fbpx
Home Macity Mac OS X OS X 10.11, identikit del nuovo sistema operativo Mac in arrivo lunedì...

OS X 10.11, identikit del nuovo sistema operativo Mac in arrivo lunedì alla WWDC15

Un po’ di giorni addietro abbiamo indicato in un nostro articolo alcune delle novità che vorremmo vedere sul futuro OS X 10.11, nuovo sistema operativo che Apple dovrebbe presentare lunedì in anteprima alla WWDC; molto probabilmente nessuno dei nostri desideri sarà esaudito e saranno altre le novità e le funzionalità che Apple presenterà. Non abbiamo la sfera di cristallo ed è difficile azzardare previsioni ma proviamo a immaginare cosa Apple potrebbe avere in serbo secondo i vari rumor circolati nelle settimane passate.

Principali novità sotto il cofano
Circolano da qualche tempo voci secondo le quali Apple, similarmente a quanto accaduto in passato da passaggio a OS X 10.5 a OS X 10.6, potrebbe presentare una versione “raffinata” di OS X con miglioramenti e nuove tecnologie “sotto il cofano” che permetteranno di perfezionare il sistema attuale, incrementando le performance e aumentando la sicurezza, rimanendo compatibile con le odierne applicazioni.

Ancora più sicurezza
Apple starebbe da tempo lavorando per migliorare ancora la sicurezza di OS X, prevedendo per il nuovo OS X 10.11 un meccanismo denominato “Rootless”, app che tengono conto di funzionalità di cifratura per iCloud Drive e una funzionalità denominata “Trusted Wi-Fi”. Il rootless è una funzionalità di sicurezza a livello kernel che permetterebbe di impedire l’esecuzione di malware, incrementare la sicurezza delle estensioni di sistema e preservare l’integrità di dati sensibili. Persino gli utenti con accesso a livello di amministratore non potranno effettuare alcune modifiche a determinati file (es. file riservati al s.o.). Non è un’idea del tutto nuova e già altri sistemi integrano funzionalità di protezione simili che impediscono la sostituzione di file di sistema critici da parte dei programmi impedendo il sorgere di problemi.

iCloud Drive
Apple è al lavoro sul back end di iCloud Drive integrando migliori funzionalità di cifratura end-to-end e sincronizzazione più veloce rispetto ai tradizionali server IMAP. Si parla di un’app dedicata alla gestione dei file su iCloud Drive ma al momento questa sarebbe stata sviluppata per uso interno. A lancio di un’app come Note, il sistema chiederà se si desidera spostare il contenuto dal server IMAP verso iCloud Drive, facilitando la transizione per gli utenti verso il nuovo sistema.

Offerte Speciali

iPhone 11 Pro 64GB al prezzo minimo storico: solo 969 €, risparmiate 220 euro!|

Torna la grande promozione su Amazon: iPhone 11 Pro 64 Gb scende al prezzo minimo della sua storia. Lo pagate: solo 969 euro invece che 1189 €
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,535FansMi piace
94,164FollowerSegui