Prevista ondata di iPhone e iPad con Face ID, volano i conti del fornitore Apple

I risultati di Lumentum superano ogni aspettativa e si prevede miglioreranno ancora. La società costruisce per Apple i sensori che rendono possibile Face ID. Trimestrale e linee guida puntano nella stessa direzione: 3 nuovi iPhone e 2 nuovi iPad con Face ID in arrivo

Invasione di iPhone e iPad con Face ID, volano i conti del fornitore Apple

iPhone X è stato l’apripista e la generazione di nuovi iPhone e iPad in arrivo da qui alla fine dell’anno porterà Face ID, riconoscimento del volto, emoji e realtà aumentata nella vita di un numero consistente di persone: ora lo dicono anche i risultati di Lumentum, società che fornisce ad Apple una componente indispensabile per questa tecnologia.

Le previsioni di tre nuovi iPhone con Face ID circolano fin dall’inverno del 2017 affiancate dalle anticipazioni per uno o due nuovi iPad Pro, tutti con Face ID. Per funzionare illuminatore e proiettore di punti necessitano di un laser a superficie cava verticale, in inglese siglato VCSEL, componente complessa da costruire di cui il fornitore Apple Lumentum detiene il 75% del mercato.

In foto il mockup di iPhone X da 5.8’’, ora il terzetto è al completoGli ultimi risultati trimestrali di Lumentum sono superiori non solo alle previsioni degli analisti ma anche degli stessi dirigenti della società, questo grazie agli ordinativi Apple non solo per iPhone X ma soprattutto per gli ordinativi destinati ai nuovi prodotti.

Le previsioni per il trimestre di giugno erano di 287 milioni di dollari invece Lumentum ha fatturato 301 milioni di dollari. Nella presentazione la società imputa il boom alla domanda più elevata del previsto per sensori AR e 3D per clienti chiave, e tutti leggono Apple.

Non solo: sia per il trimestre di settembre che per quello di dicembre, quindi da qui alla fine dell’anno, si prevede che la crescita sarà ancora più consistente.

A leggere i numeri di Lumentum in ottica novità Apple è l’analista Gene Munster che conferma così quanto le anticipazioni sostengono ormai da diversi mesi: Cupertino si prepara a lanciare 3 nuovi iPhone e 2 nuovi iPad con Face ID, per implementare rilevamento 3D e realtà aumentata nella parte frontale dei dispositivi e non ancora sul retro, mossa che probabilmente avverrà nel 2019.

Per Munster I numeri di Lumentum rivelano anche un altro dettaglio: Apple ha quasi monopolizzato la produzione complessiva della società, che è il più grande costruttore al mondo dei sensori VCSEL. Questo significa che Cupertino è in vantaggio rispetto ai costruttori Android che potranno contare su forniture limitate.