Home Hi-Tech Giochi e Console Tencent vicina all'acquisto di Clash of Clans, Supercell diventa cinese

Tencent vicina all’acquisto di Clash of Clans, Supercell diventa cinese

[banner]…[/banner]

Chi pensa ancora che il business delle App non sia reale dovrà ricredersi: Supercell, all’atto concreto una delle aziende Finlandesi con il giro d’affari più alto di tutte, con stime di più di 2 miliardi di dollari nel 2015 e più che raddoppiato rispetto all’anno precedente, sta per passare in mano alla cinese Tencent Holdings Ltd, colosso asiatico che basa il proprio business nell’intrattenimento mediatico e web.

La storia di Supercell inizia nel 2010, ma è con il rilascio di Clash of Clans nel 2011 che inizia il successo: il gioco, gratuito, consente di creare il proprio villaggio e, alleandosi con altri, combattere altri clan di giocatori online. Tutto il gioco è gestito dai server dell’azienda e le App, per iOS e Android, sono solo dei terminali di accesso al mondo. Simili, anche se con formule diverse, Boom Beach (che noi di Macitynet abbiamo recensito qualche tempo fa) e Clash Royale, altri titoli di grandissimo successo che assieme a Clash of Clans hanno reso l’azienda di Helsinki luna delle più fruttuose di App Store e Google Play. La formula per tutti i giochi è la stessa: accesso gratuito al gioco e contenuti a pagamento che servono per velocizzare le manovre o aumentare la potenza del giocatore e grafica di tipo cartoon curata sino al più piccolo dettaglio.

supercell_tencent_press

Ci ha visto lungo Tencent che rileverà l’84,3% dell’azienda per una quota stimata di 8,6 miliardi di dollari (l’azienda è stimata attorno ai 10,2 miliardi di dollari, il doppio di appena un anno fa). Supercell, già da tempo in mano alla giapponese SoftBank, ha pubblicato nella home page del sito una lettera aperta agli utenti in cui spiega che probabilmente nulla cambierà e che l’azienda resterà indipendente. D’altra parte Tencent ha tutto l’interesse a fare in modo che una macchina da soldi come Supercell, che ha adesso all’attivo 180 dipendenti e che ha un fatturato di più di 2 miliardi di dollari all’anno (con un utile appena sotto il miliardo), continui a macinare successi e che rimanga tra le App più scaricate e utilizzate dei vari store.

boombeach_titlescreen_2015

coc_titlescreen_2016

 

Offerte Speciali

Come acquistare MacBook Air M1 a rate su Amazon con carte ricaricabili

Mac Book Air M1 256 GB ancora al minimo storico, 899 €

Il modello di MacBook Air M1 nella versione grigio siderale con disco da 256 GB torna al minimo su Amazon. A 899 Euro. Prezzo più basso mai raggiunto con sconto del 19%.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,975FollowerSegui