fbpx
Home Macity Apple History & Lifestyle I piani di Apple per il successore di Tim Cook e di...

I piani di Apple per il successore di Tim Cook e di tutti i top manager

Jony Ive si è dimesso e Phil Schiller è andato in pensione: Tim Cook e i top manager invecchiano e si avvicinano alla pensione, così non sorprende che Apple stia già preparando i piani non solo per il successore di Tim Cook ma anche per i principali vicepresidenti che tirano le redini delle varie divisioni della multinazionale.

Innanzitutto Apple sta già formando la prossima generazione del gruppo dirigenziale, preparando per i ruoli di maggiore responsabilità una nuova leva di manager più giovani, pronti a prendere il ruolo per sostituire i manager senior ora in carica.

Ancora una volta per il ruolo di Ceo e di possibile successore di Tim Cook viene indicato Jeff Williams, il super dirigente che prima di approdare a Cupertino nel 1998 ha ricoperto diversi ruoli manageriali in IBM per oltre 10 anni. Williams ha giocato un ruolo chiave nell’ingresso di Apple negli smartphone con il lancio del primo iPhone e dal 2010 è responsabile delle operazioni: il ruolo è quello di Chief Operating Officer, lo stesso svolto da Tim Cook per anni nell’era di Steve Jobs.

La seconda volta di Tim Cook: tutta un’altra AppleNon sorprende che in Apple Park Jeff Williams sia visto come il candidato numero uno per essere l’erede o meglio il successore di Tim Cook: il suo nome è indicato per il ruolo di CEO fin dal 2015. Oltre ad aver gestito lo sviluppo di Apple Watch e dei progetti relativi alla salute di Apple, più recentemente Williams supervisiona anche la progettazione di hardware e software. L’importanza di questo manager è cresciuta molto negli anni e il suo profilo somiglia molto a quello di Cook, come super esperto delle operazioni ma non come visionario di prodotti come Steve Jobs e Jony Ive.

I piani di Apple non si limitano al successore di Tim Cook ma riguardano anche tutti i ruoli chiave ricoperti degli attuali Senior Vice President. Ora Eddy Cue gestisce i servizi Apple, inclusi Music, Apple TV+, iCloud e Apple Mappe. Il report di Bloomberg indica come suo possibile successore Peter Stern ex dirigente di Time Warner Cable approdato in Apple nel 2016. Al momento Stern è responsabile delle produzioni originali TV di Cupertino, di Apple Books, iCloud e anche della pubblicità. Sotto la sua guida è stata creata la rinnovata app Apple TV e sembra sia anche responsabile del piano di abbonamento tutto in uno Apple One atteso in arrivo.
Jeff Williams e Tim Cook, due facce della stessa medagliaCraig Federighi, senior Vice President software, è il più giovane dell’attuale team dirigenziale: anche se si prevede che ricoprirà questo incarico ancora per anni emergono già due possibili candidati. Si tratta di Sebastien Marineau-Mes, ora vicepresidente Intelligent Systems Experience e di on Andrews, dal 2019 vicepresidente CoreOS.

Per il ruolo di senior vicepresidente delle operazioni, ora ricoperto da Sabih Khan il possibile successore è Priya Balasubramaniam. A Dan Riccio, senior vicepresidente Hardware Engineering potrebbe succedere John Ternus, infine per il ruolo di Johny Srouji, vicepresidente senior Hardware Technologies, viene indicato Sribalan Santhanam.

Offerte Speciali

MacBook Air 512 GB in forte sconto a 1319 euro; modello da 256 GB a 1049 €

MacBook Air 512 GB al minimo: solo 1289,90 euro

Su Amazon comprate ancora il nuovo MacBook Air da 512 GB al prezzo più basso di sempre: 1289,99 euro invece che 1529.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,789FansMi piace
93,853FollowerSegui