fbpx
Home MacProf Programmare Kit M1 per sviluppatori: agli americani è costato zero, agli europei 130€

Kit M1 per sviluppatori: agli americani è costato zero, agli europei 130€

Una palese discriminazione che pesa sulle tasche degli europei che con le loro applicazioni contribuiscono a far crescere Apple. Questo il succo della protesta che giunge a Macitynet da uno sviluppatore del nostro paese che ci ha scritto per segnalarci quella che in effetti, apparentemente è una procedura che finisce per penalizzare decine di migliaia di professionisti e appassionati (spesso tutto e due le cose) che creano i programmi usati ogni giorno sulle macchine della Mela.

La vicenda nasce dalla consegna e poi dalle procedure di ritiro del cosiddetto DTK (Developer Transition Kit), di fatto un Mac con processore M1 consegnato loro in anticipo rispetto al suo lancio per consentire di familiarizzare con lo sviluppo di software per i nuovi processori. Per avere il computer (un Mac mini con al suo interno un chip A12Z di un iPad Pro) gli sviluppatori hanno pagato 500$ che in Europa si sono trasformati, tra tasse e il classico e sempiterno arrotondamento (a favore delle proprie casse) applicato da Apple, in 535€. «Ma tutta la faccenda è ora anche più irritante – ci scrive lo sviluppatore Giovanni Mariotta (autore di app come iConclave -; Inizialmente Apple voleva rimborsarci in forma di voucher solo 200$ per la riconsegna entro fine maggio, ci siamo le lamentati, e Apple ha aumentato per gli americani il rimborso a 500$ ma a noi europei offre 412 euro. Perchè abbiamo pagato di più e prendiamo di meno?»

 

 

Restituzione Kit di sviluppo Apple: gli sviluppatori non sono trattati tutti uguali

Ma i problemi non si fermano qui. Apple con un rigidità procedurale che abbiamo visto anche in altri ambiti «Non dice – spiega ancora Giovanni – quando arriverà il corriere e non si può neanche cambiare indirizzo… io non ho problemi, ma mettiamo caso che io avendolo ricevuto in Olanda mi trovassi in Italia e per il lockdown (cosa che ovviamente è più che possibil) senza la possibilità di tornare alla residenza dove era stato spedito il kit? Questo è una ulteriore complicazione che va ad aggiungersi alla ingiustizia palese sul rimborso”.

Giovanni non è l’unico sviluppatore italiano ed europeo a lamentarsi. Qui sotto vediamo, ad esempi, un Tweet di Nicolò Curioni (autore tra gli altri di Pets Diary) che sostanzialmente offre una posizione del tutto simile a quella del nostro lettore.

Quel che stupisce gli sviluppatori non è solo il fatto che viene offerto un voucher in termini che discriminano gli europei ma anche la scarsa chiarezza e la confusione e tutte procedure. “Pensateci – dice Giovanni : prima non offrono nulla, poi dopo qualche giorno 200 USD, poi dopo 500 USD dicendo che era il rimborso completo ma in Europa non è così perchè ci sottraggono 130 euro mentre dall’altra parte invece agli americani restituiscono tutto. Infine non abbiamo neppure la possibilità di rispedirlo quando si può e vi viene imposto pure il vincolo del ritiro nell’esatto domicilio di consegna originale”.

Offerte Speciali

iPad Pro 11″ 256 GB scontato su Amazon: 949 €

iPad Pro 11″ 1 TB versione Cellular al minimo storico: 1.373,95 euro

Su Amazon iPad Pro scende al prezzo minimo nella sua versione da 1TB cellular con schermo da 11 pollici
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,831FansMi piace
93,207FollowerSegui