fbpx
Home iPhonia il mio iPhone vShare, un sito cinese distribuisce app pirata per iOS

vShare, un sito cinese distribuisce app pirata per iOS

vShare è un sito cinese attivo dal 2011 che distribuisce app pirata, utilizzabili anche con gli iPhone ai quali non è stato applicato il “jailbreak”. Le app per iOS devono essere normalmente scaricate dall’App Store ma vShare consente di bypassare il meccanismo integrato in iOS, sfruttando speciali certificati digitali dell’Apple Developer Enterprise, il programma che consente alle imprese di distribuire app sviluppate in proprio a flotte di dispositivi aziendali. Questa particolare tipologia di app non compare nell’App Store, non prevede il processo di revisione preliminare di Apple, e può essere installata su iPhone e iPad in virtù delle certificazioni ottenute dagli sviluppatori.

I pirati di vShare sono riusciti a ottenere molti certificati enterprise, sfruttandoli in qualche modo per creare un portale e uno store di app piratate, applicazioni commerciali distribuite gratuitamente. Secondo ricercatori di Proofpoint, azienda specializzata in sicurezza, alcune app quali “Minecraft: Pocket Edition” e “Geometry Dash” sono state scaricate milioni di volte.

Tentando di scaricare le app su dispositivi con iOS 8 e iOS 9, si ottiene un messaggio di errore, poiché probabilmente sulle versioni più recenti dei sistemi operativi, Apple ha revocato uno o più certificati tra quelli utilizzati da vShare. Poiché – stando a quanto riporta CNNMoney, molte app del sito risultano scaricate milioni di volte, è probabile che questo si rivolga a utenti che non hanno aggiornato i loro dispositivi. Non è dato sapere se le app sono in qualche modo modificate: non è da escludere che potrebbero distribuire malware, alla stregua di quanto accade su vari store non ufficiali per dispositivi Android.

A proposito di Android, vShare distribuisce app piratate anche per i dispositivi con questo sistema. Suona un po’ come una presa in giro il “disclaimer” sui diritti di proprietà intellettuali con il quale si spiega che il sito è pronto a rimuovere qualsiasi app per la quale si dovessero costatare violazioni da parte degli aventi diritto, al patto di provare tutto con “appropriata documentazione”. Gli astuti gestori del servizi spiegano, bontà loro, anche di “declinare ogni responsabilità per il monitoraggio del servizio”.

vshare

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

MacBook Pro M1 scontato a 1599 euro per la versione 512GB (uno solo disponibile)

Su Amazon per la prima volta va in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 110 euro sul listino
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,985FansMi piace
93,611FollowerSegui