pannello OLED flessibile di Samsung Display e l’analista afferma che si tratterà di uno dei primi smartphone con supporto profondità dei colori a 10 bit, in pratica in grado di visualizzare ancora più gradazioni e sfumature. L’iPhone 12 Pro da 6,1″ non dovrebbe integrare la tecnologia Y-OCTA e la risoluzione dovrebbe essere sempre di 2532 x 1170 a 460 PPI.

Fotocamere iPhone 12

Con iPhone 11 e 11 Pro Apple ha fatto un passo in avanti notevole sul campo della multimedialità. Probabilmente iPhone 12 continuerà su questa linea. Sin dai primi rapporti si è parlato della volontà di Apple di lanciare almeno due modelli di iPhone nel 2020 con fotocamere posteriori dotati di un sensore 3D Time-of-Flight (ToF). Anche in questo caso le previsioni sono perfettamente in linea con gli ultimissimi rapporti. Ed infatti, iPhone 12 Pro e iPhone 12 Pro Max dovrebbero avere un sistema di camere a tripla lente con supporto alla tecnologia LiDAR.

Apple interessata alla tecnologia dei sensori 3D per fotocamera di Sony?

La fotocamera sarebbe basata sulla tecnologia Time-Of-Flight (ToF) e gestita da un sistema di controllo con puntamento laser.  Se non tutti, almeno uno dei nuovi iPhone 12 dovrebbe integrare il sensore 3D. Gli ingegneri di Apple sarebbero al lavoro su questa tecnologia da almeno due anni; la presenza del sensore ToF è una novità che ciclicamente torna nelle indiscrezioni ma finora non è stata integrata da Apple.

Secondo gli ultimi rumor il numero delle fotocamere iPhone 12 è indicato da tempo uguale a quello della generazione attuale iPhone 11 Pro, a cui si aggiungerà però un sensore a tempo di volo (ToF). Attenzione, però, questa previsione è valida solo per i modelli iPhone 12 Pro e iPhone 12 Pro Max. Di contro, i modelli di iPhone 12 e iPhone 12 Max dovrebbero essere basati su un sistema a doppia lente, probabilmente simile a quella di iPhone 11, sebbene migliorata.

iPhone 12 Navy Blue potrebbe sostituire la colorazione Verde notte

Diversamente da iPhone 11, però, che mettono a disposizione due o tre sensori da 12 megapixel, iPhone 12 potrebbe presentare sensori da 64 megapixel per tutte le fotocamere principali.

iPhone 12 Mini previsto in arrivo a settembre

Ancora, si ritiene che iPhone 12 punti molto a migliorare il reparto zoom e la modalità notturna, grazie all’estensione della modalità Night Mode a tutte le fotocamere iPhone 12.

Apple avrebbe già scelto i fornitori per i moduli fotocamera. Sarebbero tre: LG ha ottenuto ordini per i moduli telecamera iPhone 12 per i due dispositivi di fascia alta da 6,1 pollici e 6,7 pollici, con le spedizioni che dovrebbero raggiungere i 35-40 milioni di unità nel 2020. Sharp e O-film, invece, avrebbere ottenuto da Cupertno gli ordini per i due telefoni di fascia bassa, rispettivamente da 5,4 e 6,1 pollici, con le spedizioni pronte a raggiungere quota 50-55 milioni di unità entro l’anno.

In passato c’è, addirittura, chi ha pensato ad un iPhone 12 alle quattro fotocamere, ma questa strada, però, sarebbe da scartare. Solo iPhone 13 potrebbe avere infatti 4 fotocamere

Supporto 5G

Tra le altre caratteristiche di iPhone 12 si scommette già sul supporto, per tutti e quattro i terminali, della tecnologia 5G. Su questo Apple sembra in ritardo rispetto a molti altri concorrenti, che hanno iniziato con una generazione di anticipo a scommettere sull’impiego di tale tecnologia.

WiFi

Ancora, iPhone 12 dovrebbe supportare il nuovo standard WiGig per la rete WiFi. Al momento è alla sua quinta versione preliminare ma il completamento è previsto entro la fine del 2020 e potrebbe già essere supportato dai nuovi iPhone 12 in arrivo a settembre. Si tratta del protocollo WiGig a 60GHz, diverso per specifiche e modalità di funzionamento dai collegamenti Wi-Fi tradizionali che tutti utilizzano e conoscono. wigig 802.11ay WiGig Serial Extension, pronte le specifiche 1.2 per l’USB wirelessInvece di funzionare sulle bande da 2,4GHz e 5GHz delle reti senza fili classiche, funziona sulla banda dei 60GHz per offrire prestazioni sensibilmente superiori, con bassa latenza e velocità multi gigabit, in linea teorica fino a 10 Gpbs e anche oltre.

Porta Lighting

In molti scommettono sul tramonto della porta Lighting. Sia tratterebbe di una scelta coerente con quanto fatto con iPad Pro che ha ormai perso la porta Lighting da due generazioni, ma questo non dovrebbe avvenire con iPhone 12. Piuttosto Apple starebbe preparando l’addio ad ogni porta con iPhone 13. A quel punto niente più “buchi” dentro alla chassis. Al posto del connettore con inserimento di uno spinotto dovremmo avere il debutto dello smart connector anche su iPhone.

Touch ID

Rumor di fine 2019, dunque certamente non troppo precisi, avrebbero voluto il modello top di iPhone 2020 con frontale tutto schermo, completamente privo di notch, con sensore per il rilevamento impronte Touch ID integrato direttamente nel display. Questa previsione dovrebbe saltare, in favore di una scelta più simile all’attuale, dunque con un notch frontale, sebbene più piccolo, più veloce e reattivo dell’attuale.

iPhone 2020 potrebbe essere così

iPhone 12 Mini

Quello che inizialmente veniva descritto da tutti come iPhone 12 Mini, si è trasformato negli ultimi rumor in un semplice “iPhone 12”. E’ il modello da 5,4 pollici, il più piccolo tra i quattro, ma certamente non mini. Apple lancerà 5 nuovi iPhone 2020 e un iPhone 2021 privo di connettori

iOS 14

Ovviamente, tutti i modelli di iPhone 12 arriveranno sul mercato con la versione di iOS 14. Tantissime le novità che il nuovo sistema operativo porterà con sé. A questo indirizzo trovate tutto, ma proprio tutto, su iOS 14.

Le 10 novità iOS 13 più importanti

Data d’uscita iPhone 12

Solitamente i nuovi iPhone top di gamma vengono rilasciati nel mese di settembre. Quest’anno, però, l’emergenza coronavirus potrebbe aver rallentato la produzione dei nuovi terminali: Apple si potrebbe trovare costretta a posticipare gli iPhone 12 a ottobre, anche per produrre scorte sufficienti per il lancio globale. In particolare, si è parlato di una presentazione unica, sempre nel mese di settembre, con una uscita a ottobre per i modelli di iPhone 12 non Pro. Potrebbe slittare al mese successivo, o anche a novembre, la release dei modelli Pro e Pro Max.

Un fornitore chiave di Apple, Broadcom, avrebbe avuto sentore del lancio ritardato. Hock Tan, amministratore delegato dell’azienda specializzata in chip nel corso di un incontro per la presentazione degli utili dell’ultimo trimestre ha parlato di un “ritardo importante nel ciclo dei prodotti” facendo riferimento generico a un cliente di “un importante cellulare Nord Americano”, un nome generico ma spesso usato da Broadcom per indicare proprio Apple.

Prezzi iPhone 12

Il modello di ingresso sarà iPhone 12 con schermo OLED da 5,4” e 4GB di RAM: mentre ora iPhone 11 parte in USA da 699 dollari, a sorpresa sembra che il prossimo terminale che lo sostituirà costerà 649 dollari, quindi 50 dollari in meno, pur offrendo la connettività next gen 5G. I prezzi indicati sono infatti di 649 dollari per la versione da 128GB, mentre quella da 256GB costerà 749 dollari. Salendo di prezzo troviamo poi iPhone 12 Max con schermo OLED da 6,1” anche questo nei tagli da 128GB a 749 dollari e da 256GB a 849 dollari. entrambi avranno schermi OLED BOE, chassis in alluminio, doppia fotocamera e processore Apple A14.

Chissà se l’abbassamento dei prezzi potrebbe essere dovuto all’assenza di EarPods nella confezione di vendita.

Il primo iPhone 12 Pro con schermo 6,1” OLED XDR sarà proposto in tre varianti: da 128GB a 999 dollari, 256GB a 1.099 dollari infine da 512GB a 1.299 dollari. Nella fascia più alta infine iPhone 12 Pro Max con schermo 6,7” OLED che sarà proposto a 1.099 dollari per la versione da 128GB, da 256GB a 1.1999 dollari infine quello da 512GB a 1.399 dollari.

Continueremo a seguire l’evoluzione di tecnologie e funzioni che troveremo sui prossimi modelli di iPhone. Seguiteci su questa pagina e sulle pagine dedicate ad iPhone 12 e iPhone 2020.

 

Offerte Speciali

Airpods Pro al minimo prezzo storico: sconto da 45 euro

Airpods Pro su Amazon in forte sconto: solo 203,50 €

Su Amazon gli Airpods Pro scendono di prezzo. Le comprate a prezzo scontato e spedizione immediata a 203,50 euro invece che 279 euro.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,541FansMi piace
94,180FollowerSegui