iPhone 5G, il tempo utile è agli sgoccioli per i chip modem Qualcomm

Si infittisce il mistero dei chip modem per iPhone 5G del 2020. È certo che Apple ha sondato il terreno con fornitori alternativi a Intel, ma se Qualcomm vuole entrare nei giochi il tempo utile è ormai agli sgoccioli

iPhone 5G, tempo utile agli sgoccioli per i chip modem Qualcomm

iPhone 5G arriverà nel 2020 ma se Qualcomm vuole fornire i chip modem ad Apple rimane pochissimo tempo utile, stimato in poche settimane. Come già avvenuto in passato i costruttori Android fanno a gara per arrivare il più presto possibile sul mercato con terminali 5G, come dimostrano i numerosi lanci avvenuti al Mobile World Congress 2019.

Viceversa Cupertino non punta ad arrivare tra i primi ma con un iPhone 5G atteso nel 2020, quando la diffusione delle reti di prossima generazione sarà più capillare, disponibile con copertura geografica maggiore e per numero consistente di utenti. Quindi non solo per chi vive nei centri delle grandi città che per prime beneficeranno di antenne e reti 5G, così come avverrà anche in Italia entro questa estate.

Nonostante la colossale guerra legale in corso tra Apple e Qualcomm, la multinazionale di Cupertino ha valutato l’impiego di chip modem Qualcomm inizialmente anche per gli iPhone 2018. Questo è emerso grazie ai verbali delle deposizioni di alcuni manager chiave delle due società durante il primo processo negli USA.
Per Bloomberg Apple rilascerà iPhone 5G solo nel 2020Dagli stessi verbali si è appreso che Apple ha sondato il terreno anche con Samsung e MediaTek per la fornitura di chip modem per iPhone 5G. Questo è avvenuto quando è emerso che piani e tempistiche di Intel per i chip modem 5G rischiano di non combaciare con la tabella di marcia di Cupertino.

Secondo gli analisti di Barclays, ma la voce correva anche nei padiglioni di MWC 2019 e tra gli addetti ai lavori, i piani di Intel per il chip modem 5G sembrano in ritardo e non adatti per l’integrazione su iPhone. Allo stesso tempo non risulta ancora chiaro se Samsung e MediaTek siano in grado di proporsi come fornitori di chip modem 5G per Apple in termini di volumi di produzione, prestazioni e prezzi.
qualcomm xr mwc19 2La soluzione alternativa è rappresentata da chip modem Apple progettati in casa e costruiti da TSMC, ma sembra che il progetto lungo e complesso, sia ancora nelle fasi iniziali a Cupertino.

Per tutte queste ragioni, e tenendo conto delle tempistiche di progettazione e sviluppo di Apple, gli analisti di Barclays ritengono che ormai per Qualcomm rimangano poche settimane per poter siglare un accordo con Cupertino e diventare fornitore di chip modem per iPhone 5G del 2020. L’indicazione pone però la condizione che Apple e Qualcomm trovino un accordo in tribunale oppure extragiudiziale, due ipotesi che al momento sembrano entrambe remote.

Su macitynet.it trovate tutte le notizie su iPhone XS, iPhone XS Max, iPhone XR e in generale sugli iPhone 2018.