Mozilla vuole integrare la pubblicità in Firefox

Firefox promuove l’anti tracciamento per le pubblicità online e anche per i social, ma ora sta per arrivare la pubblicità con link sponsorizzati visualizzata nelle nuove schede aperte

Mozilla Firefox 60 per Mac e PC

Nelle nuove schede aperte in Firefox, appariranno delle pubblicità con link sponsorizzati. È una novità destinata al momento al mercato USA e si tratta di una opzione che sarà ad ogni modo possibile disattivare.

Mozilla non rinuncia a una vecchia idea che consentirebbe di ampliare e variare le sue fonti di reddito, sfruttando la pubblicità. La fondazione ha annunciato che gli utenti delle versioni beta e delle Nightly build di Firefox, potranno visualizzare delle storie sponsorizzate all’apertura di una nuova scheda. Le schede appariranno come articoli forniti da Pocket, un servizio che permette di salvarsi pagine web e che è stato comprato da Mozilla nel 2017.

Firefox

La novità sarà integrata per gli utenti USA a partire da Firefox 60 ma non è chiaro se sarà attivata anche in altre nazioni. La decisione dovrebbe consentire di finanziare l’azienda, giacché finora gran parte dei ricavi arriva da accordi con motori di ricerca che pagano per il traffico ricevuto dal browser. Tra questi, c’è anche Google che è allo stesso tempo anche un concorrente (per via di Chrome).

Mozilla da questo punto di vista è in una posizione un po’ ambigua: da una parte è sempre in prima linea per ciò che riguarda l’antitracciamento (opzione recentemente attivata per impostazione predefinita nella modalità di navigazione normale), ha sviluppato “Facebook Container” (un componente aggiuntivo per la versione desktop del browser in grado di impedire il tracciamento da parte del social delle attività dell’utente su altri siti web) ma ora studia la visualizzazione di pubblicità mirata.

Mozilla Foundation, l’organizzazione no-profit fondata per supportare e fornire l’organizzazione e la direzione del progetto open source Mozilla, invita ad avere fiducia in loro, spiegando che la personalizzazione mirata avviene solo lato client, senza accedere a dati personali. Le uniche informazioni raccolte sono quelle concernenti la visualizzazione di contenuti sponsorizzati ed eventuali reindirizzamenti. Sarà in ogni caso possibile disabilitare gli annunci impostando le opzioni desiderate nelle Preferenze dell’applicazione.