Apple valuta di rendere Siri meno invadente in iPadOS

Attivando Siri su iPhone e iPad l’assistente vocale si impadronisce di tutto lo schermo, ma questo non succede su Mac. Craig Federighi dichiara che Apple sta valutando l’idea di rendere Siri meno invadente in iPadOS

Apple ha rimosso dal suo incarico il team leader di Siri

Siri in iPadOS sarà meno invasiva di quanto visto finora su iPhone e iPad: Apple sta infatti valutando di modificare il comportamento su schermo dell’assistente vocale prendendo spunto da macOS. La possibile novità in arrivo non è stata annunciata alla WWDC 2019, ma è anticipata da Craig Federighi, responsabile software engineering di Cupertino, nella sua risposta a una mail di un utente.

In una mail l’utente Juliano Rossi ha chiesto al dirigente di Apple di rendere il comportamento di Siri in iPadOS più simile al Mac. Infatti sia su iPhone che su iPad finora, quando si richiama Siri, l’assistente vocale occupa interamente lo schermo, rendendo impossibile la visione dell’app aperta.

Questo invece non avviene con Siri in macOS: l’assistente vocale infatti qui compare con una piccola finestra nell’angolo in basso dello schermo, lasciando visuale completa libera sulle app e finestre aperte.

Apple renderà Siri meno invadente in iPadOSNella sua mail di risposta Craig Federighi ringrazia Rossi per il feedback, precisando però che non si tratta di una modifica che può essere implementata rapidamente nelle versioni beta di iPadOS. In ogni caso il dirigente dichiara, come segnala il blog portoghese iHelp BR, che Apple prenderà certamente in considerazione questa caratteristica per una versione successiva del sistema operativo. In questo articolo riportiamo il concept di Siri in iPadOS in stile macOS.

Nella sua risposta Federighi non dice che in futuro Siri in iPadOS si comporterà come su Mac, ma semplicemente che a Cupertino l’idea verrà presa in considerazione. In ogni caso ci sono due indizi che fin d’ora sembrano puntare in questa direzione.

Il primo è il nuovo approccio intrapreso da Apple per iPad. Con la separazione di iOS 13 e iPadOS Apple vuole rendere più indipendente e anche più versatile iPad rispetto a iPhone, potenziando le funzioni dedicate al multitasking, alla gestione dei file, alla produttività e altre funzioni ancora richieste da tempo a gran voce dagli utenti iPad che permetteranno non solo di sfruttare meglio la maggior area dello schermo, ma anche di rendere sempre più iPad un valida alternativa a un computer portatile.

Siri Mac comandi

Il secondo indizio invece riguarda la modifica in iOS 13 e iPadOS della visualizzazione della barra del volume. Finora infatti questa occupa la parte centrale dello schermo, impendendo la vista di app, dati e video sottostanti. Invece nei nuovi sistemi operativi in arrivo in autunno la barra sarà molto più piccola e decentrata, per lasciare libera la visione.

Tenendo presente che con iPadOS il tablet di Apple diventa ancora più simile a un Mac e che Apple ha già ridimensionato il controllo volume, l’arrivo di una finestra Siri in iPadOS più piccola e più simile al Mac sembra una caratteristica la cui introduzione risulta decisamente molto probabile.

Qui trucchi e consigli su come sfruttare Siri su Mac. Tutti gli articoli di Macitynet sulle novità introdotte alla WWDC 2019 si trovano in questa sezione del sito. Invece un riassunto di tutte le novità principali è condensato in questo articolo.