HomePod vive anche senza Apple Music, riproduce musica iTunes, podcast e Beats 1

Apple propone HomePod come abbinamento perfetto per Apple Music, ma anche chi non desidera abbonarsi può usare lo speaker smart per numerose funzioni e contenuti. Ecco quali

homepod
[banner]…[/banner]

Con l’arrivo di HomePod nelle case dei primi fortunati utenti a partire dal 9 febbraio prossimo, iniziano a fioccare informazioni legate al suo utilizzo e ai servizi offerti. Se da un lato è vero che lo speaker smart funzionerà al meglio con Apple Music, dall’altro non sarà obbligatorio avere un abbonamento con il servizio musicale di Cupertino per sfruttare molte delle sue caratteristiche.

Ed infatti, anche senza sottoscrivere un abbonamento Apple Music, sarà possibile ascoltare da HomePod i contenuti musicali acquistati su iTunes, ascoltare la radio in diretta live di Beats 1, e anche i podcast, senza pagare alcun canone. Tradotto in termini spiccioli, chi acquista HomePod non sarà costretto a sottoscrivere l’abbonamento di 9,99 euro al mese di Apple Music, e potrà comunque sfruttare l’altoparlante smart come se fosse un jukebox avanzato. Al contrario, invece, HomePod non sarà in grado di riprodurre brani aggiunti alla libreria, ma non acquistati da iTunes.

homepod

Saranno invece liberi da vincoli l’ascolto della radio Beats 1 e dei Podcast, che non richiedono alcun abbonamento ad Apple Music su iOS. Non sarà possibile ascoltare musica da servizi di streaming musicale diversi da Apple Music quindi non funzionerà né Spotify, né Google Play Music o servizi equivalenti. Sarà comunque possibile sfruttare AirPlay per utilizzare l’applicazione Spotify in esecuzione su un dispositivo iOS vicino ad HomePod. La musica potrà comunque essere controllata con comandi vocali, o semplici gesture e tap sulla superficie tattile presente nella parte superiore del nuovo speaker Apple.

Inoltre, se si abbandona il campo musicale, ci sono numerose altre funzioni che HomePod può eseguire, pur senza abbonamento ad Apple Music, come il controllo degli accessori HomeKit per la casa smart, notizie sul meteo, oltre alla gestione di messaggi e telefonate. Ovviamente, Apple spingerà al massimo la propria piattaforma di musica in streaming, cercando di abbinare per quanto possibile HomePod ad Apple Music: nella pagina delle specifiche tecniche dedicata ad HomePod, Apple evidenzia come necessario un abbonamento Apple Music per sfruttare a pieno le potenzialità della periferica.

HomePod sarà disponibile negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Australia a partire dal 9 febbraio prossimo. Gli utenti che vivono in questi paesi potranno già ordinare l’altoparlante smart direttamente su Apple Online Store, a partire da venerdì 26 gennaio. Il lancio in Francia e Germania è previsto per la prossima primavera, mentre non si hanno notizie per la release in Italia, né tantomeno per il supporto all’audio multi-room, che arriverà comunque come aggiornamento gratuito entro la fine dell’anno.

Ricordiamo che HomePod può essere utilizzato in qualsiasi paese ma solo con Siri in Inglese, almeno inizialmente