High Sierra disponibile anche in versione server con macOS Server 5.4

Apple rilascia macOS Server 5.4, software che trasforma High Sierra in sistema operativo server con strumenti avanzati per condividere file, pianificare riunioni, sincronizzare contatti, ospitare siti web, gestire flotte di iPhone e iPad e altro ancora

macOS Server

Come ormai accade da anni, insieme alla versione standard di macOS 10.13 High Sierra (qui tutti i dettagli), Apple ha rilasciato anche OS X Server 5.4 su Mac App Store: si tratta di un insieme di strumenti che permettono di trasformare macOS in sistema operativo server con integrate funzioni che facilitano il lavoro in team, la comunicazione e lo scambio di file all’interno di aziende e organizzazioni.

La nuova versione di OS X Server 5.4 è più vincolata a macOS 10.13. Come sempre mette a disposizione strumenti avanzati per condividere file, pianificare riunioni, sincronizzare contatti, ospitare siti web, accedere in remoto alla rete e molto altro ancora.

macos server 5.4

Il sistema OS X Server permette di attivare funzionalità avanzate di condivisione file per Mac, PC, iPhone e iPad, gestione profili per la gestione e la distribuzione di app su dispositivi mobili iOS, il caching server che permette, ad esempio, di distribuire più velocemente i download ai vari client Mac della rete, gestione centralizata calendari per pianificazione riunioni ed eventi, prenotazione sale riunioni, e contatti, server mail e molto altro. La versione server consente, tra le altre cose, la distribuzione di app su “flotte” di dispositivi iOS.

Tra le novità dell’insieme di strumenti che trasformano macOS in sistema operativo server troviamo opzioni avanzate di condivisione per Time Machine e dei server cache ora integrate direttamente nelle Preferenze. Apple spiega che ora il server di cache supporta una architettura a strati e non manca il supporto per il nuovo filesystem APFS. Sono ovviamente presenti numerose opzioni a supporto di chi ha bisogno di gestire flotte di dispositivi con iOS 11 e anche Apple TV con tvOS 11, incluse nuove preferenze mirate per l’impiego nelle scuole e nelle classi.

Tra queste la nuova restrizione per soli dispositivi selezionati per creare reti VPN, comandi per forzare la partecipazione ai corsi, con blocco app e dispositivi, nuove restrizioni AirPrint e la possibilità di rilevare le stampanti tramite iBeacon, limitare installazione di app e libri solo quando i dispositivi iOS sono collegati tramite USB ed Ethernet, infine anche la possibilità di installare update software su tutti i dispositivi supervisionati anche quando sono bloccati con codice.

Per quanto riguarda macOS 10.13 sono ora presenti payload per Estensioni, Smart Card, Migrazione Sistema e per VPN IKEv2, nuovi comandi di controllo dei dispositivi mobile per elenco utenti, sblocco utente, eliminazione utente oltre che per spegnere e riavviare, un nuovo comando di query per lo stato e gestione password EFI, la possibilità di nascondere la configurazione di Siri al primo login e altro ancora.

L’applicazione macOS Server 5.4 che trasforma High Sierra in sistema server è in vendita a 21,99 euro su Mac App Store.