Per John Sculley Apple rivoluzionerà la sanità come iPhone la telefonia

Tim Cook ha in serbo qualcosa, non solo: secondo John Sculley, l’ex CEO di Apple passato alla storia per aver detronizzato Steve Jobs, Apple rivoluzionerà l’assistenza sanitaria, con un effetto dirompente, paragonabile a quanto fatto con iPhone nella telefonia mobile e non solo

Per John Sculley Apple rivoluzionerà la sanità come iPhone la telefonia

John Sculley non ha dubbi: l’ex Ceo di Cupertino passato alla storia per la diatriba che portò Steve Jobs fuori dall’azienda che aveva creato, Apple rivoluzionerà la sanità. Il dirigente prevede che non solo Apple ma anche Amazon e Google presenteranno importanti novità in questo settore, ma qui ci focalizzeremo su Cupertino.

Il ragionamento di Sculley scaturisce dalla frase pronunciata da Tim Cook in una recente intervista «Il più grande contributo di Apple sarà nella sanità». A ben pensarci una frase ad effetto e particolarmente ambiziosa, soprattutto tenendo conto che è pronunciata da un Ceo celebre per i suoi modi pacati.
Tim Cook incontrerà in Francia Emmanuel Macron il 23 ottobreLa dichiarazione di Cook non è passata inosservata, ma nella mente di Sculley ha dato il via a un ragionamento molto più articolato. Per l’ex amministratore delegato di Coca-Cola e Apple, e altre società ancora, i prodotti e i servizi Apple in questo settore procederanno dall’essere una semplice curiosità, per diventare utili, fino a divenire indispensabili.

Il manger immagina un progressione che renderà prodotti e servizi Apple «Essenziali, per fare cose significativamente superiori in termini di salute e di cure preventive rispetto a quello che abbiamo oggi» inclusi indossabili o altri dispositivi che permettono di effettuare una autodiagnosi «in cui i consumatori potranno avere un ruolo più importante, proprio come hanno in altri settori».
Come controllare la frequenza cardiaca con Apple WatchAnche il paragone offerto da Sculley, intervistato da CNBC, è illuminante: l’impatto e l’effetto di queste novità Apple viene paragonato a quanto la società ha fatto con iPhone nel campo della telefonia mobile. Inizialmente iPhone ha guadagnato quote di mercato sottraendole ai rivali BlackBerry, Nokia e Motorola, mentre la sua fotocamera ha rivoluzionato il settore e il mercato, contribuendo al fallimento di Kodak avvenuto nel 2012. Come dicevamo Sculley non sembra avere alcun dubbio «Assisteremo a qualcosa di simile nella salute»

Decisamente interessanti le sue considerazioni «Stiamo per entrare in un’epoca in cui i sensori e gli algoritmi stanno diventando più potenti». Ancora «La tecnologia e l’assistenza sanitaria stanno passando da un’industria verticalmente indebolita e altamente inefficiente: i grandi operatori sanitari vogliono passare alle piattaforme, vogliono che diventi un modello orizzontale, proprio come abbiamo visto con successo nella vendita al dettaglio, nel fintech e altri».