Home Hi-Tech Finanza e Mercato Indagine Adobe: serve un iPhone grande per non perdere mercato web

Indagine Adobe: serve un iPhone grande per non perdere mercato web

Apple deve lanciare un iPhone con schermo più grande per fermare il declino delle proprie quote di mercato nei browser web mobile. Il suggerimento assolutamente non velato indirizzato a Cupertino proviene da Adobe che nella nuova ricerca 2014 Mobile Benchmark Report fa il punto della situazione sui principali indicatori per il consumo di Internet da parte degli utenti.

Tra i risultati più interessanti di questo report troviamo senz’altro la correlazione tra le dimensioni dello schermo degli smartphone e il traffico web generato. Mentre la navigazione sui terminali con schermo da 4 pollici o meno è calata dell’11%, l’accesso alla rete è aumentato di ben il 132% sugli smartphone con schermo da 4 pollici e superiori. In campo tablet invece è rilevato un assestamento con una crescita del traffico web di solo l’1,8%.

Per quanto riguarda i software di navigazione web, Chrome Mobile aumenta la propria quota di mercato del 5,7% fino ad arrivare al 34,6% mentre Safari Mobile è diminuito del 2,6% toccando quota 59,1%. Così nonostante il leggero calo i dispositivi mobile di Cupertino continuano a dominare le visite web con il 54% di iPhone e ben l’80% quelle effettuate su iPad. Samsung insegue a grande distanza Apple con il 24% delle visite generate da uno smartphone sud coreano e solo il 7% da un tablet del costruttore dei Galaxy.

adobe Digital_Magazine_Social_Sharing[1]

Tra gli altri risultati più interessanti della ricerca Adobe segnaliamo l’importanza crescente delle piattaforme social per indirizzare gli utenti sugli store online: da smartphone e tablet partono il 36% delle visite ai negozi online generate dai social. In testa per volumi di visite Pinterest con il 64%, mentre Tumblr domina per i ricavi più consistenti, il 39% superiori a quelli generati da Facebook.

Per quanto riguarda il collegamento usato cresce il Wi-Fi scelto dal 50% degli utenti di smartphone e per ben il 93% degli utenti di tablet. Rilevato un boom di iMessage del 259% per la condivisione di contenuti digitali provenienti da pubblicazioni digitali, infine aumenta  l’uso di iBeacons e del geotag per il marketing: si prevede che dal 18% attuale degli addetti marketing che usano iBeacons raddoppierà nel 2015, mentre il GPS è già usato dal 49% degli addetti ai lavori. La ricerca di Adobe è stata realizzata a partire dai dati aggregati di Adobe Marketing Cloud e Adobe Digital Publishing Suite su dati complessivi di 18 miliardi di visite in oltre 10mila siti web e oltre 700 milioni di sessioni d’uso di app mobile. La ricerca 2014 Mobile Benchmark Report è disponibile completa online.

adobe mobile 2014 4

Offerte Speciali

Come acquistare MacBook Air M1 a rate su Amazon con carte ricaricabili

Mac Book Air M1 256 GB ancora al minimo storico, 899 €

Il modello di MacBook Air M1 nella versione grigio siderale con disco da 256 GB torna al minimo su Amazon. A 899 Euro. Prezzo più basso mai raggiunto con sconto del 19%.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,975FollowerSegui