fbpx
Home Macity Hardware Apple C'è anche un Mac Pro nelle Subaru che Apple usa per Mappe

C’è anche un Mac Pro nelle Subaru che Apple usa per Mappe

Il sito 9to5Mac riferisce dettagli su come il team di Apple usa veicoli (presidiati) per creare e aggiornare le mappe del suo servizio. La Mela sfrutta delle Subaru Impreza di colore bianco, nome in codice “Ulysses”, dotate di scanner LiDAR, un Mac Pro, un hardware e un software denominato EyeDrive per la gestione di tutto.

“La vettura è modifica con decine di componenti hardware, inclusa una torre sulla parte superiore del veicolo con avanzate fotocamere ad alta risoluzione e lenti Zeiss, scanner LiDAR e un Mac Pro 2013 che elabora e cattura i dati in tempo reale”, riferisce 9to5Mac. “Il tutto è controllato dall’unità EyeDrive, che è un iPad modificato sul quale gira l’app EyeDrive che indica i compiti da svolgere e permette anche ad un operatore di gestire i dati acquisiti”.

Apple usa anche una Lexus a guida autonoma, denominata “Tyche”, una vettura sfruttata per le ricerche dell’azienda sul versante della guida autonoma. «I veicoli sono inoltre dotati di 4 SSD da 4TB cadauno, che si riempiono in circa una settimana di lavoro; Apple fa inoltre affidamento al servizio di consegna immediata di UPS per sostituire il più velocemente possibile gli SSD. L’altro tipo di vettura usata è una Lexus a guida autonoma, nome in codice “Tyche”. In ciascun veicolo modificato è presente la propria versione dell’app EyeDrive».

Nelle Subaru sono presenti due persone: un operatore alla guida e l’altro si occupa del sistema EyeDrive. Il team ha a disposizione una specifica finestra temporale per la cattura dei dati necessari per la creazione della mappa e altre funzionalità, giacché il sistema LiDAR non funziona correttamente di notte.

“Il team deve avviare l’acquisizione dei dati di mattina, quando il sole è a 30 gradi e guidare fino a quando si raggiungono i 30 gradi di notte, altrimenti interferisce con i sensori del sistema LiDAR. Apple richiede inoltre che la cattura dei dati avvenga in perfette condizioni atmosferiche in modo da ottenere immagini coerenti. Ogni vettura è attentamente ispezionata prima del lavoro sul campo per accertarsi che tutte le attrezzature funzionino come previsto”.

Il sistema EyeDrive è precaricato con un percorso che il team dovrà seguire; le persone all’interno del veicolo possono segnalare eventuali anomalie durante la guida. “Mentre sono su strada, l’app EyeDrive comunica al team dove recarsi per catturare i dati. L’operatore può verificare le immagini in tempo reale mediante l’iPad e confermare che i dati catturati sono a posto o se vi sono problemi. Le strade sulle quale l’auto è condotta sono marcate con un contorno verde sul display e l’operatore può segnare se una specifica strada non è accessibile perché privata o ad esempio vi sono lavori in corso.

I dati catturati dai veicoli sono ovviamente usati per funzionalità di Mappe quali FlyOver, Look Around e viste 3D. Da tempo Apple ha rinnovato l’app Mappe guidano per oltre 6 milioni di chilometri, mostrando ora on molta più precisione dettagli di strade, spiagge, porti turistici, parchi, edifici, aeroporti e altro ancora. In varie città sono già visibili i cambiamenti, per altre le novità saranno visibili nei mesi seguenti.

Offerte Speciali

Su Amazon iPhone SE 2020 è già al prezzo più basso: 464 €

iPhone SE 2020 64GB al prezzo minimo: 414,99€

Su eBay comprate in forte sconto tutti gli iPhone SE: prezzo da 414 euro, 85 euro meno del prezzo Apple!
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,721FansMi piace
93,875FollowerSegui