fbpx
Home iPhonia iPhone iPhone 8 si sbloccherà con gli occhi, torna la voce dello scanner...

iPhone 8 si sbloccherà con gli occhi, torna la voce dello scanner per l’iride

Per sbloccare il prossimo iPhone 8 basterà un’occhiata. Torna la voce di una presunta implementazione dello scanner per l’iride sull’iPhone del decimo anniversario, il telefono per cui ci si aspetta quel guizzo che con iPhone 7 (per qualcuno) sarebbe mancato.

C’è chi dice che si chiamerà iPhone 7s, chi punta tutto su iPhone 8, chi prova a ipotizzare un iPhone X, utilizzando proprio il numero romano per celebrare i dieci anni dal primo iPhone che ha cambiato il settore delle comunicazioni, e forse anche un po’ il mondo. Ma se il nome è ancora un’incognita, per quanto riguarda le funzionalità in arrivo sembra esserci più sintonia tra una voce e l’altra. Ricapitolando dovremmo avere tre iPhone, oltre ad una rivisitazione (iPhone 7s e 7s Plus) dei due modelli già conosciuti ci sarà un terzo telefono top di gamma con schermo OLED curvo, ricarica wireless e, a quanto pare un sensore per il riconoscimento dell’iride.

A ribadire quest’ultima funzione è DigiTimes, solitamente poco affidabile quando si tratta di prevedere le specifiche di iPhone ma molto più informato, invece, in ciò che accade intorno alle catene di produzione, anticipando proprio nelle scorse ore una maggiore severità, da parte di Cupertino, nell’ispezione dei componenti del prossimo smartphone targato Apple e un avvio dei test di produzione in anticipo rispetto alle tabelle di marcia seguite da Cupertino per gli Phone precedenti. Ed è proprio in quest’ultima indiscrezione che trapela nuovamente la presenza di uno scanner che permetterebbe al prossimo smartphone della Mela di riconoscere l’iride dell’utente per consentirgli l’accesso completo al dispositivo.

iPhone 8 scanner iride

DigiTimes, tra l’altro, aveva già segnalato questa possibilità lo scorso agosto, poco prima del lancio dell’attuale generazione di iPhone, smentendo in parte le previsioni del più affidabile Ming Chi-Kuo, il quale sosteneva invece che Apple lo avrebbe adottato per l’iPhone del 2018. L’analista di KGI a riguardo sarebbe in realtà piuttosto indeciso, tenendo ancora in ballo l’ipotesi di un sistema di riconoscimento del volto.

Di questo si era espresso in merito anche l’analista Timothy Arcuri di Cowen and Company che, proprio lo scorso mese, parlava di «riconoscimento facciale biometrico dell’individuo ed un meccanismo per il riconoscimento delle gesture», dando per altro credito alle acquisizioni di aziende come PrimeSense e Faceshift.

Riconoscimento facciale o scanner dell’iride (o perché no, entrambi) in ogni caso garantirebbero ad Apple un sistema di sicurezza affidabile a tal punto da consentirgli di eliminare definitivamente il Touch ID e quindi, di conseguenza, il tasto Home, operazione che avrebbe già messo in atto in parte con la “virtualizzazione” su iPhone 7. La società ha già diversi brevetti depositati in merito ed una tecnologia di questo tipo oggi non è neanche troppo difficile da immaginare: Samsung, tanto per citarne una, aveva già implementato uno scanner per l’iride sul Galaxy Note 7.

iPhone 8 scanner iride

Offerte Speciali

Ultimo MacBook Pro 13″ a solo 1199 euro su Amazon

Ultimo MacBook Pro 13″ in sconto: solo 1199 euro su Amazon

Su Amazon questa sera vanno in sconto i MacBook Pro da 13 pollici. La versione entry level con Touch ID e TouchBar, processore da 1,4 GHz vi costa solo 1199 euro, meno del MacBook Air.
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,426FansMi piace
95,256FollowerSegui