Galaxy Fold in video è peggio di quel che sembrava

Un nuovo video non ufficiale su Galaxy Fold appare in rete: la riga in mezzo è un po' più evidente di quanto non sembrasse.

In video Galaxy Fold, è peggio di quel che sembrava

Un nuovo video non ufficiale apparso in rete in queste ore mostra più da vicino alcuni limiti di Galaxy Fold, primo terminale pieghevole della società. La riga in mezzo sembra piuttosto evidente, molto più di quanto aveva lasciato trasparire Samsung nelle apparizioni ufficiali.

Galaxy Fold è stato in grado di rubare la scena ai tre nuovi Galaxy S10, non fosse altro che per la sua concezione totalmente nuova. Il telefono pieghevole non sarà rilasciato prima della fine di aprile, e non sarà certo lo smartphone più venduto della società, anche per via di un prezzo non troppo accessibile.

Galaxy Fold potrebbe essere il peggior nemico di Apple

Un nuovo video non ufficiale mette in mostra la piega al centro del terminale, un po’ più evidente di quel che Samsung aveva lasciato trasparire. Del resto, la tecnologia è così nuova che i margini di miglioramento risultano oggettivamente evidenti, se non addirittura fisiologici.

Rimane il dubbio se il dispositivo mostrato in video sia effettivamente un’unita definitiva, quindi uguale a quello che andrà in vendita, o se possa essere definito un prototipo. Sembrerebbe un dispositivo ultimato, con tanto di design definitivo e sistema operativo pienamente funzionante.

Non sappiamo quanto tempo rimarrà online il filmato prima che Samsung possa chiederne la rimozione. In ogni caso vi lasciamo alla visione della hands on non ufficiale, dove la linea in mezzo che separa i due display risulta ben visibile, anche e soprattutto negli sfondi neri.

A livello tecnico non emergono troppo dettagli, ma una novità è apprezzabile nel filmato: Galaxy Fold supporterà il formato eSim, mentre Samsung ha scelto di non includerlo nella nuova linea di Galaxy S10.

In ogni caso per alcuni analisti Galaxy Fold, così come il primo pieghevole Hauwei Mate X, potrebbero essere i peggiori nemici di Apple.