fbpx
Home Macity Software / Mac App Store La prima beta di Parallels Desktop 16 per i Mac con CPU...

La prima beta di Parallels Desktop 16 per i Mac con CPU M1 virtualizza i sistemi operativi ARM

Dopo settimane di attesa, Parallels propone una preview tecnica del software di virtualizzazione Parallels Desktop 16 ottimizzato per i Mac con SoC M1. Gli utenti registrati possono ottenere il software che ora vanta un “motore” completamente nuovo che può essere sfruttato per usare in una macchina virutale sistemi operativi pensati per processori con archiettura ARM. Per utilizzare la preview è necessario ovviamente un Mac con SoC M1 (non si installa sui Mac con CPU Intel), ma anche l’immagine ISO o VHDX del sistema operativo di una macchina virtuale per processori con architettura ARM.

Parallels spiega che non è possibile avviare macchine virtuali create su Mac con processori Intel o creare nuove macchine virtuali per eseguire sistemi operativi per architetture x86; non è – almeno per il momento – possibile sospendere o riprendere l’esecuzione di una macchina virtuale; il pulsante utilizzato per chiudere una macchina virtuale non funziona ancora e bisogna eventualmente spegnere del tutto la macchina virtuale. I software per architettura ARM32 non sono compatibili. Alcune di queste limitazioni sono dovute alla natura stessa della piattaforma, mentre altre, limitaziono sono temporanee e verranno eliminate con l’arrivo dellla versione definitiva di Parallels Desktop 16.

Parallels collabora con Cupertino per le CPU Apple
Devbian eseguito su Parallels Desktop in funzione su un Mac con CPU Apple Silicon

All’inizio di dicembre sono apparsi vari tutorial su internet per spiegare come a installare Windows 10 per ARM sui nuovi Mac con CPU M1 sfruttando l’hypervisor di macOS e una versione ad hoc del software gratuito QEMU.

La prima beta di Parallels Desktop 16 per i Mac con CPU M1 virtualizza i sistemi operativi ARM

Come abbiamo segnalato qui, uno sviluppatore ha installato Geekbench 5 sulla macchina virtuale ottenendo un punteggio di 1.288 punti nei test single-core e 5.449 punti i multi-core (con gli 8 core allocati e 4 GB di RAM), rispetto ai 1.730 e 7.500 punti con Geekbench eseguito nativamente su macOS. In altre parole, c’è una perdita di velocità all’interno della macchina virtuale, come è ovvio che sia, ma le prestazioni rimangono ottime, persino migliori rispetto a quelle che è possibile ottenere su un Surface Pro X , dispositivo Microsoft sul quale gira nativamente Windows per ARM.

Già disponibile un tool per installare facilmente Windows 10 ARM sui Mac con Apple Silicon
Windows 10 on ARM eseguito in una macchina virtuale con QEMU su un Mac con SoC M1. Foto: Macg.

Tutti gli articoli di macitynet che parlano di Parallels sono disponibili a partire da questa pagina.

Offerte Speciali

iPad Pro 11″ 256 GB scontato su Amazon: 949 €

iPad Pro 11″ 1 TB GB , minimo storico: 1018 euro

Su Amazon iPad Pro torna al prezzo minimo nella sua versione da 1TB GB cellular con schermo da 11 pollici. Lo pagate solo 1018 euro, quasi il 25% in meno del prezzo di listino
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,883FansMi piace
93,611FollowerSegui