Home ViaggiareSmart Nelle future Volvo LiDAR e computer basato sull'AI

Nelle future Volvo LiDAR e computer basato sull’AI

Il prossimo SUV top di gamma a trazione solo elettrica di Volvo Cars sarà dotato, di serie, di una tecnologia di sicurezza che il produttore definisce “senza precedenti nel settore” e che contribuirà a salvare un numero ancora maggiore di vite umane, in linea con l’obiettivo della Casa automobilistica di fissare un nuovo standard di sicurezza per il comparto automobilistico.

Il modello completamente elettrico successore della XC90 di Volvo Cars sarà presentato nel 2022 e sarà dotato di sensori all’avanguardia, della tecnologia LiDAR sviluppata da Luminar e da un computer di guida autonoma basato sul nuovo system-on-a-chip (SoC) di NVIDIA chiamato Orin.

Abbinando questo hardware all’avanguardia con il software di Volvo, Zenseact e Luminar per la prossima generazione della sua consolidata tecnologia di prevenzione delle collisioni, il produttore punta a ridurre complessivamente il numero di incidenti automobilistici e di vittime in virtù delle possibilità offerte da questo nuovo pacchetto di sicurezza.

Nelle future Volvo solo elettiche tecnologia LiDAR e super computer basato sull’AI

Volvo Cars mira a ridurre le collisioni e si prevede che tale riduzione venga accelerata nel tempo grazie agli aggiornamenti del software in modalità over-the-air. Le nuove tecnologie sono anche progettate per affrontare specificamente quelle situazioni di traffico che provocano la gran parte delle lesioni gravi e degli incidenti mortali che si registrano oggi.

“La nostra ambizione di realizzare auto sempre più sicure ha come obiettivo a lungo termine quello di azzerare il numero collisioni e di evitare del tutto gli incidenti”, ha affermato Henrik Green, chief technology officer. “Migliorando continuamente la nostra tecnologia di sicurezza attraverso aggiornamenti via etere, ci aspettiamo che le collisioni diventino sempre più rare e speriamo di salvare più vite”.

Una volta introdotta, la tecnologia dovrebbe evolversi e migliorare nel tempo, diventando più efficace e permettendo all’auto di supportare e migliorare le capacità del conducente umano in situazioni critiche per la sicurezza. Mentre le precedenti generazioni della tecnologia si basavano per lo più su avvertimenti al guidatore di potenziali minacce immediate, questa nuova tecnologia di sicurezza, nel tempo, agirà in misura sempre maggiore a seconda delle necessità al fine di prevenire le collisioni.

Oltre alla suite di sensori e alle prestazioni di calcolo AI, il prossimo modello di punta di Volvo sarà anche dotato di sistemi di back-up per funzioni chiave, come la sterzata e la frenata, che lo rendono già pronto per la guida autonoma sicura e senza supervisione, una volta che questa sarà resa disponibile.

Questi sistemi di back-up, insieme alla tecnologia LiDAR, al computer e al software, abiliteranno la funzionalità Highway Pilot, sviluppata internamente da Volvo con Zenseact, la società di sviluppo del software di guida autonoma di Volvo Cars. Highway Pilot, una funzione opzionale di guida autonoma per l’utilizzo sulle autostrade, sarà attivata per i clienti una volta verificatane la sicurezza e la legalità per le singole località e condizioni geografiche.

All’inizio di quest’anno, Volvo Cars ha annunciato che utilizzerà la tecnologia NVIDIA per centralizzare il processo di elaborazione. Il computer centrale e il computer di guida autonoma, entrambi alimentati dalla tecnologia NVIDIA, consentono alle auto di Volvo Cars di diventare più sicure, più personalizzate e più sostenibili nel tempo grazie agli aggiornamenti via etere, fornendo al contempo la potenza di calcolo necessaria per l’elaborazione della funzione di visione e del LiDAR.

Volvo Cars rivelerà maggiori dettagli sulla sua futura roadmap tecnologica in occasione del Volvo Cars Tech Moment che il terrà il 30 giugno.

Per tutti gli articoli di macitynet che trattano di automobili, veicoli elettrici e mobilità smart rimandiamo alla sezione ViaggiareSmart del nostro sito.

Offerte Speciali

Apple Watch 6 Cellular 44mm al minimo storico: solo 449 euro

Apple Watch 6 al prezzo del Prime Day: risparmiate fino al 16%

Apple Apple Watch 6 Cellular scende al prezzo più basso, pari a quello del Prime Day. Ribasso fino al 16%
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,959FollowerSegui