fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato Apple domina e dominerà i chip a 5 nanometri

Apple domina e dominerà i chip a 5 nanometri

L’industria dei semiconduttori sta registrando una crescita a doppia cifra, come non si vedeva da anni, e Apple è la società che detiene la quota di mercato più grande di processori costruiti con processo a 5 nanometri, la tecnologia più miniaturizzata e sofisticata al momento disponibile.

Secondo un report di CounterPoint, TSMC ha iniziato la produzione industriale di processori a 5 nanometri nel primo trimestre del 2020, mentre Samsung ha iniziato a impiegare questa tecnologia con un ritardo di 6-9 mesi. Nel 2020 i chip realizzati con questa tecnologia sono stati solo l’1% del totale, mentre per quest’anno la percentuale si prevede aumenterà fino al 5%.

iPhone 12, ecco come sarà il nuovo telefono top di Apple nel 2020

Il dominio di Apple sulla produzione di chip a 5 nanometri è naturalmente dovuto ai processori impiegati negli iPhone 12 e in misura più piccola anche per i primi Mac con processore Apple Silicon M1, anche questo costruito con processo a 5 nanometri. Ricordiamo che Apple A14 è stato il primo processore ad arrivare sul mercato prodotto negli stabilimenti TSMC con processo a 5 nanometri.

Apple domina e dominerà i chip a 5 nanometri

Secondo la previsione degli analisti di CounterPoint entro la fine di quest’anno Apple sarà responsabile del 53% dell’intera produzione di processori a 5 nanometri, mentre Qualcomm sarà lontana seconda con il 24%. Nella previsione per l’anno appena iniziato rientreranno così anche gli iPhone 13 con processore Apple A15 che si prevede sarà costruito con una versione migliorata del processo a 5 nanometri, indicata con la sigla 5nm+, prima di passare al processo a 4 nanometri nel 2022.

Ma anche la previsione di Qualcomm al secondo posto è in parte dovuta ad Apple, in quanto si prevede che Cupertino impiegherà il chip modem X60 5G negli iPhone in arrivo a settembre. Sempre che Apple non faccia in tempo a completare i lavori sul suo primo chip modem progettato internamente.

I nuovi Mac Apple Silicon con chip M1 non funzionano con le eGPU Thunderbolt

Per quanto riguarda l’intero settore dei semiconduttori nel 2020 la crescita è stata del 23% per un fatturato di circa 82 miliardi di dollari. Nonostante il record si prevede che domanda e vendite proseguiranno anche nel 2021 con una stima di previsione a doppia cifra, del 12%, per un fatturato atteso di 92 miliardi di dollari. Ne beneficeranno sia TSMC che Samsung.

Tutti gli articoli che parlano dei Mac ARM sono disponibili da qui. Tutto quello che c’è da sapere sul processore Apple Silicon M1 è in questo approfondimento di macitynet. La recensione di Mac mini con chip Apple M1 è in questa pagina. Tutti gli articoli che parlano di iPhoneiPad e Mac sono disponibili ai rispettivi collegamenti.

Offerte Speciali

Apple Watch 5 GPS+Cellular, sconto su Amazon

Apple Watch 5 GPS+Cellular 44mm, minimo storico: 342,90 euro

Su Amazon Apple Watch 5 si compra in sconto. Modello grigio siderale ribassato con prezzo da 531 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,987FansMi piace
93,611FollowerSegui