HomeMacityAudio / Video / TV / StreamingDisney Plus spiega come funzionerà la pubblicità

Disney Plus spiega come funzionerà la pubblicità

Entro fine anno arriverà il nuovo piano di abbonamento per Disney Plus inframezzato dalle pubblicità. Si tratta di un mercato ancora nuovo per la gran parte dei servizi di TV in streaming e per questo motivo c’è parecchia curiosità in merito al suo funzionamento. Adesso si sa qualcosa in più.

Nel tentativo di aumentare il numero di abbonati alcuni servizi infatti stanno sperimentando una opzione aggiuntiva che, a un prezzo inferiore, permette alle persone di accedere a tutti i contenuti offerti accettando però la distrazione delle pubblicità. Gli abbonamenti attuali infatti, con prezzi che oscillano pressappoco tra i 5 e i 15 euro (ad esempio Disney Plus costa 8,99 euro al mese), sono completamente privi di annunci, banner e video. Ma chi vuole potersi abbonare a più servizi di TV in streaming il costo comincia ad essere proibitivo ed è per questo che c’è chi valuta di far spendere pochi euro recuperando però i costi di gestione proponendo degli annunci.

Secondo Variety e il Wall Street Journal, per quanto riguarda Disney Plus verranno mostrati annunci per una durata complessiva di quattro minuti su tutti i film e i programmi che durano meno di un’ora. Questa scelta consentirà di distribuire un numero inferiore di pubblicità rispetto a quel che stanno sperimentando gli altri suoi concorrenti: ad esempio Peacock di NBC pubblica non più di cinque minuti di pubblicità per ogni ora di contenuto, mentre HBO Max ne riproduce quattro ogni ora.

disney plus

Il numero di annunci previsto per Disney Plus è perfino inferiore a quello del fratello Hulu che è sempre proprietà di Disney ma al momento lancia dai 9 ai 12 minuti di annunci in un’ora.

La multinazionale di Topolino procede cauta anche per quanto riguarda i contenuti delle pubblicità, in quanto pare abbia deciso di evitare quelli meno adatti alle famiglie, come ad esempio gli annunci di alcolici o con argomenti politici, e non manderà in onda neppure quelli che sponsorizzano i servizi concorrenti. Infine se si tratta del profilo di un bambino, con Disney Plus le pubblicità non ci saranno affatto, e non riprodurrà annunci neppure all’interno di spettacoli e contenuti rivolti a un pubblico in età prescolare, quesot anche se si sta usando un profilo tradizionale.

Se questa strategia funzionerà è ancora da vedere, ma al momento l’azienda sta andando forte: Disney Plus ha infatti aggiunto 7,9 milioni di nuovi abbonati soltanto lo scorso trimestre e soltanto tra Stati Uniti e Canada ha all’incirca 44 milioni di abbonati, mentre in totale sono 129,8 milioni. Dal lancio, avvenuto a novembre 2019, è cresciuto costantemente, mentre concorrenti come Netflix stanno perdendo utenti (al momento è fermo a 74,58 milioni di abbonati in USA e Canada).

Tutti gli aggiornamenti sulle piattaforme dello streaming tv si trovano invece nelle pagine dedicate ad Amazon Prime Video,Netflix, Apple TV+ e Disney+.

Offerte Speciali

macbook pro 2021 14 pollici ico ok

MacBook Pro 14 da 512 GB scontato di 350 € spedito subito

Amazon rilancia sui MacBook Pro M1 da 14": versione 512 TB a 1.999€, un risparmio di 350 €. Spedizione immediata.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

Iguida

Faq e Tutorial