fbpx
Home Macity iOS - Sistema operativo Apple pagherà fino a 500 milioni di dollari per il rallentamento degli...

Apple pagherà fino a 500 milioni di dollari per il rallentamento degli iPhone

Si intravvede il finale della class action durata anni sul rallentamento degli iPhone negli Stati Uniti: Apple pagherà fino a 500 milioni di dollari, somma che verrà distribuita agli utenti dei modelli di iPhone interessati dal procedimento. La multinazionale di Cupertino ribadisce di non aver commesso alcun illecito, in ogni caso si è accordata in via preliminare al pagamento della somma per terminare una procedura in corso da tempo e che potrebbe prolungarsi ulteriormente.

Ogni utente statunitense dei modelli di iPhone interessati riceverà la somma di 25 dollari: l’importo totale che Apple deve sborsare è stimato tra 310 – 500 milioni di dollari, in base ai reclami approvati e alle spese legali. I fatti risalgono al 2017: nel mese di febbraio Apple ha rilasciato iOS 10.2.1 senza comunicare agli utenti che in presenza di batteria con capacità degradata il sistema operativo rallenta la velocità del processore per evitare blocchi improvvisi degli smartphone.
500 milioni rallentamento iphoneQuesta funzione è stata scoperta solo in seguito e Apple si è scusata con tutti gli utenti nel mese di dicembre 2017, offrendo la sostituzione con una nuova batteria al prezzo ridotto di 29 dollari per tutto il 2018 e introducendo strumenti in iOS per monitorare la salute della batteria e permettere agli utenti di disabilitare il rallentamento degli iPhone.

Il totale massimo di 500 milioni di dollari per il rallentamento iPhone riguarda così gli utenti che possedevano o possiedono tuttora iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 6s, iPhone 6s Plus, iPhone 7, iPhone 7 Plus e iPhone SE che funzionavano con iOS 10.2.1. In Italia Apple è stata completamente scagionata dalle accuse di obsolescenza programmata, ma multata per non aver comunicato modifiche e funzioni di iOS in caso di batteria degradata, con l’obbligo di pubblicare un messaggio informativo sul proprio sito web italiano.

Per tutto quello che c’è da sapere sugli iPhone 11 e 11 Pro attuali rimandiamo a questo approfondimento di macitynet. Per i nuovi modelli in arrivo quest’anno invece è possibile consultare questo articolo per iPhone SE 2 o meglio iPhone 9come probabilmente si chiamerà il terminale economico atteso entro i primi mesi di quest’anno, invece tutto quello ch è emerso finora sugli iPhone 12 5G è riassunto in questo articolo.

Offerte Speciali

MacBook Air 2019 vs MacBook Air 2020, specifiche a confronto

Minimo storico per MacBook Air M1 256 GB: 1037,00 €

Il portatile più ricercato della nuova ondata di Mac in offerta con uno sconto al 10% su Amazon. Tanta velocità per il nuovo MacBook Air M1
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,831FansMi piace
93,204FollowerSegui