Musica in streaming gratis, le voci su Amazon fanno male a Spotify

Amazon potrebbe sorprendere utenti e mercato, colpendo al cuore uno dei pilastri di Spotify, lanciando un servizio di musica in streaming gratuito sostenuto dalla pubblicità. Il titolo spotify soffre in borsa

Amazon potrebbe lanciare un servizio di musica in streaming gratuito

A chi è abbonato ad Amazon Prime il colosso delle-commerce propone già un servizio di musica in streaming gratis, o per lo meno già incluso nel prezzo dell’abbonamento. Si tratta di Amazon Prime Music che ha come limiti un catalogo di 2 milioni di brani e 40 ore di ascolto mensili.

Ma la multinazionale di Jeff Bezos potrebbe avere in canna un altro colpo in grado di sorprendere utenti e mercato, oltre che di colpire al cuore uno dei pilastri dell’offerta Spotify, vale a dire un nuovo servizio di musica in streaming gratuito sostenuto dalla pubblicità.

Per poter creare e offrire questo servizio Amazon avrebbe già avuto incontri e trattative con case ed etichette discografiche, per un lancio che potrebbe avvenire molto presto: se le anticipazioni si riveleranno esatte il colosso di Bezos potrebbe annunciarlo già entro questa settimana. Sono bastate queste indiscrezioni per creare timori sul futuro di Spotify: mentre scriviamo questo articolo il titolo SPOT in borsa segna un calo del 4,4%

Pace fatta, Apple Music arriverà anche su Amazon Echo dal 17 dicembreIl nuovo servizio Amazon di musica in streaming gratis offrirebbe un catalogo brani limitato, anche se il numero esatto non viene ancora indicato, per l’ascolto tramite gli altoparlanti smart Echo controllati con l’assistente vocale Alexa.

Per invogliare i detentori dei diritti dei brani all’accordo, Amazon avrebbe persino proposto di corrispondere pagamenti in base al numero effettivo degli streaming, indipendentemente dal numero delle pubblicità riprodotte durante l’ascolto di ogni singolo brano. Una clausola che secondo gli osservatori del settore di Billboard dimostra la potenza contrattuale e la forza commerciale di Amazon nel campo della musica digitale in streaming.

Al momento infatti solo l’apripista Spotify propone un abbonamento di musica in streaming gratis sostenuto da pubblicità e con alcune limitazioni per la scelta e l’ordine di ascolto dei brani, offerta fondamentale per promuovere il servizio e invogliare gli utenti a sottoscrivere il più completo e versatile servizio a pagamento. Nemmeno Apple, se si eccettua il periodo di prova gratuito di 3 mesi, include nella propria offerta di musica in streaming un piano completamente gratuito ma solo a pagamento.

In questo mercato in crescita Spotify rimane il numero uno con 116 milioni di utenti iscritti al servizio gratuito e 96 milioni di utenti a pagamento, mentre Apple Music è secondo al mondo con 56 milioni di utenti abbonati paganti. Si stima che Amazon Music Prime insieme al piano a pagamento Amazon Music Unlimited contino insieme 20 milioni di utenti.

Musica in streaming gratis, le voci su Amazon fanno male a Spotify
Per tutte queste ragioni risultano fondati timori e preoccupazioni su Spotify. Sui piani a pagamento la concorrenza di Apple Music si fa sempre più sentire, con numeri in aumento a favore di Cupertino che recentemente ha superato Spotify in USA per abbonati.

Se davvero Amazon lancerà un servizio di musica in streaming gratis la concorrenza aumenterebbe anche nell’offerta di base di mercato. Senza contare che sia Apple che Amazon possono contare su imponenti flussi di ricavi e fatturato in settori diversi, mentre l’intero business di Spotify si basa esclusivamente sullo streaming musicale.

Ricordiamo che grazie a una offerta Amazon valida fino al 19 Aprile è possibile provare Amazon Music Unlimited gratuitamente per tre mesi.