Samsung Galaxy Fold, un video mostra come viene testato lo schermo pieghevole

Per fugare dubbi sulla resistenza nel tempo dello schermo pieghevole, Samsung ha diffuso un video per evidenziare come ogni dispositivo di questo tipo è testato.

Samsung Galaxy Fold piegati

Samsung sta cercando di fugare i dubbi sulla durabilità del display del Samsung Galaxy Fold, evidenziando come ogni dispositivo di questo tipo è testato.

Il dispositivo di Samsung, lo ricordiamo, è composto sostanzialmente da due display: uno esterno utilizzabile quando lo smartphone è chiuso e l’altro da 7,3 pollici da utilizzare in modalità tablet.

L’azienda sud-coreana ha pubblicato un video per mostrare come ogni dispositivo è testato, aprendo e chiudendo il dispositivo in uno stress-test eseguito nello stabilimento.

Samsung afferma che ogni Galaxy Fold è in grado di supportare almeno 200.000 aperture e chiusure dello schermo. In pratica anche se il display del dispositivo venisse richiuso e aperto 100 volte al giorno, dovrebbe ad ogni modo durare circa 5 anni.

Il problema non è tanto quanto sia efficace il meccanismi di piegatura. Sono pochissime le persone he avuto modo di toccare il nuovo dispositivo da 2000$ e un video diffuso pochi giorni addietro mostra la criticità del display, un problema di deformazione che appare sullo schermo dopo più di 10 mila piegature come riportato in questo articolo.

Samsung Galaxy Fold piegato in fabbrica

Per rendere possibile piegatura e chiusura, Samsung (ma anche Huawei con il suo Mate X) ha sfruttato dei polimeri plastici e non il vetro per il suo Infinity Flex. Questa scelta però rende il pannello più soggetto nel tempo a graffi e alle deformazioni. Una soluzione a queto problema potrebbe arrivare da Corning – l’azienda specializzata in vetri per smartphone e tablet – che da tempo sta studiando un vetro ultrasottile adatto agli smartphone pieghevoli.