iPhone 9, tutto quello che sappiamo

Apple sta per annunciare la nuova gamma degli iPhone. Macitynet raccoglie tutte le voci sull'iPhone LCD che potrebbe chiamarsi iPhone 9. Ecco quello che sappiamo e che cosa dovreste sapere.

Apple sta per annunciare i nuovi iPhone 2018. La lista quest’anno, come lo scorso, prevede tre differenti modelli che, con iOS 12, saranno il tema portante dell’annata. In particolare una evoluzione di iPhone X, che dovrebbe chiamarsi iPhone Xs (almeno così sembra da una indiscrezione basata su una immagine sfuggita ad Apple) e un nuovo modello della serie tradizionale, con schermo LCD che Apple potrebbe chiamare iPhone 9 anche se nel corso delle ultime ore si sta affermando l’ipotesi che il successore di iPhone 8 potrebbe anche avere una denominazione tutta nuova: iPhone XR.
[aggiornamento 12 Settembre 2018: a tutti gli effetti iPhone 9 non sarà prodotto con tale nome e tutte le notizie relative a questo modello sono disponibili nella sezione iPhone XR di Macitynet]

iPhone 9 nello schema degli iPhone 2018

Come abbiamo spiegato più volte, Apple nel corso dell’evento del 12 settembre dovrebbe cambiare il proprio schema nell’offerta dei telefoni. iPhone X con tutte le sue caratteristiche, tra cui il display Oled, darà vita a due prodotti. iPhone 8 evolverà, diventando un prodotto di fascia entry level facendo però cadere il modello da 4,7 pollici. Quindi avremo

  • Il vero successore di iPhone X, uno smartphone da 5,8 pollici che potrebbe chiamarsi, anche secondo le ultime indiscrezioniiPhone Xs
  • Una evoluzione di iPhone X più grande, che nell’immaginario collettivo prenderà il nome di iPhone Xs Max, (come pare si chiamerà il nuovo modello) la cui diagonale dello schermo dovrebbe essere di 6,5, o 6,4 pollici
  • L’iPhone 2018 con schermo LCD, quindi simile nella tecnologia all’attuale linea di iPhone 8, di cui ci occupiamo in questo articolo, avrà un design simile all’iPhone del decimo anniversario, quindi con notch frontale e senza tasto fisico virtuale, e dimensioni simili a quelle di un iPhone 8 Plus, ma con schermo da 61, pollici. È questo, appunto, l’iPhone 9 o secondo qualcuno iPhone Xr

iPhone 9 o iPhone XR?

Mai come quest’anno Apple potrebbe lanciare una vere rivoluzione nel campo dei nomi. L’iPhone di maggiori dimensioni potrebbe perdere il suffisso Plus per diventare iPhone Xs Max e anche iPhone 9 potrebbe essere iPhone XR. Apple vorrebbe dare una svolta alle denominazioni numeriche e a quelle classiche forse liberarsi dal pasticcio di avere introdotto lo scorso anno un iPhone privo di numero o forse per liberarsi del tutto del vecchio schema che non poteva essere più gestito. In ogni caso noi in questo articolo per ora continueremo ad indicare il successore di iPhone 8 come iPhone 9.

iPhone 9, estetica

Apple abbandonerà dopo anni il design lanciato con iPhone 6 e iPhone 6 Plus. Secondo le ultime voci iPhone 9 sarà infatti molto simile ad iPhone Xs e iPhone Xs Plus e quindi ad iPhone X.

iphone 2018 foto schema diagrammi Schema iPhone 6.1"

Questo sarebbe frutto dell’addio alla tecnologia Touch ID, e l’arrivo di Face ID anche su questo modello. Nonostante il notch in alto, all’interno del quale sarebbe alloggiato il modulo Face ID lo schermo avrebbe più spazio fruibile. Inoltre i bordi saranno più sottili degli attuali telefoni (anche se le cornici saranno meno sottili rispetto a quelle di iPhone Xs e iPhone X Max da 6,5 pollici.). Per ridurre bordi e cornici in iPhone 2018 LCD Apple impiegherà il nuovo chip 0.3t LED di retro illuminazione. Sarà costruito dalla giapponese Nichia.

Secondo alcuni analisti questo telefono sarà lanciato dopo i modelli iPhone Xs e iPhone Xs Max anche se l’annuncio sarò contestuale (iPhone 9 del resto sarebbe stato già certificato in Cina). In passato voci come queste sono sempre state smentite, trasformandosi in una semplice ridotta disponibilità iniziale dei modelli annunciati come in ritardo.

Materiali, dimensioni, design e colori

Apple con questo modello punterà ad ottimizzare i costi. Quindi iPhone 9 Apple potrebbe tornare a impiegare uno chassis in metallo, abbandonando la scocca in vetro di iPhone 8. Questo segnerebbe un ritorno al 2016, per un terminale simile nei materiali a iPhone 6, soluzione che poi Cupertino ha continuato a implementare migliorandola anche in iPhone 6s e infine anche con iPhone 7. Ma se ciò fosse vero, questo iPhone potrebbe non avere la ricarica wireless, su cui invece conteranno sicuramente iPhone Xs e iPhone Xs Max. L’ipotesi anche qui pare improbabile visto sarebbe un passo indietro molto marcato rispetto alla offerta attuale. In più si limiterebbe l’offerta dei prodotti compatibili con Airpower, la piattaforma di ricarica che probabilmente sarà introdotta negli stessi giorni del lancio di iPhone 9.

iPhone X 2018 foto rendering il nuovo iPhone 9

Un aspetto importante è il ritorno dei colori. Per la nuova line up secondo l’affabile analista Ming Chi-Kuo, ci stanno tinte come arancione, bianco e blu. Secondo altri analisti potrebbero esserci anche colori come nero, giallo fluo e grigio talpa. Il colore potrebbe quindi essere un fattore determinante nel marketing di questo modello, una scelta compiuta in passato anche con iPhone 5c, anche senza enorme fortuna.

Il bordo invece che in acciaio, come in iPhone Xs e iPhone Xs Max, sarà in alluminio. Un materiale che è più facile da rendere in vari colori.

Apple punterà molto sul favorevole rapporto tra dimensioni, risoluzioni del display e costo. Il telefono avrà infatti dimensioni contenute in 150.9 x 75.7 x 8.5 mm. A titolo di confronto un iPhone 8 è 138,4 X 67,3 X 7,3; un iPhone 8 Plus 158,4 X 78,1 X 7,5 (qui il confronto). Dimensionalmente sarà quindi una via di mezzo tra il più piccolo e il più grande degli attuali iPhone, come si vede anche da questo confronto dimensionale. Ricordiamo che iPhone Xs Max dovrebbe essere un dispositivo da 157.53 X 77.44 X 7.85 mentre Xs dovrebbe avere dimensioni di 143.6  X 70.9 X 7.7.

Forbes «L’iPhone economico potrebbe sembrare un giocattolo»

Display

Uno dei fattori determinanti per il marketing di iPhone 9 sarà lo schermo da 6,1 pollici (anche se rumors recenti avrebbero ritoccato a 6 pollici netti) contro i 4,7 dell’iPhone 8 e i 5,5 dell’iPhone 8 Plus.  Come accennato lo schermo sarebbe un LCD, che aiuterebbe a mantenere i costi più bassi. Si tratta della stessa tecnologia attualmente in uso con iPhone 8 e 8 Plus. Ma secondo una indiscrezione Apple userà per lo schermo una componete definita Full Active Display che si distinguerebbe per la cornice ultra-sottile, fino a 0,5 mm. Si tratta di una sistema estremamente avanzato in grado di competere per molti aspetti con gli OLED.

Questa componente sarebbe però disponibile in quantità ridotte e questo potrebbe costringere a posticipare l’effettiva disponibilità del modello da 6,1 pollici a novembre, quasi due mesi dopo la presentazione, attesa per il mese  di settembre.

Addio 3D Touch

Secondo alcune fonti, su questo modello di iPhone Apple rinuncerebbe quasi certamente al 3D touch, presente su tutti gli iPhone a partire da iPhone 6s e in dubbio anche per gli iPhone Xs e Xs Max. Si tratta di una scelta che deriva dalla necessità di ridurre i costi. Apple userà infatti una tecnologia denominata “Cover Glass Sensor” (CGS) technology,  che abbatte il peso e aumenta la resistenza agli urti. Uno schermo di questo tipo, essendo però più costoso dei normali schermi LCD obbligherebbe Apple a sacrificare appunto il 3D Touch.

Fotocamera

Mancano dettagli tecnici sul reparto fotografico di questo iPhone LCD, ma alcuni render apparsi in rete mostrerebbero una singola camera sul posteriore, forse simile se non identica a quella di iPhone 8. Ma nelle ultime settimane sarebbero apparse in rete foto del presunto terminale, in particolare della fotocamera posteriore, più grande di quella del modello attuale, quindi diversa da quella degli attuali telefoni. Da questo punto di vista, dunque, non si avrebbero due lenti, come per i fratelli maggiori, perdendo così alcune funzionalità, come l’effetto sfocato, che Apple potrebbe comunque replicare tramite correzioni software. Anche qui saremmo di fronte ad una scelta che viene attuata per ridurre i costi e semplificare il processo costruttivo.

iPhone 2018

Dual Sim

Secondo tutte le informazioni oggi disponibili in rete tutti i nuovi modelli di iPhone potrebbero essere dual SIM e dual standby. Quindi anche iPhone 9 dovrebbe avere questa caratteristica. Si tratterebbe di un sistema in grado di supportare insieme connessioni LTE + LTE, nel tentativo di migliorare l’esperienza utente. In pratica tutti e due le connessioni, anche se non contemporaneamente (quando la linea di una SIM è impegnata l’altra linea risulterà occupata), potranno ricevere, chiamare e navigare in 4G.

Resta da vedere se gli iPhone dual sim saranno in commercio in tutto il mondo oppure, come riferiscono alcune indiscrezioni dalla Cina se gli iPhone dual-sim saranno disponibili solo per il mercato cinese. Gli iPhone destinati ad altri Paesi integreranno il tradizionale singolo slot per le SIM ma offriranno la possibilità di gestire sia la SIM fisica sia l’Apple SIM (eSIM).

In ogni caso sono apparse indicazioni precise in questo senso. Nel codice di iOS 12 beta si parla chiaramente di seconda SIM.

Processore e Ram

Secondo alcune fonti Apple avrebbe deciso di usare, sempre per ridurre i costi, un processore A11 Bionic per iPhone 9. Secondo le ultime voci invece il processore sarebbe lo stesso degli iPhone Xs e iPhone Xs Max, quindi l‘Apple A12, una componente molto avanza costruita con processo a 7 nanometri costruito da TSMC. Secondo alcune fonti che fondano le loro stime sulle dichiarazioni della azienda taiwanese partner di Apple, un processore di questo tipo darebbe ad Apple processore non solo circa il 40% più piccolo ma anche in grado di consumare circa il 40% in meno rispetto al predecessore e, come se non bastasse, ottenere un incremento di velocità di circa il 20%. Per quanto riguarda la durata della batteria, dice MacWorld,  l’ipotesi è che il nuovo SoC a 7m consentirà di ottenere benefici non tanto durante l’uso ma in standby.

In questo modello, ancora per ridurre i costi, Apple dovrebbe usare una scheda madre con solo 3 GB di memoria RAM, invece dei 4 GB di iPhone Xs e iPhone Xs Max.

Data d’uscita iPhone 9

Le ultime indiscrezioni puntano ad una partenza dei pre ordini già per il prossimo venerdì 14 settembre. A dirlo sono alcuni operatori tedeschi. Una data che potrebbe essere compatibile con la presentazione mercoledì 12 settembre. Apple potrebbe però avere qualche problema nel fornire gli iPhone 9 fin da subito per problemi nella produzione degli schermi che sono innovativi. Altre difficoltà potrebbero derivare dalla quantità di iPhone 9 che potrebbero finire sul mercato; secondo molte fondi iPhone 9 sarà talmente popolare da vendere da solo più dei due iPhone Xs e iPhone Xs Mac messi insieme

Prezzi di iPhone 9

Una delle ragioni per cui Apple lancerà iPhone 9 con le caratteristiche che abbiamo appena elencato, è la necessità di offrire un telefono a costo relativamente basso ma con specifiche, sempre relativamente, alte. Le le voci sui prezzi di iPhone 2018 puntano tutte in questa direzione: in particolare l’atteso best seller iPhone 9 potrebbe essere venduto con un prezzo compreso tra 600-700 dollari. Ultime voci risultano ancor più precise: 699 dollari per il modello entry level con schermo LCD. In Italia iPhone 9 potrebbe avere un prezzo intorno agli 800 euro o forse 850 euro.

Secondo alcune voci recenti, però, Apple potrebbe spingere il prezzo di iPhone 9 oltre questa soglia, portandolo vicino ai 900 euro. In pratica più in alto rispetto ad iPhone 8 da 4,7 pollici, anche se leggermente sotto il prezzo di iPhone 8 Plus.