Home Recensioni Recensione Excelvan BL-59, il videoproiettore tuttofare con cuore Android

Recensione Excelvan BL-59, il videoproiettore tuttofare con cuore Android

Negli scorsi giorni abbiamo provato Excelvan BL-59, un videoproiettore che fa della presenza di Android il suo principale punto di forza. Grazie al sistema operativo incorporato si possono infatti installare praticamente tutte le app, utilizzandolo così senza doverlo necessariamente collegare ad una fonte per l’acquisizione dei contenuti da proiettare.

Non mancano tuttavia le opzioni di collegamento ad altri dispositivi: è ad esempio possibile clonare quel che appare sullo schermo di smartphone e tablet sfruttando il mirroring di Android senza cavo, oppure proiettare lo schermo del computer via cavo tramite presa HDMI. Ci sono anche due porte USB per leggere il contenuto di chiavette e dischi portatili: è il tuttofare delle proiezioni.

Recensione Excelvan BL-59

Nella scatola

Particolarmente completa la confezione: il proiettore, ben imballato e protetto da eventuali urti attraverso uno spesso alloggiamento in soffice materiale plastico, è accompagnato da:

  • telecomando per il controllo remoto
  • cavo di alimentazione
  • cavo RCA audio/video
  • due fusibili sostitutivi
  • viti per il fissaggio a soffitto
  • panno per la pulizia dell’obiettivo
  • tappo per l’obiettivo
  • mini-cavalletto a vite
  • manuale d’uso
  • manuale rapido
  • foglio di garanzia

Com’è fatto

Dal design classico, la scocca esterna di Excelvan BL-59 è realizzata in lucido policarbonato. Anche le dimensioni sono piuttosto standard e vicine a quelle di tantissimi altri videoproiettori. Nello specifico misura  32 x 24 x 12 centimetri e pesa due chili e mezzo. Di seguito un elenco di porte, prese e parti presenti nei vari lati del videoproiettore:

Facciata superiore

Qui troviamo alcuni tasti in gomma per il controllo delle funzioni principali, nello specifico:

  • Pulsante On/Off
  • Frecce direzionali
  • Tasto OK
  • Tasto Menu
  • Tasto Indietro

Ci sono anche due ghiere: una permette di inclinare leggermente la proiezione, l’altra consente di regolare la messa a fuoco.

Recensione Excelvan BL-59, il videoproiettore con Android

Lato anteriore

Qui è presente l’obiettivo affiancato dal sensore IR per il telecomando

Lato posteriore

Qui troviamo una serie di prese e ingressi, nello specifico:

  • Ingresso di alimentazione
  • USB x2
  • R-OUT
  • L-OUT
  • AV
  • L-IN
  • R-IN
  • HDMI x2
  • VGA
  • Antenna TV
  • Y
  • Pb
  • Pr

Recensione Excelvan BL-59, il videoproiettore con Android

Lato destro

Sul lato destro di Excelvan BL-59 è presente la griglia attraverso la quale viene aspirata l’aria per raffreddare i componenti interni. E’ coperta da un filtro estraibile che ne facilita la pulizia periodica.

Lato sinistro

Da questa parte troviamo gli speaker incorporati, ben protetti da polvere e urti attraverso un’apposita griglia.

Facciata inferiore

Sul fondo, agli angoli, sporgono quattro piedini in gomma che possono essere rimossi per fissare il proiettore ad un eventuale supporto attraverso le viti incluse in confezione. C’è anche un quinto foro per avvitare il mini-cavalletto (anch’esso nella scatola) per inclinare leggermente la proiezione verso l’alto.

Cosa può fare

Come anticipato sono diverse le modalità di utilizzo di Excelvan BL-59, che vanno dalla lettura di contenuti da supporti esterni al collegamento ad altri dispositivi in wireless o via cavo, fino all’uso spensierato attraverso il sistema operativo Android integrato.

Uso con Android

Partiamo proprio da quest’ultimo, che ci è sembrato quello più interessante ma anche il più limitato (almeno dal punto di vista degli strumenti in dotazione). L’accensione è molto rapida: in meno di 10 secondi il videoproiettore sarà subito operativo.

La schermata principale mette in primo piano le principali funzioni del videoproiettore: sono sostanzialmente delle “cartelle” completamente personalizzabili.

  • Online video: qui si possono raccogliere le app che prendono contenuti da Internet, come ad esempio Netflix e Amazon Prime Video.
  • Recommend: quest’area raccoglie alcune applicazioni consigliate dal sistema operativo al primo avvio.
  • Music: qui si possono raccogliere tutte le app dedicate alla riproduzione audio, come Spotify o player per i file archiviati in locale.
  • Local: qui si accede alla memoria interna.
  • My Apps: qui troviamo tutte le app installate
  • Settings: rapido accesso alle Impostazioni

Il proiettore usato con Android è piuttosto reattivo. Risulta abbastanza rapido nella ricerca e nella gestione delle varie funzioni tramite telecomando, mentre ci è sembrato piuttosto lento nel collegamento WiFi al router per il download delle app. Software come Adobe Reader, con un peso di 50-60MB, vengono scaricati in circa 5 minuti.

Il problema principale è nel telecomando. In via teorica permetterebbe di fare tutto come cercare app, digitare su una tastiera virtuale a schermo e quant’altro, ma risulta piuttosto scomodo per la gran parte delle operazioni e con qualche app crea più di un problema.

Recensione Excelvan BL-59, il videoproiettore con Android

Ad esempio l’app YouTube non riconosce le frecce direzionali, perciò non siamo in grado di muoverci tra le voci e selezionare i video su schermo, cercarne di nuovi nella barra di ricerca o fare qualsiasi altra cosa.

Con altre app come Adobe Reader rimane impossibile chiudere il tutorial che compare al primo avvio, rendendo praticamente impossibile l’uso dell’app per la lettura dei file PDF.

La soluzione è una soltanto: acquistare una mini-tastiera Bluetooth per TV, avendo così a disposizione un controller molto più pratico. Tra le impostazioni il videoproiettore ci indica proprio la compatibilità con accessori esterni via Bluetooth, quindi volendo si può usare anche una qualsiasi tastiera accompagnata da un trackpad o un mouse.

Nessun limite, e questo invece è un bene, alle applicazioni che si possono installare. Ciò ci ha permesso di superare i problemi delle applicazioni installate di default, con un’interfaccia ostica e poco funzionale. Ad esempio abbiamo potuto installare il FileManger+ per accedere al contenuto delle chiavette USB collegate e VLC per la riproduzione di qualsiasi formato video che non veniva invece riconosciuto dal player integrato.

Visione file via USB

Grazie alla possibilità di installare le app dal Play Store di Google, è possibile visualizzare i file più disparati contenuti nelle memorie esterne, come ad esempio una chiavetta USB. In questo modo si può usare il videoproiettore in un’aula o in una sala conferenze senza dover avere con sé il computer. Basta la chiavetta con i file, le giuste app, e riprodurre slide in PowerPoint o documenti sul grande schermo diventa un gioco da ragazzi.

Il sistema funziona bene e non da problemi neanche con video in alta risoluzione. L’unico neo sta nel fatto che tutti i file devono essere scaricati sulla memoria interna. Ci sono 8 GB, il che vuol dire che file di grandi dimensioni non hanno spazio a sufficienza e non possono essere riprodotti, mentre con documenti e PDF alla lunga c’è il rischio di saturarla con file vecchi che dovranno così essere rimossi manualmente.

Proiezione da smartphone o tablet via Wireless

Lo streaming via wireless di quel che compare sullo schermo di uno smartphone è possibile. Il router fa da ponte tra i due dispositivi, che devono quindi essere connessi alla stessa rete WiFi. Basta poi avviare l’app Miracast sul videoproiettore e attivare le relative opzioni di trasmissione dello schermo sul proprio dispositivo: tempo 10 secondi e lo schermo sarà clonato sul videoproiettore.

Anche qui il sistema funziona piuttosto bene. Si percepiscono pochi millisecondi di latenza tra quel che si fa sullo schermo dello smartphone rispetto a quanto proiettato dall’Excelvan BL-59, ma tutto sommato può essere una valida soluzione quando si vogliono mostrare dei contenuti del telefono sul grande schermo.

Apprezzata la possibilità di tenere premuto il dito per far apparire una sorta di puntatore laser virtuale per indicare un particolare punto della proiezione direttamente dallo schermo touch del dispositivo, mentre non brilla lo streaming quando si riproduce un video: molto spesso infatti alcuni fotogrammi saltano o parti di essi restano bloccati per qualche secondo sovrapponendosi alle altre immagini che scorrono sullo sfondo. Per i video, meglio optare per le chiavette USB o lo streaming via cavo.

Proiezione da computer via cavo

Basta collegare il computer alla presa HDMI e il gioco è fatto. Pochi secondi e lo schermo sarà riprodotto sulla proiezione. Questa è la configurazione che più ci è piaciuta dal punto di vista della produttività. La proiezione è istantanea, non ci sono problemi di latenza neanche con i video e non è richiesta alcuna installazione di software. Trattandosi soltanto di un mirroring dello schermo, tutto si gestisce dal computer ed eventuali limiti sono perciò legati solo a quest’ultimo.

Come va

A parte i limiti dei modi d’uso sopra descritti, la qualità complessiva del videoproiettore è piuttosto elevata. Posizionando Excelvan BL-59 ad una distanza di 6 metri dalla parete o dal pannello (possibilmente di colore bianco) si ottiene una proiezione di dimensioni pari ad uno schermo da 200 pollici, che diventano 32’’ se la distanza è di appena 1 metro.

In entrambi i casi la luminosità è ottima: anche in una stanza illuminata è possibile distinguere chiaramente i contenuti proiettati. Il contrasto è molto buono e i colori sono vividi e ben definiti. Molto buona anche la risoluzione: da vicino i pixel si notano ma difficilmente si guarderà una proiezione a meno di un paio di metri, e a queste distanze la qualità complessiva è davvero alta.

Anche l’audio è molto buono, soprattutto se consideriamo che un minimo di rumore il proiettore quando acceso lo fa. In ogni caso l’audio degli speaker è superiore anche a quello di tante altre soluzioni concorrenti che offrono la medesima funzionalità. Pecca un po’ nel livello massimo del volume, quindi se usato con un pubblico affollato conviene affiancarlo ad uno speaker esterno (magari Bluetooth) mentre se si usa in casa con la famiglia può anche essere sufficiente lo speaker integrato.

Conclusioni

Excelvan BL-59 è un buon prodotto, specialmente per quanto riguarda le possibilità di utilizzo. Il vero punto di forza è Android, soprattutto se lo si accompagna ad un controller remoto Bluetooth acquistato separatamente. In questo modo si è totalmente indipendenti da un dispositivo esterno (smartphone, tablet o computer) per l’acquisizione dei contenuti da proiettare, lasciandosi guidare soltanto dai contenuti reperiti in rete o al massimo quelli archiviati in una chiavetta USB.

Pro

  • Tantissime modalità di utilizzo
  • Android integrato
  • Legge USB
  • Proietta contenuti in streaming via wireless e via cavo
  • Ottima luminosità, contrasto e colori
  • Audio di buona qualità
  • Risoluzione 1280 x 720 pixel

Contro

  • Telecomando limitato (ma si può usare un controller remoto Bluetooth)
  • App preinstallate lasciano a desiderare
  • I file su chiavetta devono essere scaricati
  • Streaming video via wireless troppo lento

Prezzo al pubblico

Excelvan BL-59 è in vendita su GearBest al prezzo di circa 170 euro.

Offerte Speciali

iPad Air 256 GB Wi-Fi e 64 GB cellular: scontatissimi su Amazon i modelli 2020

Su Amazon trovate in sconto iPad Air Cellular da 64 GB e iPad Air Wi-Fi da 256 GB con ribassi oltre il 14% e spedizione immediata.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,950FollowerSegui