Apple prepara una serie TV basata sul libro “Pachinko” di Min Jin Lee

La Casa di Cupertino si è assicurata i diritti per sviluppare una serie TV basata su "Pachinko", libro di Min Jin Lee che narra la storia di quattro generazioni di coreani che vivono in Giappone

Pachinko

Apple si è assicurata i diritti per sviluppare una serie TV basata su “Pachinko“, libro di Min Jin Lee che narra la storia di quattro generazioni di coreani che vivono in Giappone. Lo riferisce Variety spiegando che l’opera narrativa permette di capire perché le relazioni tra Corea e Giappone restano ancora oggi tese, una vicenda che si svolge tra Corea, Giappone e Stati Uniti.

Il volume è stato elencato tra i migliori libri del 2017 secondo i commentatori di Project Syndicate. Soo Hugh scriverà e sarà il produttore esecutivo della serie oltre ad essere quello che in gergo si chiama “showrunner” (responsabile delle operazioni giorno per giorno di una serie televisiva), in altre parole, la persona che rende possibile il funzionamento della serie.

pachinkoHugh è stato in precedenza lo showrunner della prima stagione della serie TV “The Terror” trasmessa sul canale AMC (poi distribuita a livello internazionale da Amazon). Si è occupata anche della creazione della serie “The Whispers”, con Steven Spielberg come produttore esecutivo per il network ABC, basata sul racconto Ora zero di Ray Bradbury, incluso nella raccolta «L’uomo illustrato». Il suo nome appare in altre serie TV come «Under the Dome», «The Killing» e “The River».

“Pachinko” è solo l’ultima di varie serie TV alla quali Apple sta lavorando. Apple ha siglato accordi per la produzione di decine di programmi televisivi, dalla creazione di nuovi episodi di “Storie incredibili” (Amazing Stories), passando per “Are You Sleeping” (un thriller con protagonista Octavia Spencer) e la produzione di nuova serie TV animata intitolata “Central Park”. Non è dato sapere come Cupertino intende distribuire questi programmi ma da tempo si vocifera l’arrivo di un servizio di streaming video che sarà probabilmente integrato con Apple Music e/o riviste digitali in abbonamento.