fbpx
Home iPadia iPad Accessori Recensione Powerstation Mophie, le batterie di qualità per chi vuole il massimo

Recensione Powerstation Mophie, le batterie di qualità per chi vuole il massimo

Le batterie esterne per alimentare dispositivi portatili  appartengono ad una categoria di accessori di cui non c’è penuria di scelta, come ben sa anche chi frequenta queste pagine sulle quali sono apparse decine di test e recensioni di molte marche, di tutti i tagli e tutti i prezzi. Nessuna però tra le tantissime è paragonabile, a cominciare dal design e dei materiali, alle Powerstation di Mophie. Che cosa ci sia dietro al design e quanto ci sia di differente anche dal punto di vista funzionale, abbiamo provato a scoprirlo con un giro di prova con la Powerstation X2 e la Powerstation X8 che si collocano (quasi) ai due estremi dell’offerta di batterie Mophie.

Le Powerstation Mophie, cosa sono

Che cosa siano le Powerstation non è difficile da dire: sono delle batterie di emergenza che servono a ricaricare un dispositivo quando siamo lontani da una presa di corrente. I modelli disponili sono 5, contraddistinti da un nome che indica, in maniera approssimativa, la capacità di ricarica che offrono ad uno smartphone. Si va dalla 1X (che ha una capacità di 2000 mAh, dovrebbe ricaricare interamente o quasi per una volta un iPhone 6s che ha una capacità di 1715 mAh) alla 8X (capacità di 15mila mAh). Le batterie differiscono anche per altri dettagli come numero di porte in uscita, velocità di ricarica e compatibilità, o meno, con una applicazione che usando Bluetooth Smart è in grado di tenere monitorato lo stato della carica della batteria.

Tutte le Powerstation sono però accumunate da un fattore di forma unico, materiali di qualità e ingombro ridotto. Sono rettangolari, in alluminio spazzolato, pesano poco e sono molto sottili come nessun’altra batteria tra le tante cinesi che avete visto in circolazione.

powerstation mophie

Powestation 2X vista da vicino

La 2X, l’entry level di Mophie (la 1X è venduta in esclusiva sul sito del produttore), come accennato è una 4000 mAh con una porta in uscita che nominalmente arriva 2.4 Ah e una in ingresso da 1,8 Ah, dati che vengono sostanzialmente rispettati e che, specialmente per la velocità di ricarica, sono molto buoni.

La capacità reale misurata con il nostro amperometro è stata di 2910 mAh, sufficiente per una intera ricarica di un iPhone 6 o 6s con un “resto” potenzialmente pari ad un 60/70% per una seconda ricarica. Per ripristinare interamente la carica della batteria, usando un caricabatterie ad alte prestazioni, abbiamo impiegato poco meno di 2,5 ore, una velocità significativa e determinata dalle ottime prestazioni rese possibili dalla circuiteria di qualità  e dal valido cavo Micro-USB che è in grado di fornire una non comune intensità di picco reale di 1,7/1,8 Ah.Che il merito vada almeno in parte al cavo l’abbiamo riscontrato confrontandolo con altri cavi, che offrono prestazioni inferiori con la stessa batteria.

La 2X, capacità di carica a parte, si fa apprezzare soprattutto per il menzionato fattore di forma: pesa appena 119 grammi ed è spessa quanto un iPhone: 76 mm. Può tranquillamente finire in un taschino anche di una camicia senza dare alcun fastidio o fare da contrappeso ad un iPhone nella tasca. Ci sono molte batterie compatte a maggior capacità della 2X (da 5000 mAh, ad esempio), ma non siamo a conoscenza di altre batterie da 4000 mAh con questa forma e costruite cercando di bilanciare forma e peso come ha fatto Mophie.

Poche batterie, tra le tante che abbiamo provato, hanno la funzione Pass Through che ci consente di ricaricare un dispositivo connesso alla porta USB della batteria usando il cavo Micro-USB. In termini pratici: collegando il cavo di ricarica della batteria e un dispositivo alla batteria, potremo ricaricare tutti e due, con priorità per il dispositivo mobile, usando un solo cavo.

Powestation 8X vista da vicino

Se la 2X, forma e peso parte, è di fatto comparabile con una buona batteria di emergenza, la 8X (e la sua “sorella minore” 5X che non abbiamo provato) è qualche cosa di molto diverso da quello che si trova sul mercato e non solo per la forma a sottiletta (è spessa solo 1,2 centimetri) e il peso modesto (385 grammi), ma per le tecnologie che incorpora.

La Powerstation 8X è infatti la prima batteria a nostra conoscenza a supportare Bluetooth Smart. Usando una applicazione gratuita (Power) che troviamo su App Store potremo monitorare da iPhone vari parametri della batteria, dalla intensità di carica alla capacità residua, al tempo restante prima della ricarica completa. Potremo anche tenere d’occhio la batteria di iPhone e settare alcune notifiche, ad esempio quando la carica è terminata o quando la batteria ha una capacità residua minima. Il tutto ci è parso utile (ad esempio sapremo a che punto si trova la ricarica semplicemente toccando l’app di iPhone anche se la batteria è in un’altra stanza), ma non è totalmente indispensabile.

La Powerstation X8 ha due porte di uscita. Una di queste supporta la tecnologa QuickCharge di Qualcomm che garantisce una maggior velocità di ricarica dei dispositivi, irrilevante per chi ha un iPhone ma chi ha un telefono che supporta QuickCharge potrebbe risparmiare molto tempo.

Anche la porta Micro-USB dovrebbe supportare QuickCharge e dovrebbe, quindi, garantire una superiore velocità di ricarica utilizzando un alimentatore compatibile. Ma in realtà, almeno stando all’applicazione Power, usando un caricabatterie QuickCharge (che si è correttamente attivato in questa modalità), non ci sarebbero state differenze di rilievo nei tempi di ricarica rispetto all’uso di un normale caricabatterie. Anche misurando l’intensità anche con un amperometro non abbiamo visto importanti differenze in intensità di ricarica. Non avendo un altro caricabatterie QuickCharge a disposizione, non possiamo dire se si trattasse di un problema del caricabatterie stesso o se non ci siano, effettivamente, importanti differenze tra una carica con QuickCharge e una con un buon alimentatore tradizionale.

In ogni caso i 15mila mAh di capacità della batteria usando un normale alimentatore con uscita da 2.4 Ah, hanno richiesto meno di 10 ore per il completo ripristino, anche qui, come nel caso della Powerstation 2X, prestazioni decisamente eccellenti se si pensa che batterie concorrenti richiedono anche 14 ore. La batteria secondo il nostro amperometro ha una capacità reale di circa 14600 mAh, nella norma della tolleranza delle batterie agli Ioni di Litio. La capacità in scarica alimentando un iPad è risultata di circa 10500 mAh. Anche qui siamo nella norma di questo tipo di batterie, nulla di differente, insomma rispetto a batterie di altri marchi, significativamente più economiche.

Infine anche nella 8X abbiamo la funzione Pass Through, comoda se si intende ricaricare un telefono e una batteria insieme usando un solo cavo e una sola presa USB.

In conclusione

Le batterie Powerstation di Mophie sono un accessorio ben costruito, realizzato con materiali e una ingegnerizzazione di pregio. Hanno un fattore di forma originale e decisamente maneggevole, particolarmente adatto alla mobilità. In particolare della Powerstation 2X abbiamo apprezzato il profilo sottilissimo e il peso piuma, oltre che la velocità di ricarica.

La Powerstation 8X è più massiccia ed ingombrante, più grande di altre batterie con la stessa capacità, ma anche molto più sottile e ugualmente leggera e si trasporta facilmente ad esempio in una borsa. Ha anche una funzione esclusiva, benché non essenziale, come il controllo del tempo restante di ricarica e la capacità residua, dettate da una speciale applicazione.

Tutto questo ha però un costo molto elevato e che potrebbe essere considerato ingiustificato se si cerca semplicemente una batteria di emergenza. Solo per fare un esempio, una batteria da 5000 mAh su Amazon, certo meno sofisticata delle Powerstation, e realizzata in plastica, costa intorno ai 12 euro. Con i 65 euro della Powerstation X2 se ne comprano cinque e mezza… Del resto solo alcuni modelli da 26mila mAh, oppure da 20000 mAh con uscite Type-C, si avvicinano, ma non raggiungono, questo prezzo

Il discorso vale per la Powerstation 8X: una batteria di buona qualità, anche se meno raffinata stilisticamente e dal punto di vista ingegneristico, con la stessa capacità, su Amazon si compra a 30 euro, ben distanti dai 160 euro del prodotto Mophie.

In definitiva: se per voi stile, materiali ed ergonomia sono importanti e non avete problemi di budget, non troverete sul mercato nulla di meglio delle Powerstation di Mophie. Se l’obbiettivo è solo quello di ottimizzare spesa e prestazioni, è probabile che quel che fa per voi sia altrove.

Le batterie Powerstation sono in vendita sul sito di Mophie. Mophie è distribuita in Italia da ADL

[usrlist Design:5 Facilità-d’uso:4 Prestazioni:4 Qualità/Prezzo:1.5]

Pro
– Materiali e design allo stato dell’arte
– Elevata velocità di ricarica
– Per alcuni modelli controllo con Bluetooth Smart

Contro
– Capacità solo in media del mercato
– Prezzo largamente superiore a quello della concorrenza

 

 

Offerte Speciali

Su Amazon torna Mac mini M1 in pronta spedizione

Mac mini M1 con SSD 256 GB al minimo storico: solo 744 € su Amazon

In offerta con sconto di più di 50 € su Amazon il recentissimo Mac mini con processore M1: 8 core grafici e 8 core di calcolo con SSD da 256 GB per sfruttare al massimo anche macOS Big Sur.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,805FansMi piace
93,056FollowerSegui