fbpx
Home Hi-Tech Android World Il trono degli smartphone pieghevoli: Galaxy Fold forse arriva, Huawei Mate X...

Il trono degli smartphone pieghevoli: Galaxy Fold forse arriva, Huawei Mate X chissà

Al Mobile World Congress il vincitore del trono del primo smartphone pieghevole era sulla carta Royole con FlexPai, per essere stato il primo in assoluto ad essere presentato, ma per forza e presenza sul mercato mondiale Samsung Galaxy Fold era il pretendente numero uno, seguito a ruota da Huawei Mate X.

Ma come nella celebre serie TV una impressionante serie di colpi di scena ha stravolto tutto nel giro di pochi mesi, sopratutto per i due big della telefonia. Infatti, come prevedibile, il primato simbolico di Royle è passato praticamente inosservato nel mercato di massa, anche perché la società più che a vendere il suo terminale punta a concedere in licenza tecnologie display.

Tutti i pronostici a favore di Galaxy Fold si sono infranti con l’invio delle prime unità di prova per le recensioni in USA e il successivo posticipo di lancio globale per problemi al display e al cardine. Le ultime notizie dalla Corea indicano che ormai Samsung ha risolto entrambi i problemi e che è ormai pronta al lancio effettivo, ora atteso per il mese di luglio.

Samsung: i nuovi Galaxy S e il Galaxy Fold, lo smartphone pieghevole che diventa tabletSempre al Mobile World Congress I pochi eletti che hanno potuto mettere le mani sia su Samsung Galaxy Fold che su Huawei Mate X puntavano le loro preferenze e scommesse sul secondo, nonostante il prezzo proibitivo. Ma con un altro colpo di scena anche il secondo pretendente al trono degli smartphone pieghevoli ora rischia davvero grosso: non solo la perdita del trono ma forse addirittura la sua stessa esistenza.

Sempre dalla Corea, come riporta Korea IT News, si apprende infatti che il colosso cinese è stato costretto a posticipare il lancio di Hauwei Mate X. Al lancio la vendita era indicata con un generico seconda metà di quest’anno, ora non è più dato sapere se e quando lo vedremo. Questa volta il problema non è tecnico ma commerciale, perché l’adesivo trasparente ottico, siglato OCA, necessario per costruire schermi pieghevoli, è fornito alla cinese BOE dalla statunitense 3M.
iFixit ha smontato il Samsung Galaxy Fold e rivela il potenziale problema che fa rompere lo schermo
Huawei sembra abbia richiesto al suo fornitore di schermi pieghevoli BOE di cambiare fornitore e trovare un sostituto a 3M non sembra un compito semplice. Senza contare poi tutte le altre problematiche derivanti dal bando USA di Trump sulle licenze Android, tecnologie per processori e chip e altro provenienti dagli USA.

MWC 2019, arriva il pieghevole Huawei Mate X e iPhone XS diventa lo smartphone dei poveri

Per conoscere il gran finale del trono degli smartphone pieghevoli sembra dovremo pazientare ancora a lungo e attendere non una, bensì due o tre stagioni almeno, questo perché il primo a conquistare il trono rischia di non essere il vincitore assoluto. Le previsioni puntano a un milione di terminali flessibili entro quest’anno e 6 milioni per il 2020, ma soprattutto si prevede che potremo comprarne uno al modico prezzo di 1.000 dollari, quindi la metà del costo dei primissimi modelli, se e quando arriveranno, ma solo nel giro di 3 anni.

A Cupertino la morale della saga è nota: inutile arrivare primi sul mercato con tecnologie hardware non mature e software inadeguato, perchè si rischia di usare i clienti come beta tester, rimettendoci in termini di immagine del dispositivo e soprattutto del marchio, perdendo la fiducia dei clienti. Per un bell’iPhone 5G e pieghevole possiamo anche aspettare.

Offerte Speciali

Amazon spacca il prezzo di iPad Pro: sconto del 23%

Su Amazon piovono sconti per gli iPad Pro e iPad Air. Ribassi storici, con taglio al listino fino al 23% per i modelli Pro. Prezzi interessanti anche per gli iPad Air
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,419FansMi piace
95,273FollowerSegui