Gli schermi OLED per iPhone di LG arriveranno l’anno prossimo

La Mela dovrà attendere il prossimo anno per liberarsi da Samsung Electronics per quanto rigurda la fornitura di schermi OLED. Trattative in corso con LG ma per questi ultimi non sarà un compito facile.

Apple dovrà attendere il prossimo anno per liberarsi o se non altro alleggerire la dipendenza da Samsung Electronics per quanto riguarda la fornitura di schermi OLED per iPhone.

LG Display, fornitore da lunga data di Apple dei classici pannelli LED, sarebbe in lizza, dice Bloomberg,  per la fornitura completa degli schermi OLED (Organic Light Emitting Diode) di futura generazione con spedizioni in quantità minori possibili solo dalla fine del prossimo anno. Boomberg riferisce che l’azienda sud coreana starebbe negoziando il pagamento anticipato e altri dettagli e che le trattative sarebbero già a buon punto.

Tra i vantaggi degli OLED, lo ricordiamo, la possibilità di sostituire il vetro da substrati flessibili consentendo la creazione di display più facilmente adattabili a superfici curve, offrendo ai progettisti maggiori possibilità sul fronte del design. I pannelli OLED, inoltre, offrono vantaggi in termini di contrasto, resa cromatica e assorbimento energetico inferiore.

Samsung, il principale competitor di Apple nel mondo smartphone, è al momento  il principale fabbricante di schermi OLED e anche degli schermi OLED di iPhone. Solo Samsung è in grado di fornire Apple nei volumi di cui ha bisogno. Il Wall Street Journal ha scritto che quest’estate la produzione del nuovo iPhone 8/iPhone X ha portato a contrattempi, probabilmente causati dalla difficoltà di integrare il Touch ID in questo tipo di display.

Gli schermi OLED per iPhone di LG arriveranno l’anno prossimo

Produrre gli schermi OLED per Apple significherà per LG risolvere varie sfide. Disporre di macchinari per l’evaporazione – fondamentali per creare questo tipo di display – non è a quanto pare facile. La controllata di Samsung che crea schermi OLED per iPhone avrebbe acquistato nel corso degli anni lotti di macchinari ad hoc da Canon Tokki Corp. A quanto pare anche LG ora è riuscita ad avere questi macchinari ma dovrà fare i salti mortali per riuscire a ottenere una resa produttiva in grado di soddisfare i requisiti richiesti da Apple. Anche Apple da parte sua si sta muovendo per mettere in moto il mercato degli OLED e avrebbe acquistato macchinari che potrebbe dare in uso a chi volesse mettersi a produrre questi schermi.

La Casa di Cupertino tipicamente presenta un nuovo iPhone un autunno ma LG dovrà avviare la produzione in serie dei display mesi prima dell’effettiva distribuzione. Secondo Yi Choong-hoon, analista di UBI Research, Samsung, partita tre mesi prima, produrrà entro la fine dell’anno 50 milioni di display OLED per Apple.