fbpx
HomeMacityMac OS XRecensione MacBooster 2, velocizzare il Mac con un click

Recensione MacBooster 2, velocizzare il Mac con un click

MacBooster 2 è il software che promette di velocizzare il proprio Mac, e in generale risolvere qualsiasi problema riscontrato sulla macchina, con semplici operazioni. In molto casi, basta addirittura un click. Si tratta di un applicativo estremamente semplice da utilizzare, che non necessita alcuna conoscenza specifica e, soprattutto, non richiede di effettuare operazioni dal finder o, ancora peggio, dal terminale. Insomma, un’interfaccia grafica immediata accoglierà l’utente per iniziare una scansione veloce e completa del Mac.

Avviando MacBooster 2 l’utente verrà a contatto con quella che può definirsi la schermata principale dell’intera applicazione. In questa finestra è possibile verificare lo stato generale del sistema, rappresentato da tra differenti pannelli a forma circolare. Un primo indica la quantità di file inutili presenti all’interno del disco fisso, il secondo individua rischi per la sicurezza e il terzo funge da monitor per le prestazioni del sistema. I tre pannelli funzionano esattamente come un qualsiasi conta chilometri analogico, dove la  lancetta andrà ad indicare tre diversi stati di sistema per ogni segmento controllato. In questo modo, l’utente avrà immediatamente la possibilità di verificare la presenza di problemi all’interno della propria macchina. Inoltre, con un semplice click sul pulsante Ripara si avrà la possibilità di correggere tutti, o quasi, i problemi segnalati. Questo metodo completamente automatizzato risulta certamente veloce ed intuitivo, ma probabilmente converrà analizzare manualmente ogni singola problematica segnalata.

Schermata 2014-11-12 alle 11.36.42

E così, utilizzando il menù presente sulla parte sinistra dell’applicativo, sarà possibile analizzare manualmente tutti i problemi ravvisati dalla evidenziati grazie alla scansione generale. E’ possibile che Macbooster 2 segnali problematiche in realtà inesistenti per l’utente: ad esempio, il software rileva come problema la presenza del login automatico su Mac, ma potrebbe benissimo trattarsi di una scelta consapevole dell’utente. Insomma, Macbooster 2 evidenzia tutte le possibili problematiche riscontrate sulla macchina, suggerendo la soluzione passo passo per eliminare la presunta minaccia. Nel caso del login automatico, ad esempio, mostra attraverso precisi screenshot le operazioni da compiere per cambiare le impostazioni di accesso. Insomma, verificando di volta in volta i problemi identificati, toccherà all’utente decidere se ripararli o meno. Anche la pulizia automatica di sistema, in realtà, potrebbe causare problemi all’utente, eliminando file che di fatto servivano.

Schermata 2014-11-12 alle 11.56.13

L’applicativo, infatti, nel fare pulizia potrebbe accidentalmente cancellare lingue di sistema ritenute superflue, aggiornamenti iOS scaricati da itunes ma non ancora installati su smartphone o tablet, e tutta un’altra serie di file e dati che ritiene automaticamente inutili. In realtà, prima di cancellare questi file, l’utente dovrebbe accertarsi effettivamente della loro utilità. Insomma, anche se Mac Booster 2 compie egregiamente il suo lavoro potrebbe cancellare per errore dati importanti.

Attraverso il menù a tendina posizionato sulla parte sinistra dell’applicativo sarà anche possibile ripulire la RAM utilizzata dal sistema. Questa operazione risulta particolarmente utile quando si lavora al Mac per tante ore di fila senza spegnerlo o riavviarlo. Durante il giorno, infatti, parecchia RAM potrebbe essere occupata da applicazioni precedentemente aperte, non più in uso. ripulendo la memoria con un semplice click, Mac Booster 2 consente di velocizzare l’apertura e la reattività delle varie operazioni che si compiono con determinate applicazioni in uso. Ancora una volta, è sufficiente un solo click per ripulire la memoria e la schermata offerta mostra immediatamente all’utente quale sia la percentuale di RAM utilizzata, e quale quella libera.

Schermata 2014-11-12 alle 11.37.39

Altra importante funzione di Mac Booster 2 è quella che consente di velocizzare l’avvio della macchina. Ed infatti, all’interno del tab Velocizza Avvio è possibile verificare quanti e quali processi  vengono avviati automaticamente quando si accende il Mac. Dopo mesi di utilizzo è possibile che molte applicazioni, all’atto dell’installazione sul Mac, si siano piazzate come  elementi di avvio, rallentando di fatto l’accensione della macchina. Con Mac Booster 2 è possibile individuarli facilmente e rimuoverli con un semplice click. In questo modo il Mac caricherà meno file all’avvio, risultando più veloce all’accensione.Schermata 2014-11-12 alle 11.37.52

All’interno dello stesso applicativo è poi possibile anche disinstallare facilmente le applicazioni presenti sul proprio HDD. Si tratta, ovviamente, di un’operazione che può essere compiuta anche senza l’intervento di MacBooster 2, ma spesso risulta comunque complessa. Con il software di IObit, invece, basta selezionare l’applicazione da cancellare e cliccare il realtivo pulsante per disfarsi completamente di una determinata app. La suite Macbooster 2, inoltre, ingloba funzioni che solitamente si trovano come caratteristiche di altre applicazioni stand alone. Tra queste, ad esempio, la pulizia di file doppioni, la pulizia di file di grandi dimensioni, la scansione per ritrovare immagini e foto duplicate. Si tratta di piccole funzioni davvero utili, che funzionano egregiamente e, ancora una volta, servono comunque a ripulire il Mac e renderlo più prestante.

Schermata 2014-11-12 alle 11.38.38

In conclusione, MacBooster 2 appare un software molto semplice, che aiuta a ripulire il Mac da file inutili e da possibili minacce. La possibilità di riparare gran parte dei problemi presenti con un solo click è una delle migliori caratteristiche dell’applicativo, ma al tempo stesso l’utente dovrà fare attenzione ad utilizzarlo, per evitare di rimuovere file indesiderati. In ogni caso, un utilizzo costante dell’applicativo consentirà di mantenere sempre sotto controllo le possibili minacce e di fare pulizia in modo immediato e veloce.

MacBooster 2 è disponibile direttamente a questo indirizzo. La licenza completa ha un costo di 59 dollari.

PRO

  • Intuitivo e facile da utilizzare
  • Veloce nella pulizia
  • Suite all-in-one completa

Contro

  • Occorre fare attenzione a ciò che si cancella

Schermata 2014-11-12 alle 11.37.29

 

Offerte Speciali

Bozza automatica

iPad Pro 2021 11″ al minimo su Amazon: 256 GB a 931€ invece che 1009€

iPad Pro 11" 2021 è ancora in sconto su Amazon. Lo comprate al prezzo più basso del mercato nella versione 256 GB con schermo 11", solo 947 euro (e potete pagare anche a rate senza interessi e senza garanzie.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial