Neil Young torna su Apple Music, Spotify ed altri servizi di streaming

I fan di Neil Young e possono finalmente gioire: la musica del cantautore USA è disponibile su tutti i principali servizi di streaming online.

neil young

Dopo diversi mesi di assenza, Neil Young è ritornata sui principali servizi di streaming musicale come Apple Music, Spotify, Deezer, e molti altri.

In passato per poter ascoltare la musica del cantante americano era necessario essere abbonati a Tidal, unico servizio in streaming che poteva vantare un catalogo con i suoi brani, questo perchè il servizio di Jay Z è l’unico ad offrire un’esperienza di ascolto ad alta fedeltà.

Neil Young ha infatti ha sempre fatto della qualità musicale il suo cavallo di battaglia e proprio per questa ragione nel luglio del 2015 aveva deciso di rimuovere interamente i brani e gli LP da lui eseguiti, da tutti i servizi sul mercato in quanto, secondo lui, non in grado di offrire un’esperienza d’ascolto sufficientemente valida.

Neil Young aveva lanciato anche il suo lettore musicale Pono, che includeva i servizi PonoPlayer e PonoMusic, caratterizzati tutti da un’elevata qualità musicale che, sempre secondo Young, avrebbe dovuto rivoluzionare il settore, offrendo musica ad alta fedeltà a tutti coloro che erano interessati ad andare al di là dei poco nobili file musicali compressi, offerti da tutti i servizi audio al momento disponibili sul web.

PonoPlayer pono music neil young

Il suo Pono, però, è stato un enorme buco nell’acqua ottenendo riscontri molto limitati, tanto che PonoMusic ha chiuso il luglio scorso dopo l’acquisizione della piattaforma Omnifone su cui si basava il servizio.

È probabile che Young abbia deciso di cambiare idea  per ragioni meramente economiche, per poter ottenere nuovo flusso di denaro grazie agli ascolti online dei suoi fan, che attendevano il ritorno della sua musica su Apple Music o su Spotify da mesi. Di fatto oggi è praticamente impossibile per un artista pensare di restare fuori dal mercato digitale.