fbpx
Home Hi-Tech Android World WhatsApp rassicura gli utenti sulla condivisione dati con Facebook

WhatsApp rassicura gli utenti sulla condivisione dati con Facebook

WhatsApp sta tentando di chiarire le modifiche alla sua politica sulla privacy dopo un enorme contraccolpo subito con l’annuncio della condivisione dati con Facebook. Il servizio di messaggistica di proprietà di Facebook ha pubblicato una nuova pagina con le domande frequenti sul proprio sito web, affermando che le modifiche che entreranno in vigore l’8 febbraio prossimo interesseranno solo le aziende che utilizzano WhatsApp, non i singoli utenti.

La scorsa settimana, un rapporto aveva suggerito che WhatsApp avrebbe condiviso i dati degli utenti con Facebook, senza dare agli utenti la scelta. Nel 2016 WhatsApp ha iniziato a condividere dati con Facebook per impostazione predefinita, ma gli utenti avevano ancora la possibilità di eliminare questa condivisione. Secondo WhatsApp, questa nuova modifica in realtà non influisce sulla messaggistica dell’utente privato. Invece, include modifiche relative a quando si inviano messaggi a un’azienda utilizzando WhatsApp.

Vogliamo chiarire che l’aggiornamento della politica non influisce in alcun modo sulla privacy dei tuoi messaggi con amici o familiari. Invece, questo aggiornamento include modifiche relative alla messaggistica di un’azienda su WhatsApp, che è facoltativa e fornisce ulteriore trasparenza su come raccogliamo e utilizziamo i dati

WhatsApp prosegue spiegando:

La messaggistica con le aziende è diversa dalla messaggistica con la famiglia o gli amici. Alcune grandi aziende hanno bisogno di utilizzare servizi di hosting per gestire la propria comunicazione. Ecco perché offriamo alle aziende la possibilità di utilizzare i servizi di hosting sicuro di Facebook per gestire le chat di WhatsApp con i propri clienti, rispondere alle domande e inviare informazioni utili come le ricevute di acquisto

In definitiva, ciò significa che la comunicazione su WhatsApp tra amici e familiari non dovrebbe essere influenzata dalle modifiche alla privacy in vigore dall’8 febbraio. Per WhatsApp, tuttavia, potrebbero già esserci dei danni in termini di concorrenza.

WhatsApp, in arrivo i “messaggi effimeri”

Da quando sono state segnalate le modifiche alla politica sulla privacy di WhatsApp la scorsa settimana, Signal ha registrato un’enorme crescita. Nuovi dati da Appfigures indicano che tra giovedì e domenica, l’app ha aggiunto ben 4,6 milioni di nuovi utenti.

Signal ha anche ricevuto l’approvazione da Elon Musk, che ha causato un altro picco nei download per l’app di messaggistica, con conseguente aumento di oltre l’11.000% di azioni non correlate. Inoltre, i dati di Appfigures mostrano che anche Telegram ha aggiunto oltre 5 milioni di nuovi utenti nei giorni scorsi, proprio a seguito delle modifiche sulla privacy di WhatsApp. L’impennata di utenti che hanno scaricato Telegram è confermata dalla piattaforma stessa che nelle scorse ore ha annunciato che solo nelle ultime 72 ore i nuovi utenti registrati sono stati oltre 25 milioni.

Tutti gli articoli di macitynet dedicati alla privacy sono disponibili da questa pagina. In questo articolo invece come trovare e consultare le etichette sulla privacy di Apple. Ricoridamo che Tim Berners-Lee, l’inventore del Web, ha annunciato un nuovo progetto per rinnovare completamente Internet puntando tutto su privacy, gestione e proprietà dei dati in mano agli utenti: ne abbiamo parlato più in dettaglio qui.

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

MacBook Pro M1 scontato a 1599 euro per la versione 512GB (uno solo disponibile)

Su Amazon per la prima volta va in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 110 euro sul listino
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,985FansMi piace
93,611FollowerSegui