Tim Cook parla di veicoli autonomi, Cina, lavoro in USA e delle voci sui nuovi iPhone

Tim Cook risponde ai giornalisti: fa il punto del business Apple in Cina, del lavoro in USA ed offre indizi sulle novità in corso: ARKit, veicoli autonomi e il dilemma delle indiscrezioni sui nuovi iPhone

Tim Cook
Tim Cook

Annunciati numeri e percentuali dei risultati fiscali Apple per il terzo trimestre 2017, è seguita la tradizionale sessione di domande e risposte con i giornalisti. Qui Tim Cook ha fatto il punto della situazione del business di Cupertino in Cina, delle iniziative di Apple per creare nuovi posti di lavori in USA ma il Ceo ha anche parlato di alcune delle novità in corso in Apple tra cui ARKit, un commento sulle indiscrezioni relative ai nuovi iPhone infine anche sui veicoli autonomi.

Nella presentazione dei risultati del trimestre precedente Tim Cook aveva indicato nella quantità esorbitante di indiscrezioni sui nuovi iPhone la ragione della possibile flessione di vendite e aggiornamenti da parte degli utenti per i modelli ora a listino.

Negli ultimi tre mesi invece le vendite di iPhone 7 sono leggermente aumentate, un risultato notevole considerando l’approssimarsi del rinnovo e Tim Cook è apparso più ottimista anche per quanto riguarda le indiscrezioni. Secondo Cook “Il numero e il volume delle indiscrezioni” provoca qualche rallentamento nei numeri colpendo Apple nel breve termine, aggiungendo però che tutto questo potrebbe beneficiare Cupertino in un secondo momento.

Tim Cook

Per quanto riguarda la Cina, Cook dichiara di essere “Molto incoraggiato dai risultati di questo trimestre”. I numeri indicano una situazione senza crescita ma in termini di valuta costanti Apple è cresciuta del 3%. Cook sottolinea l’aumento delle vendite di iPad in Cina, sensibilmente superiore al mercato tablet, mentre per iPhone vendite costanti in linea con il mercato.

Il Ceo indica anche il possibile vettore di miglioramento per questo importante mercato “Il fatto che molte persone usano WeChat rende le opportunità di switch ancora più grandi”: Apple punta a collaborare ulteriormente con Tencent.

Sempre per quanto riguarda la Cina, Cook spiega che la filosofia di Apple è quella di collaborare con i governi nei paesi in cui opera, anche se non in accordo con idee e principii. La rimozione delle app VPN è stata richiesta dal governo per le app che svolgono queste funzioni senza la licenza necessaria obbligatoria: Cook precisa però che su App Store sono ancora presenti centinaia di app VPN.

Tim Cook evita accuratamente di rispondere alla domanda sui tre nuovi stabilimenti Apple promessi da Donald Trump, indirizzando invece la risposta sulla creazione di lavoro in USA. Il Ceo dichiara che Cupertino ha la responsabilità di incrementare l’attività economica in USA perché “Apple potrebbe essere stata creata solo qui”».

I due vettori principali per Apple sono gli sviluppatori di App: il 75% dei 2 milioni di posti di lavoro creati da Apple in USA sono programmatori di App, oltre all’acquisto di merci e servizi per 50 miliardi di dollari da società basata in USA, cifre e numeri che Cupertino vuole incrementare ulteriormente.


Infine il Ceo di Apple ha risposto brevemente a domande sui contenuti video originali per Apple TV, su ARKit e sistemi autonomi. Per i contenuti video la strategia di Apple è duplice: iniziare a creare contenuti per entrare in un mercato nuovo per Apple allo stesso tempo offrendo contenuti esclusi agli utenti di Apple Music.

“Siamo molto concentrati su sistemi autonomi. Abbiamo un grande progetto in corso e stiamo facendo un grande investimento in questo. L’autonomia è la madre di tutti i progetti AI- concludendo – I sistemi autonomi possono essere usati in vari modi e un veicolo è solo uno. Ma non voglio approfondire ulteriormente”. Su ARKit “Penso che ARKit sia grande e profonda. Questa è una delle cose enormi di cui guardaremo indietro meravigliandoci dell’inizio di. C’è anche un grande entusiasmo dalle imprese”.

Infine la domanda d’obbligo “Perché la release di iPhone di quest’anno è una delle più grandi?” sui nuovi iPhone in arrivo ma la cui risposta è già scontata “Non abbiamo commenti su tutto ciò che non è stato annunciato”.