Home Hi-Tech Audio / Video / TV / Streaming Recensione Yi 4K+, registrazioni 4K a 60 fps a prezzo contenuto

Recensione Yi 4K+, registrazioni 4K a 60 fps a prezzo contenuto

Quando si parla di action cam, ormai, è impossibile non fare riferimento a Yi. La società si è specializzata nelle camere d’azione. La società ha presentato un’offerta particolarmente ampia, che parte dai modelli entry leverl, fino ai top di gamma, come Yi 4K+. RAppresenta un passo in vanti rispetto al modello 4K, e il prezzo sembra essere quello giusto.

Estetica

A livello estetico non c’è molto da dire. Sembra, infatti, identica al modello 4K, verso cui rimandiamo la lettura, con una piccola differenza nella cover frontale. Questa presenta un pattern a scacchi, che la distingue a primo impatto dal modello 4K. Anche in questo caso si presenta con una forma leggermente allungata in linea orizzontale, anche per fare spazio all’ampio display da 2.2 pollici touch screen presente sul retro, che rappresenta uno dei valori aggiunti della camera. Sulla parte superiore speaker e tasto multifunzione, per accendere e spegnere la cam, ma anche per scattare foto o iniziare a registrare. Sulla parte bassa lo sportellino per accedere alla batteria e, sfortunatamente anche alla MicroSD.: anche in questo caso ribadiamo la scomodità di una simile soluzione. E’ vero che collegando la camera tramite la USB-C si avrà accesso anche ai file della memoria, ma estrarre la MicroSD è davvero scomodo.

Recensione Yi 4K+, registrazioni 4K a 60 fps a prezzo contenuto

Ad ogni modo, la camera è ancora tra le più minimali ed eleganti nel panorama, dal design assolutamente moderno.

Caratteristiche tecniche

Le misure della Yi 4K+ sono piuttosto contenute, pari a 65x21x42 mm, mentre il peso è di 95 grammi, cui vanno aggiunti i circa 27 grammi della batteria. Si tratta di numeri standard, comparabili a quelli di molte altre action cam. L’hardware equipaggiato è di spessore, trattandosi di un chip Ambarella H2, quad-core ARM Cortex-A53, con sensore Sony IMX377. La camera può raggiungere la risoluzione massima di 4K a 30 FPS (nativi), mentre dal punto di vista delle foto è in grado di catturare immagini fino a 12 MP. Tra le altre caratteristiche tecniche, Yi 4K offre connettività WiFi dual band, giroscopio a 3 assi, due microfoni per la riduzione del rumore, e supporto al Bluetooth a basso consumo.

Recensione Yi 4K+, registrazioni 4K a 60 fps a prezzo contenuto

Risoluzioni Video massime Yi 4K+: 4K/60fps (13Mbps Max), 1080p/120fps, 720p/240fps.

Come già anticipato, tra gli elementi di pregio di questa cam l’ampio touch screen da 2,2 pollici, che ha una risoluzione di 640 x 360 con ben 330 ppi. Offre una luminosità di 250 cd/m2, rapporto 16:9 Questi numeri sulla piccola diagonale di appena 2 pollici risaltano sia per densità di pixel che per risoluzione. In altre parole, lo schermo della camera è particolarmente definito ed è semplicemente una gioia per gli occhi, sia quando si riprende, che quando si guardano i video o le foto appena scattate.

Recensione Yi 4K+, registrazioni 4K a 60 fps a prezzo contenuto

Il touch screen funziona molto bene e con semplici slide a schermo sarà possibile passare rapidamente dalla modalità foto a quella video, così come molto semplici da navigare sono i menù. E’ certamente un bene che il touchscreen risponda in modo preciso ai comandi, perché le opzioni da poter attivare e i  menù da navigare sono davvero tanti. Sarebbe stato difficile e scomodo dover navigare l’interfaccia con pulsanti esterni al display: lo schermo tattile, invece, aiuta molto nell’utilizzo quotidiano.

Recensione Yi 4K+, registrazioni 4K a 60 fps a prezzo contenuto

Tante opzioni avanzate

Anche in questo caso rimandiamo alla lettura della recensione del modello 4K. Ed infatti, la Yi 4K+ offre davvero tante opzioni di registrazione, per potersi sbizzarrire al meglio. Tramite semplice click, passare da una modalità di ripresa all’altra, scegliendo tra Foto, Video, modalità di scatto Burst, Time Lapse, Slow Motion e utilizzo con Timer.

Recensione Yi 4K+, registrazioni 4K a 60 fps a prezzo contenuto

Al di là di queste opzioni one click, è possibile per ciascuna modalità, scegliere diverse opzioni. Ad esempio, tra le più utilizzabili, quella relativa agli fps. Se si sceglie la modalità 1080p sarà possibile scegliere tra 30, 60 e 120 fps, a seconda delle riprese da catturare, e anche per gli altri formati la scelta fps è ampia. In questo caso, a differenza del modello precedente, anche la modalità 4K consente scelte, con una cattura massima fino a 60 fps.

Recensione Yi 4K+, registrazioni 4K a 60 fps a prezzo contenuto

Tra le funzioni apprezzabili ed utilizzabili anche da un neofita, quelle relative alla correzione lente e alla stabilizzazione elettronica dell’immagine. La prima consente di scegliere se ottenere immagini piatte ai bordi, quindi tradizionali e senza il minimo effetto fish eye, mentre la seconda consente di attivare o disattivare la stabilizzazione elettronica dell’immagine. Quando si registra in 4K a 60 FPS non è possibile avere la correzione d’immagine e, pertanto, si dovrà eventualmente eliminare l’effetto fish eye in post produzione.

Recensione Yi 4K+, registrazioni 4K a 60 fps a prezzo contenuto

Se le funzioni sopra elencate sono alla portata di qualsiasi utente, apprezzabili anche dai non esperti nel campo fotografico, Yi 4K+ offre poi altre funzioni avanzate, come i diversi profili di colore. Si tratta di una opzione presente anche su Yi 4K e che consente di scegliere tra due diversi profili colore, standard e Yi Color. Quest’ultimo offre colori più brillanti e saturi, che a seconda dei gusti potrebbero piacere o meno. In ogni caso la scelta spetterà all’utente, che potrà modificare i colori con un semplice tap a schermo.

Recensione Yi 4K+, registrazioni 4K a 60 fps a prezzo contenuto

Qualità video

Naturalmente lasciamo parlare i video di test che vedete in basso, così che ciascuno possa giudicare la qualità della Yi 4K+. La camera utilizza un processore Amba H2 SOC per la prima volta, che permette di registrare video fino a 120Mbps. Il sensore di immagine montato è il Sony IMX377 a 12 MP, già apprezzato nella Yi 4K.

In termini di risoluzioni e framerate è molto simile a a quanto visto con la Yi 4K. È ancora possibile ottenere fino a 120 fps a 1080p e 240fps a 720p. Il grande cambiamento è nella risoluzione 4K, che guadagna adesso i 60FPS.

La camera offre la stabilizzazione elettronica dell’immagine fino a risoluzione 4K a 30fps, mentre nel modello precedente non era disponibile quando si registrava in 4K. Non è presente l’EIS quando si registra in 4K a 60 FPS. In ogni caso, quale che sia la risoluzione scelta per la registrazione, Yi 4K+ è un passo in avanti rispetto al precedente modello.

Riesce a catturare molti dettagli, i video sono nitidi, i colori sono vivaci, soprattutto se si opta per il profilo di colore Yi, che spinge verso l’alto l’asticella della saturazione.

Anche le foto scattate in condizioni di luce perfetta sono davvero apprezzabili, per quanto una action cam non sia comunque la camera ideale per gli scatti. Ovviamente, come per tutte le action cam, si nota del rumore di troppo quando si scattano foto in condizioni di luce scadente.

Batteria

Grazie alla batteria rimovibile da 1200 maH la fotocamera raggiunge circa 80 minuti di registrazione quando si sceglie 4K a 30 fps, mentre a 60fps riesce a raggiungere un’ora di registrazione. Quando si sceglie, invece, di registrare in Full HD, quindi 1080p, si possono raggiungere quasi 2 ore di regidtrazione. La ricarica avviene tramite USB-C, ed occorrono circa 60 minuti per passare dallo 0 al 100%.

Recensione Yi 4K+, registrazioni 4K a 60 fps a prezzo contenuto

Yi 4K ha un costo di 279 euro, mentre il modello con la custodia impermeabile costa circa 10 euro in più. La sola cover, invece, si acquista a 19,99 euro. Il complemento perfetto per questa cam è il gimbal Yi Action.

Sul sito ufficiale yitechnology è possibile trovare supporto per la cam, con gli ultimi firmware a disposizione per aggiornare la periferica.

Recensione Yi 4K+, registrazioni 4K a 60 fps a prezzo contenuto

PRO

  • Fino a 4K a 60 fps
  • Ampio display
  • Touchscreen
  • Esteticamente ben fatta
  • Autonomia
  • Tante opzione
  • Rapporto qualità prezzo

CONTRO

  • Niente accessori inclusi
  • Vano MicroSD scomodo

Offerte Speciali

Super sconto su MacBook Pro 13″ 16/512 GB: risparmio da oltre 400 euro

Su Amazon è in forte sconto il nuovo MacBook Pro 13" in versione 16 GB RAM / 512 GG HD SSD. Lo pagate oltre 400 euro meno del prezzo Apple.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,821FollowerSegui