HomeMacityFinanza e MercatoWedbush prevede risultati Apple strabilianti e azioni AAPL al rialzo

Wedbush prevede risultati Apple strabilianti e azioni AAPL al rialzo

Wedbush ha innalzato il suo obiettivo di prezzo per le azioni Apple a 175 dollari, e questo sulla base delle aspettative che la società annuncerà risultati “strabilianti”, con spedizioni e guadagni in sensibile aumento per iPhone e non solo per il trimestre conclusosi a dicembre 2020. Del resto lo si sa, basta il nome Apple per far schizzare le azioni.

In una nota agli investitori riportata da AppleInsider, l’analista capo Daniel Ives scrive che i recenti controlli Wedbush sull’offerta di Apple indicano che “l’hype del superciclo di iPhone 12 è diventato una realtà”. La cosa non sorprende. Ives osserva che Wall Street ipotizza vendite di iPhone a 220 milioni di unità nel 2021. e sula base dell’attuale traiettoria di vendite, l’analista afferma che Apple ha il potenziale per vendere 240 milioni di unità iPhone durante l’anno. Addirittura, la stessa fonte ritiene possibile anche vendite per 250 milioni di unità.Un grafico shock mostra la reale crescita di iPhone nell’ultimo decennio

È importante sottolineare che, con la nostra stima che 350 milioni dei 950 milioni di iPhone in tutto il mondo sono attualmente nella finestra di un’opportunità di aggiornamento, riteniamo che questo si tradurrà in un ciclo di aggiornamento senza precedenti per Cook & Co

Inoltre, Ives afferma che se Apple continuerà il suo slancio, una capitalizzazione di mercato di 3.000 miliardi di dollari potrebbe essere all’orizzonte entro un anno, come già previsto anche da Gene Munster.

L’analista ha aumentato il suo obiettivo di quoatazione AAPL  a 175 dollari, dalla previsione precedente di 160 dollari. Il nuovo obiettivo si basa su una valutazione fatta sulla somma di diversi elementi stimati da Wedbush per il 2022, tra cui un multiplo 16x sui servizi Apple a 1.200 miliardi di dollari, e un multiplo 7x sul business hardware di Apple adesso valutato a 1.00 miliardi di dollari.

Addirittura, in una previsione ancora più ottimistica, che secondo Ives è sempre più probabile, si potrebbero applicare multipli di cifre maggiori, ossia 1.300 miliardi di dollari per i servizi e 2.500 miliardi di dollari per l’hardware. Ricordiamo che Apple presenterà i risultati del primo trimestre 2021 mercoledì 27 gennaio, che per la multinazionale corrispondono all’ultimo trimestre del 2020.

Tutti gli articoli di macitynet che parlano di AppleFinanza e Mercato sono disponibili ai rispettivi collegamenti.

Offerte Speciali

MacBook Pro M2 già scontato del 17%, risparmio da quasi 300€!

MacBook Pro M2 già scontato del 17%, risparmio da quasi 300€!

Su Amazon il nuovo MacBook Pro M2 va già in sconto. Risparmio del 17% sulla versione con disco da 256 GB
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

Iguida

Faq e Tutorial