Volkswagen propone il matrimonio con Ford sull’auto elettrica e la guida autonoma

Nuovi dettagli sull'alleanza strategica tra Volkswagen e Ford. Asse sull'auto elettrica.

Volkswagen e Ford sembrano vicine a formalizzare la loro partnership su veicoli elettrici e auto a guida autonoma. Lo riferisce Reuters spiegando che le due aziende avrebbero predisposto un accordo quadro che le vedrà alleate su più veicoli. In particolare, si confermano indiscrezioni già circolate a gennaio: Volkswagen avrebbe deciso di condividere la sua piattaforma modulare MEB che costituisce le fondamenta di decine di veicoli esclusivamente elettrici.

Già in passato il produttore di automobili tedesco aveva affermato di voler condividere con altri produttore la sua architettura modulare elettrica MEB; il nome di Ford non era stato menzionato e l’alleanza collaborativa potrebbe portare a condividere tecnologie e piattaforme, a partire da nuovi veicoli commerciali come furgoni e camioncini di medie dimensioni.

Ford è leader nella tecnologia ibrida ma è indietro rispetto ad altri big del settore quando si trattava di full EV. Herbert Diess, CEO di VW, a gennaio, aveva dichiarato: “Siamo in un dialogo aperto costruttivo per sfruttare la tecnologia, probabilmente non in tutto il mondo, ma sono fattibili per l’Europa e la Cina”. Non era chiaro se Diess si riferisse alla MEB o alla piattaforma di autocarri leggeri della VW che Ford utilizzerà nei mercati al di fuori del Nord America, ma ora c’è la conferma della volontà di condividere la piattaforma MEB.

“Ford sta sviluppando una famiglia di veicoli elettrici destinata ai mercati europei nel suo centro ricerche di Colonia”, ha raccontato pochi giorni addietro il presidente di Ford Europa Stuart Rowley ai redattori di Automotive News, i quali riferiscono di non meglio precisate fonti interne all’azienda che confermano nuovi modelli che potrebbe debuttare sul mercato nell’arco di un paio di anni.

La piattaforma MEB farà̀ da base alla prossima generazione di modelli elettrici. Gli elementi costitutivi dell’architettura elettrica sono la batteria ad alto voltaggio collocata in basso per contenere gli ingombri, il compatto motore elettrico sull’asse posteriore (cui se ne può̀ aggiungere uno su quello anteriore) e il sistema CCS standard per la ricarica rapida. La MEB è anche la base della nuova architettura elettrica end-to-end E3 e del sistema operativo vw.OS, capaci di supportare nuovi servizi di mobilità e sistemi di assistenza.

Nel maggio del 2019 Volkswagen ha iniziato ad accettare le prenotazioni per il suo modello di punta elettrico ID.3.